Courmayeur Noir in Festival

L'edizione numero XXIV del Noir in Festival si tiene a Courmayeur dal 9 al 14 dicembre. Il film in Concorso sono sette, due Fuori Concorso, quattro in Eventi Fuori Concorso e tre serie nella sezione TV Noir. Temi conduttori di quest’edizione saranno il Doppio, la Paura, la Memoria: tre facce di un solo percorso che da più di vent’anni caratterizza un festival unico nella sua “specialità della casa”.

Noir in Festival 2014: il diario giorno per giorno

Noir in Festival 2014 recensioni film in anteprima

Black sea: recensione

Thing people do: recensione

Calvario: recensione

Noir in Festival 2014 programma

Il film d'apertura è Storie pazzesche di Damián Szifron, in Concorso al Festival di Cannes 2014, martedì 9 presso il PalaNoir 1. In questa edizione sarà il pubblico a votare il film che si aggiudicherà il Leone Nero, decisione motivata da Giorgio Gosetti e Marina Fabbri così: «in un Festival dove a farla da padrone sono film di genere, è giusto che sia il pubblico a decidere».

Tra le opere presenti abbiamo l’inglese Snow in Paradise dell’esordiente Andrew Hulme; l'americano Things People Do di Saar Klein (già montatore di Terrence Malick) con il Wes Bentley di Hunger Games; il vincitore dell'Un Certain Regard all'ultimo Festival di Cannes, White God, dell'ungherese Kornél Mundruczó, candidato all'Oscar; l'irlandese Calvary di John Michael McDonagh con Brendan Gleeson, sacerdote alle prese con il segreto del confessionale e una minaccia di morte; l’opera prima italiana In the Box di Giacomo Lesina con Antonia Liskova; il western noir The Salvation di Kristian Levring con Mads Mikkelsen vendicatore solitario; nonché il già citato Storie pazzesche di Damián Szifron, black comedy prodotta da Almodóvar. In prima internazionale assoluta entra in concorso anche Black Sea di Kevin Macdonald (L'ultimo re di Scozia) con Jude Law. Per chiudere, a pochi giorni dall'uscita nelle sale, arriva a Courmayeur in anteprima Big Hero 6, ultimo film d'animazione Disney.

Courmayer Noir in Festival: la storia

Nato nel 1991 come un festival unico nel suo genere, un'esperienza originale nel mondo del cinema e della letteratura del giallo e del mistero, si è affermato come un momento magico dell´anno, dove film, libri, televisione e new media vanno di pari passo, il luogo in cui si trascorre una settimana in compagnia dei protagonisti più attesi, nella cornice esclusiva del Monte Bianco all'apertura della stagione dello sci.

Dall'appassionato dei romanzi di Sherlock Holmes al teenager catturato dal fascino della console interattiva, dal lettore curioso della cronaca fino allo spettatore cinematografico e televisivo, tutti i tipi di pubblico si ritrovano, almeno una volta, nella passione per il brivido e il mistero. Secondo Variety, è diventato «uno dei 50 appuntamenti internazionali da non perdere». Ed è stato definito «l'unico vero Sundance italiano».

Personaggi affermati nel campo della scrittura e del cinema in Italia sono ospiti abituali e testimonial del festival, come Dario Argento, Carlo Lucarelli e Gabriele Salvatores. Ma ogni anno, grazie alla straordinaria popolarità del noir, si rinnovano le presenze prestigiose dei protagonisti di cinema e letteratura sia italiani che stranieri a Courmayeur.

Cuore pulsante della manifestazione è il Piazzale Monte Bianco, alle porte della cittadina, con il moderno PalaNoir. Due passi più in là ecco il Centro Congressi, gli uffici e il servizio d'accoglienza del Festival. Il luogo della mondanità e degli incontri è invece la centralissima Via Roma, mentre il Jardin de l'Ange ospita gli incontri con tutti i protagonisti.

Noir in Festival 2017: vincitori e considerazioni conclusive

Si chiude l'edizione numero XXVII del Noir in Festival. Ecco alcune nostre considerazioni a margine Continua...

Noir 2016: Iris - recensione del film di Jalil Lespert

Jalil Lespert dirige ed interpreta Iris, con Romain Duris e Charlotte Le Bon. Leggete la nostra recensione Continua...

Noir 2016: Wùlu - recensione del film di Daouda Coulibaly

Di Wùlu si è parlato come dello "Scarface africano", e non a torto. Leggete la nostra recensione del film di Daouda... Continua...

Noir 2016: The Oath - recensione del film di Baltasar Kormákur

Il regista islandese Baltasar Kormákur torna in casa e dirige il thriller The Oath. Leggete la nostra recensione Continua...

Noir in Festival 2016: tutti i film in programma della XXVI edizione

Addio Courmayeur, il testimone passa a Milano e Como. L'edizione successiva al venticinquesimo anniversario del Noir in... Continua...

Courmayeur 2015: video-intervista a Simon Pummell, regista di Brand New-U

La parola a Simon Pummell, regista e sceneggiatore di Brand New-U, che in questa video-intervista ci parla del suo noir... Continua...

Courmayeur 2015: video-intervista a Patricia Rozema, regista di Into the Forest

Premio della Giuria al Noir in Festival 2015, edizione numero 25, Into the Forest ipotizza un futuro senza elettricità.... Continua...

Courmayeur 2015: intervista al regista di Anacleto, Leone Nero al Noir in Festival

Blogo intervista Javier Ruiz Caldera, regista di Anacleto: Agente segreto, Leone Nero dell'edizione numero 25 del Noir... Continua...

Identicals: recensione in anteprima

In Concorso al Courmayeur Noir in Festival 2015 l'ultimo lavoro di Simon Pummell, Identicals. Leggete la nostra... Continua...

The Salvation: recensione in anteprima

Mads Mikkelsen, Eva Green e Jeffrey Dean Morgan protagonisti del western targato Danimarca, diretto da Kristian Levring.... Continua...