Berlino 2019, La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi in Concorso

La paranza dei bambini rappresenterà l'Italia al Festival di Berlino 2019.

Tratto dall’omonimo libro di Roberto Saviano, La Paranza dei Bambini di Claudio Giovannesi, già regista di “Fiore” e “Alì ha gli occhi azzurri”, sarà in concorso al Festival di Berlino 2019, che si terrà dal 7 al 17 febbraio.

Girato a Napoli la scorsa estate, il film vede nel cast principale giovani ragazzi dei quartieri della città che non hanno mai recitato prima: Francesco Di Napoli (Nicola), Artem Tkachuk (Tyson), Alfredo Turitto (Biscottino), Ciro Vecchione (O’Russ), Ciro Pellecchia (Lollipop) e Mattia Piano Del Balzo (Briatò).

L’Amministratore Delegato di Vision, Nicola Maccanico, ha commentato: “Rappresentare l’Italia in concorso a Berlino è un altro passo di crescita importante per Vision. E siamo orgogliosi di farlo con un film contemporaneo ed emozionante, capace di interpretare con realismo una deriva del nostro tempo. Grazie a Roberto Saviano, Carlo degli Esposti, Nicola Serra e Claudio Giovannesi l’arte italiana mostrerà tutto il suo grande potenziale”.

La paranza dei bambini, che uscirà nelle sale il 13 febbraio con Vision Distribution, ruota attorno a sei quindicenni – Nicola, Tyson, Biscottino, Lollipop, O’Russ, Briatò – che vogliono fare soldi, comprare vestiti firmati e motorini nuovi. Giocano con le armi e corrono in scooter alla conquista del potere nel Rione Sanità. Con l’illusione di portare giustizia nel quartiere inseguono il bene attraverso il male. Sono come fratelli, non temono il carcere né la morte, e sanno che l’unica possibilità è giocarsi tutto, subito. Nell'incoscienza della loro età vivono in guerra e la vita criminale li porterà ad una scelta irreversibile: il sacrificio dell'amore e dell’amicizia.

Per ora si tratta dell'unico film italiano in corsa per l'Orso d'Oro, mentre nella sezione Panorama ci saranno Dafne di Federico Bondi e Selfie, documentario di Agostino Ferrente, regista di L'orchestra di piazza Vittorio e Le cose belle.

Nella sezione principale del Festival ci sarà anche il nuovo film di Isabel Coixet, ovvero la produzione Netflix 'Elisa & Marcela', Mr. Jones di Agnieszka Holland, So Long, My Son di Wang Xiaoshuai, Öndög di Wang Quan'an, System Crasher di Nora Fingscheidt, God Exists, Her Name is Petrunija di Teona Strugar Mitevska. The Operative di Yuval Adler, con Diane Kruger, Martin Freeman e Cas Anvar, sarà invece fuori concorso.

  • shares
  • +1
  • Mail