La bambola assassina: Don Mancini spiega perché non approva il remake

Don Mancini chiarisce sul suo mancato coinvolgimento nel remake "La bambola assassina".

E' ormai cosa nota che a Don Mancini è contrario al remake de La bambola assassina attualmente in lavorazione. In una nuova intervista il creatore di Chucky ha parlato di come il remake potrebbe influire in negativo sul suo sostentamento e su come lo colpisca a livello personale. Mancini però non è solo poiché molti fan non riescono a capire come si possa riavviare un franchise che va avanti con successo da oltre 30 anni. Mancini inoltre sta sviluppando una serie televisiva de "La bambola assassina" con il produttore e collaboratore di lunga data David Kirschner e l'attore Brad Dourif, voce storica di Chucky.

Oltre a scrivere tutti e sette i film originali de "La bambola assassina", Don Mancini ha anche diretto le ultime tre puntate. Mancini ha sempre preservato lo spirito anarchico e un po' folle di Chucky in tutti questi anni mostrando dedizione e rispetto per la sua creatura. Ora Mancini ha deciso di parlare del remake e quali sono i suoi sentimenti al riguardo.

MGM ha mantenuto i diritti del primo film, quindi ne stanno facendo un reboot. Hanno chiesto a me e David Kirschner se volevamo partecipare come produttori esecutivi. Abbiamo detto no grazie, perché abbiamo il nostro fiorente business con Chucky. Ovviamente hanno ferito i miei sentimenti. Sai, avevo appena fatto due film...perdonami se sembro sulla difensiva, erano entrambi all'83% su Rotten Tomatoes, anche se non hanno fruito di uscite nelle sale, erano ben visti. Ho creato il personaggio e coltivato il franchise per tre decenni.

 

Ovviamente Don Mancini è giustamente irritato e deluso dalla scelta di fare un remake de "La bambola assassina", ma la sua maggiore preoccupazione è che questo rifacimento possa danneggiare in qualche modo la serie tv a cui sta lavorando.

Quindi quando qualcuno dice, oh sì ci piacerebbe avere il tuo nome nel film...è difficile non sentirsi trattati con condiscendenza. Volevano solo la nostra approvazione, cosa che ho negato loro strenuamente. Non voglio sembrare come se mi stessi lagnando troppo, ma i produttori di quel film sono i produttori di IT. Come si sentirebbero se ci fosse qualche scappatoia legale che permettesse a me e David Kirschner di farci avanti e creare il nostro film di IT con la nostra versione di Pennywise e dire, Ehi ragazzi ci piacerebbe mettere i vostri nomi sul film? Immagino che non gli piacerebbe, è così che mi sento.

Il remake de "La bambola assassina" prende la storia originale di Don Mancini stravolgendo la tematica sovrannaturale all'origine di Chucky. Invece di essere posseduto dallo spirito di un serial killer, la nuova versione della bambola avrà un Intelligenza Artificiale che andrà in tilt. Mancini ha concluso l'intervista parlando di come il remake potrebbe danneggiarlo a vari livelli.

Le persone che stanno facendo quel film, non sanno come questo possa influenzare il mio sostentamento, non è solo una questione di soldi, è molto personale, MGM sta rovinando tutto questo...potenzialmente.

Il remake "La bambola assassina" uscirà nei cinema il 20 giugno 2019.

 

 

 

Fonte: Screenrant / Post Mortem

 

 

 

  • shares
  • +1
  • Mail