3 Days to Kill: 5 nuove clip in italiano e video-intervista a Kevin Costner

3 Days to Kill: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sull'action-thriller di McG al cinema dal 5 giugno 2014.

3 Days to Kill, l'action thriller diretto da McG (Una spia non basta), scritto e prodotto da Luc Besson e interpretato da Kevin Costner, Amber Heard e Hailee Steinfeld debutta oggi nei cinema italiani e cogliamo l'occasione per proporvi 5 nuove clip con scene in italiano tratte dal film e due featurette con video-interviste a Kevin Costner e Hailee Steinfeld, nel film padre e figlia.

A seguire trovate note di produzione, clip e interviste e se volete approfondire sono disponibili anche una recensione in anteprima del film e la colonna sonora ufficiale.

Note di produzione

“Picchiato, colpito, preso a pugni, la sua auto è distrutta. Anche questo fa parte di lui, del personaggio di Ethan” - McG

Ethan Renner, agente della CIA, è il protagonista di 3 Days to Kill, il nuovo action thriller di McG. Renner si troverà a salvare il mondo dal terrorista più efferato d’Europa, nel tentativo di raggiungere moglie e figlia a Parigi.

Il premio Oscar Kevin Costner è Ethan, lo spregiudicato e pericoloso agente che nel corso della propria vita e della propria carriera – tra l’altro ormai prossima alla fine – si è dedicato più ai delinquenti che a sua figlia. Fino a quando Vivi, una donna misteriosa interpretata da Amber Heard, gli fa un’offerta irrinunciabile, costringendolo a costruire, per la prima volta, un nuovo equilibrio tra lavoro e famiglia, affrontando enormi ostacoli e pericoli.

Come nei film precedenti, Charlie’s Angels, Charlie’s Angels: più che mai, e Una spia non basta, anche in questo McG analizza il lato intimo e personale dello spionaggio internazionale, stavolta visto attraverso gli occhi di un vecchio agente segreto in viaggio verso Parigi per ricongiungersi con la famiglia. “Cosa succede a James Bond quando torna a casa? Non lo vediamo mai senza i panni dell’agente segreto”, racconta McG. Ecco che il film svela delle verità universali sulla dimensione familiare e su quella professionale, che traghettano la storia ben oltre lo spionaggio. Ethan dovrà affrontare una delle sfide più difficili della sua vita, restare solo per tre giorni con sua figlia Zooey, interpretata da Hailee Steinfeld. Ethan conosce alla perfezione tutto ciò che ruota attorno al proprio lavoro, ma tenere lontana sua figlia – la cui curiosità di teenager diventa sempre più insistente – dal pericolo, rischia di rivelarsi più difficile del previsto. Come tanti altri ragazzi, infatti, Zooey pensa che suo padre anteponga il lavoro a tutto, ma non sa bene di che “lavoro” si tratti.

“Ecco un tema in cui tante persone si riconosceranno. Spesso perdiamo troppo tempo per cose futili, secondarie, perdendo di vista quelle che contano davvero. In fondo, il messaggio del film è proprio questo” – dice McG. McG spiega che l’esperienza maturata da Ethan come agente segreto, in qualche modo, gli impedisce di essere un buon padre: questa tensione domina tutto il film. “Ethan non sa quasi niente dei ragazzi di oggi, non sa niente di Twitter o di cose simili. In un mondo digitale, è un padre ‘analogico’”. Contraddistinto da un grande e profondo senso del dovere, Ethan ha deciso di tornare a casa per provare a ricostruire il rapporto con sua figlia. In questo senso, la sua è una storia commovente.”

3 Days to Kill rappresenta una tappa importante per il regista americano, un allontanamento “geografico” verso Parigi, dove il film è stato girato. McG confessa: “Per me è stato bellissimo girare questo film a Parigi, proprio perché sono un regista molto ‘americano’. Prendete i miei altri film, ad esempio - Charlie's Angels, We Are Marshall, Terminator Salvation: il mio stile è sempre stato molto americano.” Oltre al cast francese, la sceneggiatura porta anche la firma del grande Luc Besson, la cui presenza ha convinto McG ad abbracciare il progetto. “Sono sempre stato un grande fan di Luc, fin dagli esordi con Léon. Luc ha scritto lo script con Adi e io ho risposto a modo mio a questo intrigante mix di stili che lo script incarna. Ho accettato la sfida, quindi, di farne un unicum coerente, e ho colto questa grande opportunità.”

Questa svolta ‘culturale’ per McG ha avuto risvolti molto positivi. “L’approccio alle riprese, alla telecamera, allo staff... Tutto ciò che, in qualche modo, ruota attorno all’esperienza ‘tattile’ della realizzazione filmica è molto diverso in Francia. Mi è piaciuto molto”. La città di Parigi è essa stessa un personaggio del film, un richiamo costante al senso di ‘estraneità’ di Ethan, alienato culturalmente e allontanato emotivamente da moglie e figlia. “E’ curioso che Ethan si senta straniero anche in un posto come Parigi, che è probabilmente la città più bella del mondo. Ethan è come un cowboy in terra francese. È in cerca di una nuova identità lontano da casa, fino a quando realizza che quella “casa” è proprio la sua famiglia, a Parigi. Che sia nel mezzo di una catastrofe globale o di una crisi di nervi adolescenziale, il film corre sempre sul filo dello humour.

Per il regista, lo humor è un aspetto fondamentale della narrazione, un’esperienza pressoché autobiografica. “Ho imparato sulla mia pelle che anche in situazioni serie e difficili, è necessario un pizzico di humour”. Lo humor è uno ‘stato emotivo’ fondamentale, indipendentemente dalla situazione. Un aspetto, questo, apprezzato moltissimo anche da Connie Nielsen, che interpreta Christine, la moglie di Ethan. Del regista l’attrice dice: “McG ha saputo mixare alla perfezione humour ed emozioni, facendo di questo film un grande film d’azione.”

In questo senso vanno lette alcune scene che portano sul grande schermo i grandi temi del film. Ad esempio, quando la figlia di Ethan associa il proprio nome a una suoneria particolare sul cellulare di suo padre. E come capita spesso, lo chiama nel momento meno opportuno. Questo aspetto particolare della genitorialità non è sfuggito a Costner, che dice: “Ethan non riesce a dare il meglio di se stesso al lavoro, perché è ‘braccato’ da sua figlia. Ogni volta che gli suona il telefono, in pratica è una di quelle circostanze in cui normalmente ti verrebbe da dire ‘Tesoro, ti richiamo io, okay?’”

Clip con interviste a Kevin Costner e Hailee Steinfeld:


3 Days to Kill: 3 clip e due featurette in italiano dell'action-thriller con Kevin Costner


3 Days to Kill: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sull'action-thriller di McG nei cinema italiani dal 5 giugno 2014.

Il prossimo 5 giugno arriva nei cinema 3 Days to Kill, l'action-thriller scritto e prodotto da Luc Besson (Leon), diretto da McG (Charlie's Angels) e interpretato da un autoironico Kevin Costner in gran spolvero.

Oggi vi proponiamo 5 video in italiano che includono 3 clip con sequenze tratte dal film e due video-interviste al regista a alla protagonista femminile Amber Heard.

Nel film Costner è Ethan Renner, una spia internazionale che scopre di avere pochi mesi di vita, così decide di abbandonare una vita vissuta sul filo del rasoio per riallacciare i rapporti con moglie e figlia, tenute sempre a debita distanza per allontanarle dai pericoli connessi al suo lavoro. Prima però Ethan dovrà portare a termine un'ultima missione che gli fornirà l'accesso ad un farmaco sperimentale che potrebbe allungargli la vita, mentre cerca al contempo di tornare ad essere un padre presente recuperando il tempo perduto con la famiglia.

Vi ricordiamo che è anche disponibile una recensione in anteprima del film.

Clip dal film:

Intervista al regista McG:

Intervista all'attrice Amber Heard:


3 Days to Kill: trailer italiano e nuove locandine dell'action-thriller con Kevin Costner


3 Days to Kill: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sull'action-thriller di McG nei cinema italiani dal 5 giugno 2014.

Arriva nelle sale italiane il 5 giugno, distribuito da Eagle Pictures, 3 Days to Kill, nuovo film d’azione che vede protagonista il Premio Oscar Kevin Costner.

Il film diretta da McG (Charlie’s Angels) vede Costner supportato da un cast di alto profilo che include la candidata al Premio Oscar Hailee Steinfeld (Ender’s Game, Il Grinta), Amber Heard (The Rum Diary - Cronache di una passione) e Connie Nielsen (Il Gladiatore, Nymphomaniac).

Co-sceneggiatore del film, che ricordiamo ambientato e girato a Parigi, è lo specialista in action Luc Besson.

Trailer decisamente promettente e vista la firma di Besson, la regia iperdinamica di McG e un Kevin Costner di recente tornato in auge grazie a ruoli ne L'uomo d'acciaio e la miniserie tv Hatfields & McCoys, i patiti dell'action a tinte thriller sembra avranno pane per i loro denti.

In questo action-thriller mozzafiato, Kevin Costner interpreta una spia internazionale che decide di abbandonare la sua vita vissuta sul filo del rasoio per riallacciare finalmente i rapporti con la moglie e la figlia, tenute sempre a debita distanza per proteggerle dai pericoli connessi al suo lavoro. Prima però dovrà portare a termine un’ultima missione, anche se questo significherà dover trovare un equilibrio tra i due compiti più difficili che gli siano mai stati assegnati: catturare il terrorista più pericoloso al mondo e proteggere la figlia adolescente. Costner dovrà quindi destreggiarsi tra inseguimenti mozzafiato per la capitale parigina e i comuni problemi di ogni genitore che si trova a gestire figli adolescenti.


3 Days to Kill: trailer e poster dell'action-thriller con Kevin Costner


3 Days to Kill: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul thriller che uscirà in America il 21 febbraio 2014.

Disponibili un primo trailer e poster per 3 Days to Kill, action-thriller diretto da McG (Charlie's Angels) e interpretato da Kevin Costner.

Nel film Costner interpreta una spia internazionale che sta cercando di mettere da parte la sua professione violenta al fine di ristabilire un legame con la sua ex moglie (Connie Nielsen) e la figlia (Hailee Steinfeld), ma il suo supervisore (Amber Heard) gli affida un ultimo incarico ad alto rischio che lo porterà a caccia di terroristi.

Il regista McG torna alla genere spy-action dopo il divertente Una spia non basta, ma stavolta invece del romance ibrida il genere con una digressione "family" che strizza l'occhio a Io vi troverò e promette azione e humour alla "Red" .

In questo action-thriller al cardiopalma Kevin Costner è una pericolosa spia internazionale determinata ad abbandonare la sua vecchia vita per costruire finalmente un rapporto più stretto con la moglie e la figlia, che ha dovuto tenere a distanza per proteggerle dai pericoli del suo mestiere. Per avere la possibilità di fare tutto ciò egli deve prima portare a termine un'ultima missione, anche se questo significherà destreggiarsi tra due incarichi ancora più difficili: la caccia ai terroristi più spietati del mondo e badare alla figlia adolescente, per la prima volta in dieci anni, mentre la moglie è fuori città.

3 Days to Kill: poster dell

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO