Venezia 2014: Birdman di Alejandro González Iñárritu aprirà la Mostra

Adesso è ufficiale. Birdman di Alejandro González Iñárritu sarà il film d'apertura della 71. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Appuntamento al 27 d'agosto

Si andava vociferando tale ipotesi nell'ultimo periodo, a maggior ragione dopo l'assenza in quel della Croisette. Ma quella che fino a qualche ora fa, per forza di cose, era tutt'al più una solida congettura, ha assunto definitivamente i toni dell'ufficialità: Birdman di Alejandro González Iñárritu non solo sarà presente alla 71. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, ma addirittura aprirà l'imminente edizione (mancano all'incirca sei settimane).

Giusto il mese scorso, era il 13 giugno, in rete è apparso il primo trailer, che al di là di riserve e maliziosità post-Cannes, ci informa di un progetto ad ogni modo interessante. Siccome il contesto è particolare e la miscela instabile, al momento, così a scatola chiusa, propendiamo per un contenuto ottimismo, ché tanto non costa nulla. E poi si tratta di una dark comedy, con Michael Keaton che (udite udite) interpreta quell'attore-che-una-volta-ha-vestito-i-panni-di-un-popolarissimo-supereroe. Ed anche questa può rivelarsi una scommessa intrigante da parte di Iñárritu. Ma insomma, di che parla Birdman? Ecco di che parla:

Birdman o the Unexpected Virtue of Ignorance è una commedia dark che racconta la storia di un attore (Michael Keaton) famoso per aver interpretato un supereroe iconico, mentre lotta per realizzare una commedia a Broadway. Nei giorni che precedono la serata di debutto, l'uomo combatte il suo ego e tenta di recuperare la sua famiglia, la sua carriera e se stesso.

(Il presentatore si volta verso la telecamera) Non vi basta questo? Beh, allora è proprio il caso che ci seguiate duro a partire dal 26 agosto, giorno in cui i vostri umili cronisti approderanno al Lido per raccontarvi questo ennesimo tassello della stagione festivaliera. Dal primo all'ultimo minuto.

Ah sì, Birdman uscirà negli States il 17 ottobre prossimo, periodo in cui grossomodo potremmo scorgerlo anche sui nostri palinsesti. Gli interpreti sono, oltre al già citato Keaton, Edward Norton, Naomi Watts, Emma Stone, Zach Galifianakis, Amy Ryan e Andrea Riseborough. E Alejandro González Iñárritu è al suo quinto lungometraggio, dopo Amores perros (2000), 21 Grammi (2003), Babel (2006) e Biutiful (2010). Ora siete a posto.

  • shares
  • Mail