Stasera in tv su Rete 4: "Sfida tra i ghiacci" con Steven Seagal

Rete 4 stasera propone "Sfida tra i ghiacci" (On Deadly Ground), film action del 1994 diretto e interpretato da Steven Seagal.

 

Cast e personaggi


Steven Seagal: Forrest Taft
Michael Caine: Michael Jennings
Joan Chen : Masu
John C. McGinley: MacGruder
R. Lee Ermey: Stone
Shari Shattuck: Liles
Billy Bob Thornton: Homer Carlton
Richard Hamilton: Hugh Palmer
Chief Irvin Brink: Silook
Apanguluk Charlie Kairaiuak: Tunrak
Elsie Pistolhead: Takanapsaluk
John Trudell: Johnny Redfeather
Mike Starr: Big Mike
Sven-Ole Thorsen : Otto

Doppiatori italiani

Steven Seagal: Michele Gammino
Michael Caine: Dario Penne
Joan Chen: Cristina Boraschi
John C. McGinley: Francesco Pannofino
R. Lee Ermey: Luciano De Amborosis
Shari Shattuck: Isabella Pasanisi
Billy Bob Thornton: Claudio Fattoretto
Richard Hamilton: Sandro Sardonè
Mike Starr: Alessandro Rossi

 

La trama

Stasera in tv Sfida tra i ghiacci con Steven Seagal su Rete 4 (7)

Alaska, Forrest Taft (Steven Seagal) è un esperto di esplosivi specializzato nel controllo degli incendi e nelle situazioni di emergenza che coinvolgono pozzi petroliferi, durante un intervento scopre che la società per cui lavora utilizza consapevolmente dell’attrezzatura difettosa e che è impegnata in una oculata operazione di insabbiamento.

Non appena Taft rende pubblica la situazione viene immediatamente accusato di negligenza e ritenuto responsabile delle conseguenze dell’ultimo incendio da lui stesso domato. Inizierà così uno scontro tra Taft, intenzionato a scoprire quale macchinazione si celi dietro i numerosi incidenti e l’avido Michael Jennings (Michael Caine) rappresentante in loco della potente Aegis Oil Company, che pur di non restituire i terreni trivellati alla popolazione Inuit è disposto a devastare l’ecosistema e a mettere a rischio la vita dei suoi stessi operai.

Per contrastare Jennings, Taft si unirà a Masu (Joan Chen), una bella attivista Inuit impegnata da tempo a contrastare e denunciare mire e comportamenti criminosi della società petrolifera, passando in men che non si dica alle maniere forti pur di proteggere i diritti violati del popolo eschimese e fermare la violenza perpetrata dalle multinazionali ai danni dell’ambiente. Così Jennings e soci verranno "gentilmente" invitati a trasferire i loro pozzi altrove.

 

Il nostro commento

Stasera in tv Sfida tra i ghiacci con Steven Seagal su Rete 4 (2)

Dopo aver sfornato i migliori film della sua intera carriera l’esordio Nico seguito da Duro da uccidere, Trappola in alto mare e Giustizia a tutti i costi, Seagal decide di passare dietro la macchina da presa lanciandosi in un sermone ambientalista che lo dipinge come una sorta di "Zorro" ecologista intento a ridestar coscienze a suon di sberle e denunciare la devastazione dell’ecosistema da parte di multinazionali petrolifere senza scrupoli.

Nonostante il nobile e condivisibile tema trattato, non si può non notare una palese incapacità nel gestire il doppio ruolo di protagonista e regista testimoniata da alcune sequenze che sfiorano il ridicolo e vanno ben oltre le eccentriche "mise" sfoggiate dall’attore durante il film, vedi ad esempio la scena con teppista da bar redento a ceffoni e la proiezione astrale mistico-ecologista con tanto di visioni, insomma unica parte degna di nota di questa mostruosa debacle è il discorso della sequenza finale, che contiene una serie di verità sempre importanti da rammentare.

 

Curiosità

Stasera in tv Sfida tra i ghiacci con Steven Seagal su Rete 4 (3)

- Questo film che segna il debutto alla regia di Steven Seagal ha collezionato sei candidature ai Razzie Awards (peggior regista, film, attore protagonista, attrice protagonista, sceneggiatura e canzone originale) vincendo nella categoria peggior regista.

- La scena finale, in cui Forrest Taft fa il discorso circa le compagnie petrolifere e l'inquinamento atmosferico, in origine durava 11 minuti, ma il pubblico nelle proiezioni di prova si lamentava che fosse troppo lungo e predicatorio. La scena è stato ri-montata e tagliata prima dell'uscita nelle sale.

- Michael Caine ha sostituito Jeremy Irons, mentre Anthony Hopkins e Alan Rickman sono stati gli altri attori candidati al ruolo di Michael Jennings prima dell'ingaggio di Caine.

- Secondo alcune voci i rapporti tra Michael Caine e Steven Seagal durante le riprese erano piuttosto tesi.

- La Warner offrì a Seagal la regia di questo film dopo il successo di Trappola in alto mare e sempre per gli introiti di quel film decise di sobbarcarsi l'intero budget.

- Quando lo stuntman e attore danese Sven-Ole Thorsen ha incontrato Steven Seagal sul set, Seagal gli ha chiesto di colpirlo con un calcio per mostrare ciò di cui l'attore fosse capace. Sven-Ole si dimostrò esitante a colpire Seagal che afferrò la sua gamba e lo gettò a terra. A questo punto Seagal ha chiesto all'attore di provare di nuovo, usando il suo colpo migliore. Stavolta Sven-Ole sferrò un calcio veloce e lo fece con la massima forza e Seagal colpito cadde a terra. Durante le riprese di una scena insieme, un giorno o due dopo il fatto, Seagal colpì Sven-Ole alla gola, l'attore rimase k.o. per 3-4 secondi. A Seagal la scena sembrò così realistica che decise che il personaggio di Sven-Ole, Otto, morisse in quella scena, così tutte le scene rimanenti di Sven-Ole vennero tagliate dal film.

- Steven Seagal ha accettato di apparire nel sequel Trappola Sulle Montagne Rocciose (1995) a patto che la Warner Bros. gli permettesse di dirigere Sfida tra i ghiacci.

- Titoli alternativi del flm poi scartati includevano " Rainbow Warrior" e "Spirit Warrior".

- Sfida tra i ghiacci non era la prima scelta di Seagal per fare il suo debutto alla regia. Inizialmente Twentieth Century Fox e Morgan Creek Productions gli offrirono il dramma sulla mafia "Man of Honor" che lo avrebbe visto in veste di  protagonista, regista e sceneggiatore, ma il superamento dei costi pianificati e la riluttanza della Fox ad approvare un budget che superava i 30 milioni di dollari ha causato lo stop del film a poche settimane dall'inizio delle riprese.

- Il terremoto che ha colpito Los angeles nel gennaio del 1994 ha quasi causato un ritardo nell'uscita del film, quando un tetto alla Technicolor è crollato danneggiando il negativo composto da 6 bobine. Per fortuna un tecnico della Technicolor è stato in grado di riparare il danno e fare in modo che il film riuscisse a rispettare la data di rilascio.

- Il film costato 50 milioni di dollari in patria fu un notevole flop incassando al box office americano poco più di 38 milioni.

 

La colonna sonora

Stasera in tv Sfida tra i ghiacci con Steven Seagal su Rete 4 (5)

- Le musiche originali del film sono del compositore Basil Poledouris (1945 – 2006) autore di colonne sonore di classici come Conan il barbaro e Robocop nonché delle musiche di Trappola sulle montagne rocciose, sequel action con protagonista Steven Seagal.

- La colonna sonora include anche i sequenti brani:

INUIT THROAT SINGING - Qaunaq Mikkigak and Timangiak Petaulassie
HARD WORKIN' MAN - Brooks & Dunn
ONE LAST GOOD HAND - Reba McEntire
HOUSE OF MY FRIENDS - Robert Vaughn & The Dead River Angels
UNDER THE SAME SUN - Scorpions

 

Stasera in tv Sfida tra i ghiacci con Steven Seagal su Rete 4 (6)

1. Main Titles [2:19]

 

2. Aegis Flameout [1:44]

 

3. Forrest Found [1:36]

 

4. The Journey [7:57]

 

5. Forrest Decides/Horse Chase [3:54]

 

6. Jennings Goes Down [4:46]

 

7. The Warning/End Credits [7:19]

 

 

 

Clip e video

Stasera in tv Sfida tra i ghiacci con Steven Seagal su Rete 4 (1)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO