Stasera in tv: "Il padrino - Parte 3" su Rete 4

Rete 4 propone quest'oggi in prima serata "Il padrino - Parte III", sequel del 1990 diretto da Francis Ford Coppola e interpretato da Al Pacino, Andy García, Diane Keaton, Eli Wallach e Talia Shire.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Al Pacino: Michael Corleone
Andy García: Vincent Mancini
Diane Keaton: Kay Adams
Eli Wallach: Don Altobello
Talia Shire: Connie Corleone
Sofia Coppola: Mary Corleone
Joe Mantegna: Joey Zasa
Richard Bright: Al Neri
Franc D'Ambrosio: Anthony Corleone
George Hamilton: B.J. Harrison
Bridget Fonda: Grace Hamilton
Enzo Robutti: Licio Lucchesi
Donal Donnelly: Arcivescovo Gilday
Raf Vallone: Cardinale Lamberto/Papa Giovanni Paolo I
Al Martino: Johnny Fontane
Helmut Berger: Frederick Keinszig
Don Novello: Dominic Abbandando
John Savage: Padre Andrew Hagen
Franco Citti: Calò
Mario Donatone: Mosca
Vittorio Duse: Don Tommasino
Angelo Romero: Alfio in "Cavalleria Rusticana"
Valeria Sabel: Suor Vincenza
Sal Borgese: Guardia del corpo di Licio Lucchesi
John Cazale: Fredo Corleone (immagini d'archivio)

Doppiatori italiani

Ferruccio Amendola: Michael Corleone
Roberto Chevalier: Vincent Mancini
Vittoria Febbi: Kay Adams
Sandro Sardone: Don Altobello
Anna Rita Pasanisi: Connie Corleone
Eleonora De Angelis: Mary Corleone
Marco Mete: Joey Zasa
Sergio Matteucci: Al Neri
Vittorio De Angelis: Anthony Corleone
Cesare Barbetti: B.J. Harrison
Cristina Boraschi: Grace Hamilton
Sergio Di Stefano: Licio Lucchesi
Francesco Vairano: Arcivescovo Gilday
Enrico Di Troia: Johnny Fontane
Roberto Del Giudice: Frederick Keinszig
Nino Prester: Dominic Abbandando
Lucio Saccone: Padre Andrew Hagen
Michele Gammino: Calò
Elio Zamuto: Mosca
Franco Chillemi: Don Tommasino
Francesco Pannofino: Cameriere
Simone Mori: Killer
Manlio De Angelis: Fredo Corleone (immagini d'archivio)

 

La trama


Stasera in tv Il padrino - Parte 3 su Rete 4 (8)

 

New york 1979, Michael Corleone (Al Pacino)  ha ormai affermato il proprio potere, la "Famiglia" e le sue società stanno subendo una trasformazione, un passaggio che le porterà ad operare nella legalità, un pensionamento e un'assicurazione per il futuro del padrino e della sua famiglia.

Michael, per completare la sua operazione di trasformazione, cerca di entrare in società con la Banca Vaticana, ma l’operazione sembra alquanto difficile visti i precedenti della famiglia Corleone, ma Michael non demorde e prosegue nel suo intento smuovendo amicizie e poteri interni alla Chiesa.

Nel frattempo due nuove figure compaiono sulla scena malavitosa, un certo Joey Zasa (Joe Mantegna), che tenta di uccidere l’intera cupola durante una riunione a Las vegas e il nipote di Michael, l'ambizioso Vincent, figlio illegittimo del fratello Sonny, che vuole accelerare la scalata nella famiglia per raggiungerne i vertici.

Sarà lo stesso Michael, stanco di una vita che lo ha lentamente divorato da dentro a designare Vincent suo successore, in cambio chiederà al ragazzo di interrompere la relazione che nel frattempo aveva instaurato con sua figlia Mary (Sofia Coppola), il padrino si spegnerà nella sua terra natale, quella meravigliosa Sicilia dei racconti paterni, con il cuore ancora irrimediabilmente ferito e divorato dal senso di colpa per aver ordinato anni prima l’omicidio del fratello Fredo.

 

Il nostro commento


Stasera in tv Il padrino - Parte 3 su Rete 4 (4)

 

La trilogia "Il padrino" e la storia della famiglia Corleone scrive il suo terzo e ultimo capitolo a chiudere un’epopea che comunque si era esaurita con i primi due capitoli che fungevano come un'unica opera in due atti.

Questo terzo episodio sembra più un bisogno del regista Francis Ford Coppola di tirare le fila, infatti il film è un’opera a se stante, che nasce e si sviluppa attraverso gli anni ’80 pescando nella cronaca contemporanea, inserendo elementi politici che hanno segnato alcuni scandali italiani e internazionali.

I nuovi personaggi non perdono il loro fascino nell’essere traghettati in una nuova era, Al Pacino è assolutamente grandioso nella sua perenne maschera di intima sofferenza che lo fa somigliare, grazie al trascorrere del tempo, al Don Vito Corleone di Marlon Brando, che Pacino ci ricorda con sguardi e in alcune movenze, tale padre tale figlio verrebbe da dire.

Andy Garcia si rivela adeguato nel ruolo di Vincent: rabbioso, senza scrupoli e con la voglia di affermarsi a ricordare il padre Sonny (James Caan), tutto il cast sembra pronto a salutare questo mito cinematografico, regalandoci interpretazioni che omaggiano i due precedenti classici rendendo il passaggio generazionale quasi indolore.

Siamo di fronte a un grande film, inevitabilmente non all’altezza dei due precedenti, stiamo pur sempre parlando di pellicole che hanno fatto epoca, ma assolutamente da vedere per dare un senso compiuto ad una delle epopee familiari più grandi della storia del cinema.

 

Curiosità


Stasera in tv Il padrino - Parte 3 su Rete 4 (5)

  • Il film è stato candidato a 7 Premi Oscar: Miglior film, Migliore regia, Miglior attore non protagonista (Andy Garcia), Migliore fotografia (Gordon Willis), Migliore scenografia (Dean Tavoularis e Gary Fettis), Miglior montaggio (Barry Malkin, Lisa Fruchtman e Walter Murch) e Miglior canzone ("Promise Me You'll Remember" di Carmine Coppola e John Bettis.

  • Si pensava ad un quarto capitolo, ma la morte di Mario Puzo, autore di tutte e tre le sceneggiature insieme a Coppola, ha causato l’abbandono di qualsiasi progetto.

  • Ad Al Pacino sono stati offerti cinque milioni di dollari, ma ne ha chiesti sette per tornare ad interpretare il ruolo di Michael. Francis Ford Coppola ha rifiutato e ha minacciato di riscrivere lo script partendo con la sequenza del funerale di Michael. Pacino ha così accettato l'offerta di 5 milioni di dollari.

  • Sofia Coppola (figlia del regista Francis Ford Coppola) interpreta la figlia di Michael Corleone nonostante abbia interpretato la nipote ne Il Padrino (1972). In principio il ruolo doveva andare a Winona Ryder che rinunciò per girare Edward mani di forbice (1990).

  • La Paramount ha cercato di andare avanti con il film per molti anni senza Francis Ford Coppola che aveva rifiutato di fare un altro sequel. Sono stati scritti circa dodici script. La maggior parte degli script includevano la famiglia Corleone guidata da Anthony, il figlio di Michael, alle prese con la CIA, il governo cubano di Fidel Castro e i cartelli della droga sudamericani. Un progetto di Mario Puzo del 1978 vedeva Anthony Corleone reclutato dalla CIA per assassinare un dittatore latino-americano. Puzo nel 1986 scrisse un altro copione con il produttore Nicholas Gage che vedeva protagonista il figlio illegittimo di Sonny Corleone, Vincent Mancini, pur evidenziando i primi anni di vita del giovane Sonny Corleone. La Paramount ha preso in cosiderazione diversi registi tra cui Martin Scorsese, Sidney Lumet, Costa-Gavras, Alan J. Pakula, Robert Benton, Michael Cimino e Michael Mann. Ad un certo punto sono stati anche vicini a firmare con Sylvester Stallone che avrebbe diretto e interpretato il film.

  • Francis Ford Coppola ammise che non era soddisfatto del risultato finale di questo terzo film a causa della mancanza di tempo avuta per lavorare allo script. Secondo lui sarebbero stati necessari almeno sei mesi di lavoro sulla sceneggiatura e 6 milioni di dollari. Lo studio invece gli ha dato solo un milione di dollari e 6 settimane per lavorare alla sceneggiatura, al fine di risucire a rispettare la data di uscita fissata a Natale del 1990. Egli ha anche deplorato il fatto che il personaggio di Tom Hagen venne eliminato dal copione perché lo studio si rifiutò di soddisfare le esigenze finanziarie di Robert Duvall, secondo Coppola, con Hagen fuori mancava un personaggio essenziale che rappresentasse la controparte di Michael Corleone.

  • La madre di Vincent, Lucy Mancini, è la damigella d'onore con cui Sonny si intrattiene ne Il Padrino (1972).

  • Rebecca Schaeffer era in corsa per interpretare Mary Corleone, ma venne uccisa da un fan psicopatico poco prima che iniziassero le audizioni. Il ruolo alla fine è andato a Sofia Coppola.


Stasera in tv Il padrino - Parte 3 su Rete 4

  •  A causa della popolarità dei due film precedenti Frank Sinatra cambiò la sua posizione polemica sulla serie tanto da esprimere interesse pe ril ruolo di Don Altobello. L'interesse sfumò  a causa del compenso per il ruolo che venne dato ad Eli Wallach.

  • Catherine Scorsese, madre di Martin Scorsese, è una delle donne che ferma Vincent per lamentarsi con lui della scarsa cura del quartiere.

  • Francis Ford Coppola ha girato questo film per risolvere i suoi problemi finanziari personali con lo studio. La Paramount ha approvato questo film con un budget di 56 milioni dollari a condizioni rigorose: Coppola venne dato un milione di dollari come regista, produttore e sceneggiatore, inoltre il taglio finale del film non doveva essere inferiore a 140 minuti ed eventuali spese aggiuntive non sarebbero state coperte dallo studio.

  • Per la sua performance in questo film ampiamente stroncata Sofia Coppola non solo vinse due Razzie Awards (per la peggior attrice non protagonista e peggior attrice esordiente), ma stabilì anche un nuovo record per la percentuale di voti ricevuti da un singolo attore (oltre il 65%).

  • Questo è stato l'unico film della trilogia  a non vincere l'Oscar per il miglior film e a non essere selezionato per la conservazione dal National Film Registry.

  • Il progetto iniziale di questo film vedeva incluso Tom Hagen . Robert Duvall volevano chiese 5 milioni per riprendere il ruolo. La Paramount rifiutò e la parte fu rimaneggiata e modificata per George Hamilton che interpretò il nuovo personaggio dell'avvocato BJ Harrison che di fatto sostituiva Hagen. Nei dialoghi venne inserita una frase che spiegava che Hagen era morto anni prima.

  • Il film è stato realizzato in parte per affrontare i problemi finanziari che la Zoetrope di Coppola aveva sostenuto a seguito del fallimento di Tucker - Un uomo e il Suo Sogno (1988).

  • Sofia Coppola ha visto circa il 20 % del suo dialogo originale tagliato al montaggio dopo una proiezione di prova per la stampa tenutasi a New York il 12 dicembre 1990, proiezione che si rivelò disastrosa con i critici che stroncarono senza riserve la prova dell'attrice.

  • Quando Andy Garcia ha girato la sua scena di lotta, ha insistito per colpire lo stuntman con una vera pistola invece che una replica. Questo ha fatto si che lo stuntman subisse un taglio che ha richiesto diversi punti di sutura.

  • La zia del personaggio di Sofia Coppola è interpretato dalla sua vera sua zia Talia Shire.

  • Il Vaticano ha negato l'ingresso alla troupe del film.

  • Luke Perry ha sostenuto un provino per il ruolo di Vincent Mancini, mentre Bridget Fonda per il ruolo di Mary Corleone, prima di essere scelta invece per la parte di Grace Hamilton.


Stasera in tv Il padrino - Parte 3 su Rete 4 (1)

  •  Joey Zasa prende il nome dalla nonna materna di Francis Ford Coppola, il cui nome da nubile era Zasa. Lou Pennino prende il nome dal nonno di Coppola, Francesco Pennino.

  • Un fratello della famiglia Corleone muore in ogni film della trilogia: Sonny viene assassinato ne Il Padrino (1972) , Fredo viene ucciso ne Il Padrino - Parte II ( 1974) e Michael muore alla fine de Il Padrino - Parte III (1990).

  • La presenza di arance in tutti i film della trilogia annuncia una morte o un tentativo di assassinio: Don Altobello lancia ad un ragazzino un'arancia appena prima di ordinare l'assassinio di Michael. Un'arancia rotola sul tavolo poco prima dell'attacco dell'elicottero. Michael e Altobello bevono entrambi succo d'arancia. Michael Corleone muore con un'arancia in mano.

  • Francis Ford Coppola ha svelato che lo script originale aveva un finale diverso in cui Michael e Kay si riconciliavano dopo la sequenza all'Opera . La morte di Michael avveniva invece in chiesa e si concludeva con Michael freddato che guardva Kay per l'ultima volta prima di morire.

  • Il personaggio di Joey Zasa è basato su due boss mafiosi degli anni '60 e dei primi anni '70. Uno era Joe Colombo che ha organizzato la Lega per i diritti civili degli italoamericani che in realtà era destinata ad ostacolare le indagini dell'FBI nelle attività della mafia. Colombo venne ucciso durante un comizio della sua organizzazione, il killer secondo i rapporti della polizia fu un gangster di colore immediatamente ucciso da "ignoti". L'altro gangster è Joe Gallo che ha organizzato l'omicidio di Colombo ed era noto (e insultato da altri mafiosi) per l'utilizzo di manovalanza nera e ispanica per i suoi lavori sporchi.

  • Le scene ambientate a Corleone, in verità, furono girate a Forza d'Agrò a Savoca e Motta Camastra in provincia di Messina. Altre scene molto importanti vennero girate nel Castello degli Schiavi che si trova a Fiumefreddo di Sicilia in provincia di Catania. La Villa più volte ripresa dove i Corleone alloggiano in Sicilia è Villa Whitaker a Palermo. Le scene ambientate presso Città del Vaticano in realtà furono girate all'interno del Palazzo Farnese (Caprarola) sito nel piccolo paese di Caprarola in provincia di Viterbo.

  • In origine la sceneggiatura era incentrata su Tom Hagen e Michael. Tom sarebbe stato un informatore e Michael sarebbe morto in un inceìidente stradale.

  • Il funerale di Michael Corleone è stato scritto e provato, ma non è stato girato.

  • La sequenza finale (l'omicidio di Mary) è stata ispirata da un omicidio reale in cui un proiettile vagante uccise la figlia del sound designer Richard Beggs.

  • Il film costato 54 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 136.


 

La colonna sonora


Stasera in tv Il padrino - Parte 3 su Rete 4 (6)

  • Le musiche originali del film sono di Carmine Coppola e Nino Rota.

  • Il brano originale "Promise Me You'll Remember (Love Theme...)" di Carmine Coppola e John Bettis vene candidato all'oscar per la Miglior canzone.

  • La prima canzone suonata dalla band alla festa di Michael Corleone dopo la cerimonia in chiesa è "Cuban Rhapsody", la stessa melodia cantata da "Yolanda" alla festa di Capodanno nella scena del nightclub ne Il Padrino - Parte II (1974).


 

Stasera in tv Il padrino - Parte 3 su Rete 4 (1)

TRACK LISTINGS:

1. Main Title - Nino Rota
2. The Godfather Waltz - Nino Rota
3. Marcia Religioso - Carmine Coppola and Nino Rota
4. Michael's Letter - Carmine Coppola and Nino Rota
5. Immigrant/Love Theme From 'the Godfather, Pt. III - Carmine Coppola and Nino Rota
6. The Godfather Waltz - Nino Rota
7. To Each His Own - Al Martino
8. Vincent's Theme - Carmine Coppola and Nino Rota
9. Altobello - Carmine Coppola and Nino Rota
10. The Godfather Intermezzo - Carmine Coppola and Nino Rota
11. Sicilian Medley: Va Pensiero/etc... - Carmine Coppola
12. Promise Me You'll Remember (Love Theme...) - Harry Connick Jr.
13. Preludio And Siciliana - Turiddu
14. A Casa Amiche - Turiddu and chorus
15. Preghiera - Chorus
16. Finale - Turiddu and chorus
17. Coda: The Godfather Finale - Nino Rota

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

 

  • shares
  • +1
  • Mail