Ciak, il meglio e il peggio del 2015 secondo i lettori del mensile

Cinquanta Sfumature di Grigio film più deludente del 2015. Parola dei lettori di Ciak.

Oscar 2015, miglior film American Sniper, Birdman, Boyhood, Grand Budapest Hotel, The Imitation Game, La teoria del tutto, Selma, Whiplash (3)

Come ogni anno, con la fine del 2015 Ciak ha partorito il meglio e il peggio degli ultimi 12 mesi cinematografici affidandosi al voto dei suoi lettori. Un sondaggione arrivato “fino a Star Wars, escluso”, con Birdman eletto miglior film con il 42% dei voti ed Alejandro González Iñárritu miglior regista con il 52%. Al secondo posto come miglior film la fantascienza distopica e indiavolata di Mad Max: Fury Road, quarto episodio della saga australiana, che incorona Tom Hardy (35%) come miglior attore. Medaglia di bronzo per il film-fenomeno dell’animazione 2015, Inside Out di Disney Pixar (62%, miglior cartoon), che ha così battuto I Minions.

Per la terza stagione consecutiva Jennifer Lawrence è stata eletta miglior attrice (35%), superando in volata Charlize Theron, rapata a zero e indomabile Imperatrice Furiosa in Mad Max: Fury Road, che però insieme a Tom Hardy si aggiudica la vittoria come coppia più bella del cinema 2015 (57%). Cinquanta sfumature di grigio, invece, è stato eletto delusione più cocente di stagione.

Sul versante italiano nel 2015 Alessandro Gassmann non ha sbagliato un colpo: non solo è stato protagonista di una tripletta d’oro coi tre personaggi istrionici dell’agente immobiliare di Il nome del figlio di Francesca Archibugi (per il quale si è aggiudicato Nastro d’Argento e David di Donatello), il sacerdote carismatico di Se Dio vuole di Edoardo Falcone e il disoccupato cronico di Gli ultimi saranno gli ultimi di Massimiliano Bruno, ma è anche diventato una vera e propria star di Twitter con quasi 150mila follower. Gassmann (28%) è l’attore italiano più amato dell’anno, seguito di un soffio da Pierfrancesco Favino grazie al ruolo del politico corrotto e senza scrupoli nel nerissimo Suburra. Terzo Elio Germano, anche lui nel cast del film di Stefano Sollima. È invece Margherita Buy (39%) a conquistare i voti come miglior attrice italiana, mentre The Hateful Eight di Quentin Tarantino è stato eletto il film più atteso del 2016, seguito da Revenant di Alejandro González Iñárritu, con Leonardo Di Caprio (attore di miglior talento assoluto, 58%), e Suicide Squad di David Ayer tratto dai fumetti DC Comics.


ciak-cover-2016.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO