Giffoni 2018, i vincitori

Giffoni 2018 annuncia le 100 opere in concorso nelle 8 sezioni competitive.

brothers.jpg

I vincitori di Giffoni 2018 sono ormai noti: i 5600 giurati, dai 3 agli 'over' anni, hanno decretato i vincitori del Gryphon Award per ciascuna delle sezioni competitive. E vediamo allora i vincitori sezione per sezione.

Elements +3ANT (Julia Ocker, Germania, 2017): storia di una formica che stravolge le regole con grande creatività.

Elements +6 | Lungometraggio: ÖTZI E IL MISTERO DEL TEMPO (Italia, 2018) di Gabriele Pignotta con Alessandra Mastronardi e Vinicio Marchioni nel cast. Cortometraggio:  BELLY FLOP (South Africa, 2017) by Jeremy Collins, Kelly Dillon.

Elements + 10 | Lungometraggio: ZOO (Irlanda /UK, 2017) di Colin Mclvor, con Art Parkinson, aka Rickon Stark ne “Il Trono di Spade”. La storia è ambientata durante i bombardamenti aerei tedeschi di Belfast nel 1941: Tom lotta per salvare Buster, un cucciolo di elefante. Cortometraggio: GELATO – SEVEN SUMMERS OF ICE CREAM LOVE (Germania, 2017) di Daniela Opp.

Generator +13 | THIS CRAZY HEART (Germania, 2017) di Marc Rothemund. Lenny, trentenne figlio di un rinomato cardiologo, vive come vuole fino al giorno in cui, stanco del suo comportamento, il padre gli blocca la carta di credito. Per riavere indietro la sua vita, Lenny dovrà occuparsi del quindicenne David, che invece soffre sin da quando è nato.

Generator +16SADIE (Usa, 2018) di Megan Griffiths con Danielle Brooks, nel cast di "Orange is the New Black".

Generator +18 | Lungometraggio: BROTHERS (Olanda, 2017) di Hanro Smitsman. L’opera ci proietta nel dramma di Hassan e Mourad alla ricerca del loro fratello minore, Yasin, un presunto estremista nella Siria dilaniata dalla guerra. Cortometraggio: TWEET TWEET (Russia, 2017) di Zhanna Bekmambetova.

Gex DocLIYANA (Qatar/Swaziland/Usa, 2017) di Aaron e Amanda Kopp. Si tratta di una favola africana animata nata dall'immaginazione di cinque bambini orfani dello Swaziland.

Parental Experience | (solo) cortometraggio 2ND CLASS  (Svezia, 2018) di Jimmy Olsson.

 

++++Premi speciali++++

Grifone di Alluminio - Premio Cial per l'Ambiente: SUPER FURBALL (Finlandia, 2018) di Joona Tena

Amnesty International Award: CHUSKIT  (India, 2018) di Priya Ramasubban [Elements +6]

Amnesty International AwardBISMILLAH (Italia, 2017) di Alessandro Grande [Elements +10]

Premio Rai Cinema Channel Giffoni 2018WARRIORS OF SANITÀ (Gran Bretagna, 2018) di Luca Nappa [Parental Experience]

PREMIO CGS (Cinecircoli Giovanili Socioculturali): CROSS MY HEART  (Canada, 2017) di Luc Picard [Generator +13]

 

PREMIO COMIX (per il trailer più divertenTEEN)LOS BANDO (Norvegia/Svezia, 2018) di Christian Lo

Premio WOW al film "più sorprendente": LEMON & ELDERFLOWER (Gran Bretagna, 2017) di Ilenia Cotardo [sezione Elements +3].

Premio Ferrarelle al film "più effervescente": RUNNING LIKE WIND (Cina, 2017) di Zhong Hai [sezione Elements +6]

 

Giffoni 2018, le anteprime


mamma-mia-2-ci-risiamo.jpg

 

Alle 100 opere in concorso per i 5600 giurati dai 3 anni in poi, si aggiungono al programma del Giffoni Film Festival 2018 - dal 20 al 28 luglio - 13 anteprime e diversi eventi speciali, tra cinema e tv. Le elenchiamo di seguito, in un ideale programma tutto dedicato alle 'prime visioni' del #Giffoni2018.


  • Giovedì 19 luglio | HEREDITARY: LE RADICI DEL MALE di Ari Aster (USA, 2018, 127’)

  • Venerdì 20 luglio | ANT-MAN AND THE WASP di Peyton Reed (USA, 2018, 118’)

  • Sabato 21 luglio | GLI INCREDIBILI 2 di Brad Bird (USA, 2018, 118’)

  • Domenica 22 luglio |  COME TI DIVENTO BELLA di Abby Kohn, Marc Silverstein (USA/Cina, 2018, 110’).

  • Domenica 22 luglio |  PLOEY – YOU NEVER FLY ALONE di Árni Olafur Asgeirsson (Islanda/Belgio, 2018, 83’)

  • Lunedì 23 luglioRESTA CON ME di Baltasar Kormákur (USA, 2018, 96’)

  • Lunedì 23 luglioL’APE MAIA – LE OLIMPIADI DI MIELE di Noel Cleary, Sergio Delfino (Germania/Australia, 2018, 83’)

  • Lunedì 23 luglio | BEAUTY di Nicola Abbatangelo (Italia, 2018, 25’)

  • Martedì 24 luglio | DARKEST MINDS di Jennife Yuh Nelson (USA, 2018)

  • Mercoledì 25 luglio | MAMMA MIA! CI RISIAMO di Ol Parker (USA, 2018)

  • Mercoledì 25 luglio |  SEARCHING di Aneesh Chaganty (USA, 2018, 101’)

  • Giovedì 26 luglio | TEEN TITANS GO! IL FILM di Aaron Horvath, Peter Rida Michail (USA, 2018, 77’)

  • Venerdì 27 luglio |  HOTEL TRANSYLVANIA 3 – UNA VACANZA MOSTRUOSA di Genndy Tartakovsky (USA, 2018, 97’)


 

Giffoni 2018, i film in concorso


film_concorso.jpg

Il Giffoni Film Festival 2018 torna dal 20 al 28 luglio e si prepara alla sua 48esima edizione affrontando un tema senza dubbio attuale come Aqua. Un invito a curare la risorsa più necessaria alla vita umana, un modo per sensibilizzare i suoi 4500 giurati ai temi ambientali - da sempre preoccupazione del Festival anche grazie alla collaborazione con il CiAL - e anche una metafora per spronare ragazzi e soprattutto adulti, visti i tempi che corrono, ad 'abbeverarsi' alla fonte della conoscenza, dello scambio, dell'altro.

Al netto del tema dell'anno, il filo conduttore della selezione restano i ragazzi, le loro esperienze, le loro storie: ogni sezione presenta una selezione di opere adatte all'età dei partecipanti e pensata per presentare film e cortometraggi capaci di divertire, far riflettere, far conoscere altri mondi, farli riconoscere nelle vicende dei protagonisti.

Vediamo, dunque, sezione per sezione i film in concorso: ben 11 sono italiani ed è un buon segno per la nostra cinematografia per ragazzi.

Giffoni 2018 | Elements +3 | Film in concorso


Elements +3 è la sezione riservata ai bambini dai 3 ai 5 anni. Per loro 21 cortometraggi in concorso e 3 lungometraggi fuori concorso. Selezionatore, Antonia Grimaldi.

IN CONCORSO


  • PAT (Italia, 2018) di Adriano Candiago;

  • TAKISHA'S SONG (Italia, 2018) di Mario Moraro;

  • AN OLD LADY STEPPED OUT FOR SOME BREAD AND A PASTRY (Russia, 2017) di Anastasiya Jakulina;

  • ANT (Germania, 2017) di Julia Ocker;

  • BLANKET TALE (Russia, 2017) di Maria Kuzmenko;

  • CATASTROPHE (Olanda, 2017) di Jamille van Wijngaarden;

  • COCO'S DAY (Russia, 2017) di Tatiana Moshkova;

  • DAM! THE STORY OF KIT BEAVER (Canada, 2017) di Kjell Boersma;

  • DUBAK (Russia, 2017) di Anna Kritskaya;

  • KAAL (Francia, 2018) di Charlie Aufroy;

  • LEMON & ELDERFLOWER (UK, 2017) di Ilenia Cotardo;

  • MOGU AND PEROL (Giappone, 2018) di Tsuneo Goda, MOON SAID : BLOP BLOP HELP! (Iran, 2018) di Reyhane Kavosh;

  • PATHFINDER (Russia, 2017) di Veronika Fedorova;

  • PENGUIN (Germania, 2018) di Julia Ocker;

  • THE ROBOT AND THE WHALE (Svezia, 2018) di Jonas Forsman;

  • STRENGTH IN NUMBERS (Francia/Belgio, 2017) di Anais Sorrentino;

  • THE SWIMMING LESSON (Russia, 2017) di Tatyana Okruzhnova;

  • TANGUITO ARGENTINO (Argentina, 2017) di Joaquin Braga;

  • TRUNKY (Russia, 2017) di Ekaterina Filippova;

  • VS SANTA (Spagna, 2017) di Raúl Colomer e Aitor Herrero;

  • WEEDS (Stati Uniti, 2017) di Kevin Hudson.


 

FUORI CONCORSO


  • MY GIRAFFE (Olanda/Germania/Belgio, 2017) di Barbara Bredero.

  • CIRCLEEN, COCO AND THE WILD RHINOCEROS (Danimarca, 2018) di Jannik Hastrup, che nel 1992 ha presentato al GFF "War of Birds" e nel 2015 "Mini and the Mozzies".

  • CASPER AND EMMA PUT ON A PLAY (Norvegia, 2017), terzo capitolo della saga del regista Arne Lindtner Naess.


Giffoni 2018 | Elements +6 | Film in concorso


Sono 7 i lungometraggi e 9 i cortometraggi in concorso per la sezione riservata ai bambini dai 6 ai 9 anni.

IN CONCORSO

Lungometraggi


  • KIP FISCHER AND THE SECRET OF ÖTZI (ÖTZI E IL MISTERO DEL TEMPO) (Italia, 2018) di Gabriele Pignotta, con Alessandra Mastronardi e Vinicio Marchioni. Il film sarà distribuito in Italia da Rai Cinema.

  • RUNNING LIKE WIND (Cina, 2017) di Zhong Hai.

  • VITELLO (Danimarca, 2018) della regista Dorte Bengtson che torna al GFF dopo il corto “Vitello Dig a Hole” presentato nel 2015.

  •  SUPER FURBALL (Finlandia, 2018) di Joona Tena.

  •  JIM BUTTON AND LUKE THE ENGINE DRIVER (Germania, 2018) di Dennis Gansel, basato sul bestseller di Michael Ende La Storia Infinita.

  • CHUSKIT (India, 2018) di Priya Ramasubban.

  • LITTLE MISS DOLITTLE (Germania, 2018) di Joachim Masannek, distribuito in Italia da Notorious Pictures.


Cortometraggi

  • STELLA 1 (Italia, 2017) di Roberto D'Ippolito e Gaia Bonsignore;

  • GOODNIGHT di (Italia, 2018) di Caterina De Mata;

  • FROM UP THERE (Italia, 2017) di Teresa Paoli;

  • CHOCOLATE (Iran, 2017) di Mehdi Heydari;

  • LOOK (Lituania, 2017) di Meinardas Valkevičius;

  • STARDUST (Messico, 2017) di Aldo Sotelo Lázaro;

  • BELLY FLOP (Sudafrica, 2017) di Jeremy Collins e Kelly Dillon;

  • FISH (Spagna, 2017) di Javier Quintas;

  • STUMBLEBEE (Germania, 2017) di Monika Tenhündfeld.


Giffoni 2018 | Elements +10| Film in concorso


Sette lunghi e sette corti per i bambini dai 10 ai 12 anni protagonisti della giuria Elements +10.

IN CONCORSO

Lungometraggi


  • ROSIE & MOUSSA (Belgio/Olanda, 2018) di Dorothee Van Den Berghe.

  • ZOO (Irlanda/Canada 2017) di Colin Mclvor, con Art Parkinson, interprete di Rickon Stark ne “Il Trono di Spade”.

  • THE WITCH HUNTERS (Serbia/Macedonia, 2018) di Rasko Miljkovic.

  • THE WAR GAME (Svezia, 2017) di Goran Kapetanovic.

  • THE FALCONS (Islanda, 2018) di Bragi Thor Hinriksson.

  • SUPA MODO(Germania/Kenya, 2018) di Likarion Wainaina.

  • ZOOKS (Belgio, 2018), film d'animazione di Kristoff Leue e Dimitri Leue.


Cortometraggi

  • BISMILLAH (Italia, 2017) di Alessandro Grande;

  • BIKE BIRD (Norvegia, 2018) di Odveig Klyve e Kari Klyve-Skaug;

  • GELATO SEVEN SUMMERS OF ICE CREAM LOVE (Germania, 2017) di Daniela Opp;

  • IRON HANDS (Cina, 2017) di Johnson Cheng;

  • AHMED & MARKUS (Svezia, 2018) di Maria Eriksson-Hecht;

  • THE LAST CLASS (Iran, 2018) di Mohammad Kheimehgahi;

  • THE PRINCESS BALL (Francia, 2018) di Julie Rembauville e Nicolas Bianco-Levrin.


Giffoni 2018 | Generator +13 | Film in concorso


Sette lungometraggi per i giurati dai 13 ai 15 anni.


  • I KILL GIANTS (Belgio/Inghilterra/Usa, 2017) di Anders Walter con Art Parkinson, già protagonista di “Zoo” per la sezione Elements +10, e Zoe Saldana, la Neytiri di “Avatar”. Il film è ispirato all’omonima graphic novel.

  • MEERKAT MOONSHIP (Sud Africa, 2017) di Hanneke Schutte.

  • THIS CRAZY HEART (Germania, 2017) di Marc Rothemund che ha presentato a Giffoni nel 2013 "The Girl With Nine Wigs" nella sezione Generator +18.

  • MORE (Turchia/Grecia, 2017) di Onur Saylak, invece, conosciamo Gaza, un ragazzo di 14 anni che vive sulla costa egea della Turchia. Insieme al padre prepotente, aiuta a contrabbandare i rifugiati in Europa, offrendo loro un riparo temporaneo e cibo scarso fino a quando non tentano la loro traversata.

  • OLD BOYS (Gran Bretagna , 2018) di Toby Macdonald.

  • LOS BANDO (Norvegia/Svezia, 2018) di Christian Lo.

  • CROSS MY HEART (Canada, 2017) di Luc Picard.


Giffoni 2018 | Generator +16 | Film in concorso


Sette lungometraggi anche per i giurati 'più grandi' delle sezioni storiche del Festival, che vanno dai 16 alle soglie dei 18 anni.


  • RUST (Brasile, 2017) di Aly Muritiba.

  • NIGHT COMES ON (Usa, 2018) di Jordana Spiro, al suo primo lungometraggio ma già protagonista di diverse serie tv.

  • THE PIGEON (Turchia, 2018) di Banu Sivaci.

  • AIR (Germania, 2017) di Anatol Schuster che per la prima volta firma un lungometraggio.

  • SADIE (Usa, 2018) di Megan Griffiths con Sophia Mitri Schloss, già protagonista di "Lane 1974", presentato nel 2017 e Danielle Brooks, la Taystee di Orange is the New Black.

  • FRIEND (Kenya/Sud Africa/Francia, 2018) di Wanuri Kahiu,  presentato nella sezione "Un Certain Regard" di Cannes 2018.

  • HIGH FANTASY (Sud Africa, 2017) di Jenna Bass.


Giffoni 2018 | Generator +18 | Film in concorso


Dedicata a tutti gli amanti del cinema dai 18 anni in su, senza limiti.

Lungometraggi


  • BROTHERS (Olanda, 2017) di Hanro Smitsman si viene proiettati nel dramma di Hassan e Mourad alla ricerca del loro fratello minore, Yasin, un presunto estremista nella Siria dilaniata dalla guerra.

  • THE HUNGRY LION (Giappone, 2017) di Ogata Takaomi, qui un insegnante di liceo viene arrestato con l'accusa di avere avuto rapporti sessuali con una minorenne.

  • FAKE TATTOOS (Canada, 2017) di Pascal Plante. Il giovane trascorre il giorno del suo diciottesimo compleanno da solo, ubriacandosi durante un concerto punk rock. Qui incontra Mag.

  • MICHAEL INSIDE (Irlanda, 2017) di Frank Berry. Protagonista è Michael McCrea (Dafhyd Flynn) un 18enne irlandese che vive con suo nonno Francis (Lalor Roddy).

  • L'ANIMALE (Austria, 2018) di Katharina Muckstein.

  • SHEHERAZADE (Francia, 2018) opera prima di Jean-Bernard Marlin, presentato nella sezione "Semaine de la Critique" di Cannes 2018.

  • SOME FREAKS (USA, 2017) di Ian Macallister Mcdonald.


Cortometraggi

  • THE BOX (Slovenia, 2017) di Dusan Kastelic;

  • THE CAT'S REGRET (Francia/Belgio, 2018) di Alain Gagnol e JeanLoup Felicioli;

  • (FOOL TIME) JOB (Francia, 2017) di Gilles Cuvelier;

  • MERMAIDS AND RHINOS (Ungheria, 2017) di Viktoria Traub;

  • MR.DEER (Iran, 2018) di Mojtaba Mousavi;

  • PANTA RHEI (Belgio, 2018) di Wouter Bongaerts;

  • TWEET-TWEET(Russia, 2018) di Zhanna Bekmambetova;

  • WINDS OF SPRING (Canada, 2017) di Keyu Chen.


 

Giffoni 2018 | GEX DOC | Opere in concorso


Sezione dedicata ai documentari e rivolta a giurati adulti.


  • BASILEUS – LA SCUOLA DEI RE (Italia, 2017), di Alessandro Marinelli, distribuito da Rai Cinema. Ambientato nella scuola media Federico Fellini del quartiere San Basilio a Roma, racconta i percorsi di formazione di un gruppo di adolescenti e di cosa significhi essere insegnanti in contesti non semplici.

  • DEATH OF A CHILD (Danimarca, 2017) di Frida e Lasse Barkfors. L’opera è un'esplorazione della vita dei genitori che hanno causato la morte dei propri figli, spiegando allo spettatore le situazioni che hanno provocato questa tragedia.

  • IN MY ROOM (Israele, 2017) di Ayelet Albenda. La storia si svolge nelle stanze di sei adolescenti e il film viene interamente raccontato dai video autoprodotti dai ragazzi e pubblicati su YouTube.

  • LIYANA (Qatar/Svizzera/Usa, 2017) di Aaron e Amanda Kopp. Si tratta di una favola africana animata nata dall'immaginazione di cinque bambini orfani dello Swaziland.

  • IMPOSED PIECE (Belgio, 2017) di Brecht Vanhoenacker:  cronaca cinematografica di uno dei più prestigiosi concorsi per violino, the Queen Elisabeth, con protagonisti alcuni dei dodici finalisti.

  • PRIMAS (Argentina/Canada, 2017) di Laura Bari. Un ritratto evocativo di due cugini argentini, Rocío e Aldana, che, sulla scia delle atroci violenze che hanno interrotto la loro infanzia, si libereranno dalle ombre del loro passato.

  • OME MIGHT SAY (Spagna, 2017) di Nila Nunez Urgell. Grazie ad Aisha e Ahlam ci immergeremo nella realtà di due adolescenti musulmane, impegnate in un progetto scolastico sulle donne che indossano il velo a Barcellona.


Giffoni 2018 | Parental Experience | Opere in concorso


Competizione riservata ai genitori dei giurati e agli appassionati di cinema.


  • CHASING(Italia, 2018) di Federico Papagna;

  • ENFANTS PERDUS (Italia, 2017) di Ermanno Dantini;

  • UPROAR (Italia, 2017) di Ludovico Di Martino;

  • 2ND CLASS (Svezia, 2018) di Jimmy Olsson;

  • AMERICA (Israele, 2018) di Nadav Arbel;

  • A SON (Corea del Sud, 2018) di Bongju Kim;

  • BECAUSE THIS IS MY CRAFT (Portogallo, 2018) di Paulo Monteiro;

  • GOLD (Svezia, 2018) di Abbe Hassan;

  • LANDSHARKS (Gran Bretagna, 2018) di Aaron Dunleavy;

  • NIGHTSHADE (Paesi Bassi, 2018) di Shady El-Hamus;

  • TSAR BOMBA (Svizzera, 2018) di Oskar Rosetti;

  • WARRIORS OF SANITÀ (Gran Bretagna, 2018) di Luca Nappa.


 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 14 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail