Batman v Superman: Zack Snyder parla dell'incontro con Christopher Nolan

Prima di girare "Batman v Superman" il regista Zack Snyder ha chiesto il benestare di Christopher Nolan.

batman-v-superman-zack-snyder-parla-dellincontro-con-christopher-nolan-2.jpg

Alcuni vedono Il cavaliere oscuro di Christopher Nolan come connubio ideale tra supereroi, fumetti e cinema. Quel che è certo è che chiunque fosse arrivato dopo la trilogia di Nolan avrebbe avuto un bel fardello da portare nel dover riavviare il Batman cinematografico. Infatti il regista Zack Snyder era un po' titubante nel portare di nuovo Bruce Wayne sul grande schermo in Batman v Superman: Dawn of Justice dopo una così breve assenza. Dopotutto sono trascorsi solo 4 anni dall'ultima volta che abbiamo visto Christian Bale indossare mantello e cappuccio in Il cavaliere oscuro: Il ritorno (The Dark Knight Rises). Per questo Zack Snyder ha deciso che aveva bisogno di ottenere la benedizione di Christopher Nolan nel dare al personaggio un nuovo futuro e a quanto pare l'ha ottenuta.

Parlando con la rivista Empire, Zack Snyder ha recentemente raccontato il suo tentativo di convincere Christopher Nolan a firmare anche questa nuova avventura live-action del vigilante mascherato, che è molto più avanti con gli anni e stanco di come lo abbiamo visto nelle precedenti versioni. Christopher Nolan ha diretto non solo i tre precedenti film di Batman, ma ha anche prodotto L'Uomo d'Acciaio (Man of Steel), che ha contribuito a porre le basi per il cosiddetto Universo Esteso DC. Zack Snyder nell'intervista ha detto che stavolta Nolan non è a bordo e che nello scontro tra Batman e Superman, sarà Batman a fare la parte del cattivo.

Snyder prima di lanciarsi in questo crossover ha chiesto senza mezze misure il permesso a Nolan in un faccia a faccia privato.

Dimmelo tu se non vuoi che lo faccia.

Nolan a questa domanda piuttosto diretta è rimasto in silenzio per un po', ma dopo qualche secondo di riflessione ha risposto a Snyder.
Beh, noi non possediamo questi personaggi. Quando hai finito di fare film di Batman, qualcun altro li farà.

Zack Snyder ha pienamente compreso l'esitazione di Christopher Nolan e forse non avrebbe affrontato il film a cuor leggero senza il consenso del collega, ma entrambe le parti sono state felici che tutto si sia risolto per il meglio.
Penso che lo ha trovato un po' difficile. Mi sento allo stesso modo. In molti modi Batman v Superman è un concetto molto personale. Si tratta di due persone che cercano di capire il punto di vista dell'altro.

The Dark Knight Rises sembrava mostrare un Bruce Wayne che abbandona la sua lotta al crimine e sembrava una logica conclusione della trilogia, ma in qualche modo era anche un buon punto di partenza per dare al Cavaliere oscuro un nuovo percorso, anche se il nuovo supereroe vigilante è ora molto diverso da quello narrato da Nolan. Una volta che Zack Snyder ha avuto la benedizione del suo amico, ha deciso di creare un film che fosse un po' più "intimo", la creazione di un vero e proprio arco narrativo drammatico tra i due supereroi protagonisti.

Batman v Superman: Dawn of Justice debutta nei cinema il 25 marzo 2016.

 

Fonte: Movieweb

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO