Stasera in tv: "Black or White" su Rai 1

Rai 1 stasera propone "Black or White", film drammatico del 2014 diretto da Mike Binder e interpretato da Kevin Costner, Gillian Jacobs, Jennifer Ehle, Anthony Mackie e Octavia Spencer.

 

Cast e personaggi


Kevin Costner: Elliot Anderson
Gillian Jacobs: Fay
Jennifer Ehle: Carol
Anthony Mackie: Jeremiah Jeffers
Octavia Spencer: Rowena Jeffers
Bill Burr: Rick Reynolds
André Holland: Reggie Davis
Paula Newsome: Giudice Margaret Cummings
Jillian Estell: Eloise Anderson
Mpho Koaho: Duvan Araga
Joe Chrest: Dave
Claire McReynolds: amica di Eloise
Indigo: giovane infermiera

Doppiatori italiani

Michele Gammino: Elliot Anderson
Massimo De Ambrosis: Jeremiah Jeffers
Alessandra Korompay: Rowena Jeffers
Roberto Certomà: Rick Reynolds
Luigi Ferraro: Reggie Davis
Laura Romano: Giudice Margaret Cummings
Arlena Chevalier: Eloise Anderson
David Chevalier: Duvan Araga

 

La trama


stasera-in-tv-black-or-white-su-rai-1-2.jpg

Rimasto vedovo dopo l’improvvisa morte della moglie, l’avvocato Elliott Anderson (Kevin Costner) affoga il suo dolore nell’alcol e si scontra con le difficoltà che derivano dal crescere la nipotina birazziale, Eloise (Jillian Estell). Il mondo di Elliott viene letteralmente sconvolto quando la nonna paterna della bambina, Rowena (Octavia Spencer), chiede che Eloise venga affidata alle cure del padre, Reggie (Andrè Holland), un drogato che aveva abbandonato la figlia, subito dopo la morte della madre, avvenuta per complicanze durante il parto. Ne scaturisce una battaglia per l’affidamento che fa riemergere vecchie convinzioni e pregiudizi a lungo rimasti sopiti. Black or White è un film che poggia su un delicato equilibrio tra tragedia e commedia, nel raccontare la storia di un uomo disperato che deve trovare una strada, per sfuggire alla tristezza e alla disperazione, verso la comprensione e il perdono, il tutto in nome dell’amore per la sua nipotina.

 

Note del regista


stasera-in-tv-black-or-white-su-rai-1-1.jpg

Abbiamo ancora un grosso problema legato al razzismo in questo paese. La gente si vede bianca, nera o marrone. Ancora troppo spesso, ci vediamo per chi siamo piuttosto che per quel che siamo. Credo che il Presidente Obama lo abbia spiegato bene la notte in cui parlò di George Zimmerman: Dobbiamo riuscire a capire come superare questa cosa. Disse che il motivo per il quale era ottimista era che le sue figlie sono molto più brave di lui in questo. Io ho due figli e anche loro se la cavano meglio di me in questo senso. Non vedono le persone per il colore della loro pelle, o per la loro identità sessuale, vedono le persone semplicemente come persone. Black or White si basa su una situazione che è capitata a me. Diversi anni fa, la sorella di mia moglie morì a 33 anni. Aveva un figlio di sette anni che è birazziale. Suo padre era scomparso dalla sua vita e la famiglia del padre viveva a South Central. Sono meravigliosi e sono molto presenti nella sua vita. Ma siamo stati mia moglie ed io, e uno dei suoi fratelli, a crescere il bambino. Sotto molti punti di vista, è cresciuto in due mondi totalmente diversi: Santa Monica e South Central. E’ stato un bambino felice, ma tutte le persone consideravano un problema il fatto che fosse mezzo bianco e mezzo nero. E quando andavamo a South Central per lasciarlo per il weekend o per riprenderlo, mi stupivo sempre di quanto drasticamente diverse fossero anche le più piccole cose. Ovviamente, loro non avevano alcun problema nei nostri confronti; sua nonna adorava mia moglie, Diane. Ma secondo me, se fosse successo qualcosa a Diane non sarebbero stati felici che lo crescessi io da solo. Perciò volevo descrivere questo scenario e fare un film che innescasse una conversazione sulla direzione che sta prendendo la questione razziale in questo paese. Mentre stavamo girando il film, c’erano numerose coppie birazziali e donne con figli birazziali. Quello che ci salverà, secondo me, sarà il mischiarci tra di noi il più possibile, in modo che i nostri figli non sapranno più di che colore sono, e a quel punto saranno solamente persone. Ho visto questo film assieme a un pubblico solamente di bianchi, e poi solamente di neri, e poi l’ho visto con un pubblico di colori diversi. Ed è piaciuto a tutti. Ci sono diverse cose per le quali penseresti che la gente possa sentirsi insultata, ma non è così. E c’è anche una gran dose di humour. La gente comprende la storia. Si identifica, il che mi dà speranza. Perché viviamo tutti assieme su questa isola nessuno può scappare perciò faremmo meglio a capire come vivere assieme. [Mike Binder]

 

Curiosità


stasera-in-tv-black-or-white-su-rai-1-4.jpg

  • I crediti cinematografici mostrano che questo film è stato dedicato alla memoria di J.J. Harris, amico e primo talent manager di Kevin Costner. Harris è scomparso un anno prima dell'uscita del film.

  • Costner ha finanziato personalmente questo film perché impressionato dalla sceneggiatura di Mike Binder e perché voleva raccontare una storia di famiglia e ispirare una discussione tra gli spettatori del film sulla tematica razziale negli Stati Uniti.

  • Secondo ruolo di Costner in un film scritto e diretto da Mike Binder dopo Litigi d'amore (2005). Costner ritrae un alcolista in entrambi i film.

  • Octavia Spencer interpreta la madre di Andre Holland. Nella vita reale la Spencer è solo 7 anni più vecchia di Holland. Anthony Mackie interpreta lo zio di Holland, in realtà entrambi gli attori sono nati nello stesso anno (1979).

  • La cantante al funerale di Elliott (interpretato da Kevin Costner) è Lily Costner, figlia dell'attore.

  • Questo è il secondo film in cui Kevin Costner interpreta un personaggio di nome di Elliot. L'altro è in The Untouchables - Gli Intoccabili.

  • Il film a livello di incassi vanta il peggior weekend di apertura per un film con Kevin Costner dopo Vizi di famiglia (2005).

  • Il film costato 9 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 21.


 

La colonna sonora


stasera-in-tv-black-or-white-su-rai-1-5.jpg

  • Le musiche originali del film sono del musicista jazz e compositore statunitense Terence Blanchard collaboratore assiduo del regista Spike Lee. I crediti di Blanchard includono colonne sonore per Jungle Fever (1991), Malcolm X (1992), La baia di Eva (1997), Indagini sporche (2003), Inside Man (2006).

  • La colonna sonora include i brani: "White Lies" di Paolo Nutini, "Long As I Can See The Light" di Lily Costner (il brano cantato al funerale), "Don't Ask Me Why" di Billy Joel, "Everywhere" di Kil The Giant, "Misty Blue" di Dorothy Moore, "Danka Danka" di Little Wands, "You Put The Flame On It" di Charles Bradley, "Honey" di Mike Lusk, "Back To You" di Damato, "Babe I Like Your Walk" di Neville Ivey, "A Beautiful Mess" di Jason Mraz, "Home" di Ella Eyre (Brano del trailer ufficiale).


 

stasera-in-tv-black-or-white-su-rai-1-3.jpgTRACK LISTINGS

1. Getting Ready
2. Off To School
3. Off To School: Lost And Found
4. I'm Sorry
5. Funeral Song
6. Brush Your Teeth
7. Rowena's Call
8. Wrong Car
9. The Other Side
10. Worried About Drinking
11. Love You Papa
12. Papa Has A Meeting
13. What Planet Are You From?
14. Talk With Carol
15. The Silent Treatment
16. Bringing In Groceries
17. Dinner With Dad
18. Reggie Meets His Daughter
19. Time For A New Language
20. It's About Me
21. Band Class
22. Learning French
23. Spell Eloise
24. Drug Of Choice
25. Elliott's Anger
26. Lights Out Puppy
27. Make It Fifty...Elliott Fights For Life
28. Papa Needs Some Air

 

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO