Star Wars 8: una guida ufficiale al film conferma le origini di Snoke

"Gli Ultimi" Jedi potrebbe non aver fornito ai fan di Star Wars tutta la storia di Snoke che volevano, ma una guida ufficiale al film fa luce sulle sue vere origini.

star-wars-8-una-guida-ufficiale-al-film-conferma-le-origini-di-snoke.jpg

 

ATTENZIONE!!! L'articolo contiene SPOILER su "Star Wars: Gli ultimi Jedi".

 

Dopo due anni di accanite congetture scaturite da diverse teorie dei fan, Star Wars: Gli Ultimi Jedi ha messo a tacere gran parte delle domande che restavano da "Il risveglio della Forza", ma molti fan non sono rimasti contenti delle risposte avute. La parentela di Rey è stata oggetto di accesi dibattiti, si è scoperto che i suoi genitori non erano "nessuno" e a questo punto la vera identità del Leader Supremo Snoke finisce per essere del tutto irrilevante dato che è stato ucciso piuttosto "facilmente" da Kylo Ren. Mentre alcuni vedono le sovversioni di queste aspettative come colpi di scena brillanti, molti fan non si accontentano delle scorciatoie proposte dal regista Rian Johnson e vogliono ancora conoscere maggiori dettagli, in particolare su Snoke.

Quando viene presentato in "Il risveglio della Forza", Snoke è un gigantesco ologramma che guida Kylo Ren e il generale Hux da un luogo sconosciuto. In "Gli Utimi Jedi" abbiamo una visione molto migliore di lui e apprendiamo che è potente nel Lato oscuro della Forza e che vuole impedire ai Jedi di ridare speranza alla galassia. Ma prima di apprendere qualcos'altro sulla sua storia passata, Kylo Ren uccide il suo maestro tagliandolo a metà.

Mentre la delusione dei fan in questo caso è comprensibile, Johnson aveva ripetutamente affermato durante la promozione de "Gli Ultimi Jedi" che non tutte le domande avrebbero avuto risposta e che una storia a livello di narrazione non può essere approcciata come un articolo di Wikipedia. L'approccio di Johnson si è rivelato molto simile a quello adottato da Lucas per l'Imperatore Palpatine nella trilogia originale, dove le parole "Palpatine" e "Sith" non sono mai state pronunciate sullo schermo. La maggior parte di ciò che i fan conoscevano di Palpatine provenivano dall'Universo Espanso e successivamente dai prequel.

Nonostante la mancanza di informazioni sui film, diversi dettagli su Snoke sono arrivati da svariate fonti, tra cui dettagli sulle origini del Primo Ordine. Sappiamo che la nefasta organizzazione è nata dalle ceneri dell'Impero, ma ciò non è accaduto nella galassia conosciuta. Dopo la battaglia di Jakku, ciò che restava dell'Impero fuggì dalla galassia verso le Regioni Ignote, dove lentamente si organizzò come il Primo Ordine, riemergendo con il Leader Supremo Snoke al suo comando. Logicamente, dal momento che Snoke non era un membro conosciuto dell'Impero prima che fuggisse nelle Regioni Ignote, possiamo dedurre che il personaggio provenga da questa zona della galassia inesplorata; altre prove a supporto di questa teoria arrivano da una guida ufficiale al film, lo "Star Wars: The Last Jedi: The Visual Dictionary" di Pablo Hidalgo.

Sulla pagina 2 della guida dedicata a Snoke c'è un'immagine di alte figure umanoidi in fluenti abiti viola denominate "Attendants".

Il seguito di Snoke include navigatori alieni muti originari delle Regioni Ignote. Se non fosse stato per le antiche rotte iperspaziali tracciate da questi imponenti servitori, i sopravvissuti imperiali che sono fuggiti in questo regno inesplorato sarebbero certamente morti. Questi navigatori progettarono e gestirono il sistema di proiezione olografica nella stanza del trono di Snoke.

Questi custodi / navigatori hanno cervelli più grandi del normale che possono "elaborare calcoli multidimensionali" che sarebbero la chiave per attraversare lo spazio per lo più inesplorato tra la galassia conosciuta e le Regioni Ignote.

Detto questo, non c'è nessuna affermazione esplicita che lo stesso Snoke provenga dalle Regioni Ignote, e anche se lo fosse, è uno spazio piuttosto vasto, quindi non si riduce ad un solo pianeta o sistema, ma potrebbe spiegare perché Snoke sembri uscito dal nulla.

Con gran parte del canone non cinematografico di Star Wars che dà un grande risalto alle Regioni Ignote, in particolare perché è il luogo di provenienza del Grande Ammiraglio Thrawn, i fan di Star Wars che sperano in ulteriori informazioni sulla storia di Snoke non dovrebbero darsi per vinti, poiché Snoke potrebbe rientrare in gioco nel caso qualche storia di Star Wars finisse per entrare nelle Regioni Ignote dove i romanzi di Thrawn sono ambientati, magari con un fumetto o un romanzo che mostri Snoke e Thrawn contrapposti.

 

Fonte: Screenrant

 

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO