Guardiani della Galassia 3, la Marvel convince la Disney a reintegrare James Gunn?

Continua la soap opera James Gunn/Disney. Con una possibile svolta.

guardiani-della-galassia-3-il-cast-pubblica-una-lettera-aperta-per-sostenere-james-gunn-2.jpg

E' passato circa un mese dal clamoroso e discusso licenziamento di James Gunn dalla regia di Guardiani della Galassia 3. La Disney, a sorpresa, cacciò il regista a causa di vecchi tweet pubblicati del 2008/2009 tornati a galla on line. Ebbene dopo petizioni on line e accorati appelli da parte del cast della pellicola, con Dave Bautista che ha persino minacciato di lasciare il franchise nel caso in cui lo studios decidesse di non utilizzare la sua sceneggiatura, potremmo essere arrivati ad una svolta.

Secondo quanto riportato da Deadline, i capoccioni dei Marvel Studios starebbero provando a far fare un passo indietro a quelli della casa madre Disney, fino a pochi giorni fa irremovibile sulla decisione presa. Merito, si fa per dire, della possibile concorrenza. La Warner/DC sarebbe infatti lieta di mettere le mani sul regista, che di fatto ripartirebbe da subito con nuovi progetti. Semplicemente altrove. Quindi se altre major non avrebbero problemi ad ingaggiare Gunn, a 10 anni da quei tweet, perché la Disney dovrebbe licenziare uno dei suoi migliori e più apprezzati registi?

Domanda più che lecita a cui qualcuno fornirà a breve una risposta definitva. Dentro o fuori, Gunn e la Disney sono ad un bivio. Il regista, via social, provò così a difendersi dalla bufera, quando il mese scorso il licenziamento divenne realtà.

“Molte persone che hanno seguito la mia carriera sanno che, quando ho iniziato, mi vedevo come un provocatore, facendo film e battute che erano oltraggioie e tabù. Come ho detto pubblicamente molte volte, come io sono cresciuto in quanto peersona, così è successo per il mio lavoro e il mio umorismo”. “Non voglio dire che sono meglio, ma sono molto, molto diverso rispetto a qualche anno fa; oggi cerco di radicare il mio lavoro nell’amore e nella connessione e meno nella rabbia. I giorni in cui facevo un’affermazione solo per scioccare e cercare di ottenere una reazione sono finiti”.

Fonte: Comingsoon.net

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 14 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail