Stasera in tv: "Il sapore del successo" su Rai 3

Rai 3 stasera propone Il sapore del successo (Burnt), film drammatico del 2015 diretto da John Wells e interpretato da Bradley Cooper, Sienna Miller, Omar Sy, Uma Thurman, Emma Thompson e Riccardo Scamarcio.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Bradley Cooper: Adam Jones
Sienna Miller: Helene
Omar Sy: Michel
Daniel Brühl: Tony
Matthew Rhys: Reece
Uma Thurman: Simone
Emma Thompson: dottoressa Rosshilde
Alicia Vikander: Anne Marie
Lily James: Sara
Riccardo Scamarcio: Max
Sarah Greene: Kaitlin
Sam Keeley: David
Stephen Campbell Moore: Jack
Henry Goodman: Conti

Doppiatori italiani

Christian Iansante: Adam Jones
Federica De Bortoli: Helene
Andrea Mete: Michel
Francesco Pezzulli: Tony
Francesco Bulckaen: Reece
Roberta Pellini: Simone
Melina Martello: dottoressa Rosshilde
Valentina Favazza: Anne Marie
Letizia Ciampa: Sara
Chiara Gioncardi: Kaitlin
Davide Perino: David
Sergio Lucchetti: Jack
Carlo Valli: Conti

 

La trama


 

Lo chef Adam Jones (Bradley Cooper) aveva tutto, ma lo ha perso.
L’ex enfant terrible della scena gastronomica parigina aveva conquistato due stelle Michelin e il suo unico obiettivo era creare delle “esplosioni di gusto”. Per avere un ristorante tutto suo e l’agognata terza stella Michelin, Jones dovrà abbandonare le sue cattive abitudini e tirar fuori il meglio da quello che ha a disposizione, compreso l’aiuto della bellissima Helene (Sienna Miller).

 

Il nostro commento


 

"Il cibo è diventato un elemento fondamentale del moderno stile di vita. I palinsesti televisivi trasmettono ogni variazione possibile di show gastronomici, la cucina è al centro della vita domestica, sono aumentati i mercati biologici, i libri di cucina sono diventati l’equivalente moderno dei coffee book e i social media spingono la gente a provare nuovi locali". In questo scenario i chef sono considerati delle rockstar e si comportano di conseguenza, e in Il sapore del successo assistiamo alla caduta e al riscatto di una di queste moderne rockstar, uno chef "stellato" che ha il volto di Bradley Cooper.

"Il sapore del successo" è la dimostrazione pratica di come una sceneggiatura dalle enormi potenzialità, una modaiola tematica culinaria e un cast stellare non garantiscono un film di successo. "Il sapore del successo" non va oltre il gradevole, Bradley Cooper riesce nell'intento di rendere un minimo simpatico un personaggio di fatto sgradevole, ma la regia di John Wells è davvero poco ispirata e non aiuta una storia che langue, non decolla mai e "vivacchia" sulle performance degli attori, sfruttando pigramente l'elemento squisitamente "culinario", che avrebbe potuto vivacizzare l'intera messinscena.

"Il sapore del successo" lascia l'amaro in bocca alla stregua di un piatto rinomato rovinato in fase di preparazione nonostante ingredienti di primissima qualità, insomma siamo di fronte all'ennesima occasione persa.

 

 

Curiosità




  • Bradley Cooper parlava fluentemente il francese prima delle riprese.

  • Bradley Cooper ha affermato che gli attori e le attrici hanno eseguito le loro scene di preparazione del cibo con tutti i rischi di una vera cucina, inclusi fornelli roventi e coltelli affilati. Inoltre veri chef sono stati scelti come comparse in cucina, facendo pressione sugli attori e le attrici per tenere il passo.

  • Nella realizzazione del film è stato coinvolto lo chef stellato Marcus Wareing, presentatore del popolare programma della BBC Masterchef.


Ero incuriosito di sapere che qualcuno stava girando un film sul mio mondo, quindi ho incontrato Steven e abbiamo passato molto tempo a parlare. Gli ho raccontato tanti retroscena relativi alle mie esperienze in cucina, così come quelli degli altri. Il nostro è un ambiente piccolo, quindi tutti sappiamo cosa accade nelle cucine degli altri. Il rispetto che mio padre mostrava per gli ingredienti base mi ha portato verso questa strada, che ho seguito da quando avevo 15 anni. Lavoro 16 ore al giorno, quindi è tutta la mia vita. Mi sono riconosciuto in alcune scene del film. Si può diventare una persona sgradevole, ma so quello che bisogna fare per arrivare al livello in cui sono ora. Uno chef può passare al lato oscuro molto facilmente. Il mio lavoro è dirigere dei ristoranti e delle cucine, ma quando Steven ha iniziato a scrivere, la mia vita è cambiata. Ora, ho una squadra intorno a me che mi consente di partecipare ad altri progetti, come questo o Masterchef.



  • Dopo la conclusione del film, lo chef consulente Marcus Wareing ha detto che se avesse dovuto assumere qualcuno dei principali attori e attrici, avrebbe scelto Sienna Miller per le sue abilità culinarie.

  • L'attore Jamie Dornan (Cinquanta sfumature di grigio) ha interpretato un cameo di due minuti, in seguito tagliato dal film, come parte della storia del personaggio di Sienna Miller. Ha interpretato il suo ex marito Leon Sweeney, e appare in una scena in cui sta litigando con lei. Sembra che il pubblico delle proiezioni di prova non abbia apprezzato la scena che è stata quindi rimossa.

  • Gli chef di fama mondiale Gordon Ramsay, Marco Pierre White, Marcus Wareing e Clare Smyth hanno ispirato l'Adam Jones di Cooper, sebbene Cooper emuli più da vicino le caratteristiche sfuriate da cucina di Ramsay.

  • Il personaggio di Bradley Cooper smette di bere alcolici. Bradley Cooper è sobrio dall'età di ventinove anni.

  • Per prepararsi al suo ruolo, Bradley Cooper ha collaborato con Claire Smythe, Executive Chef de ristorante di Londra di Gordon Ramsay, che ha tre stelle Michelin.

  • Il grande chef britannico Clare Smyth è stato travolto dall'ansia di Bradley Cooper di assorbire tutto il possibile durante il tempo trascorso con lui durante le prove. L'attore era infinitamente curioso di sapere come effettivamente lo chef gestiva i vari utensili da cucina come pinze, cucchiai e coltelli.

  • Il film ha iniziato lo sviluppo nel 2007 con il titolo di "Chef", ma Jon Favreau aveva già usato questo titolo per un suo film. Prima che la Weinstein Company acquistasse i diritti per questo film, era un progetto di Sony Pictures e la società a quel tempo minacciò di intentare azioni legali contro il film di Favreau affinché rinunciasse al titolo "Chef". Alla fine il film di Favreu mantenne il titolo "Chef" mentre lo "Chef" di Sony e The Weinstein Company ha cambiato il titolo in "Adam Jones" nel 2014 e ancora e definitivamente in "Burnt" nel 2015.

  • Il film in origine ha visto David Fincher designato alla regia nel 2008, con Keanu Reeves come attore protagonista. Fincher ha lasciato il progetto nel 2010. Bradley Cooper è stato annunciato come protagonista nel 2012, con Derek Cianfrance come regista. Cianfrance ha poi abbandonato e John Wells è stato assunto per dirigere il film nel 2013.

  • Michelle Williams e Marion Cotillard sono state considerate per il ruolo di Helene.

  • Bradley Cooper e Sienna Miller sono apparsi insieme anche in American Sniper (2014).

  • Bradley Cooper all'età di otto anni voleva essere un attore o uno chef.

  • Il cast comprende due vincitori dell'Oscar: Emma Thompson e Alicia Vikander; e due candidati all'Oscar: Bradley Cooper e Uma Thurman.

  • Il film costato 20 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 36.


 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

Guida alle stelle Michelin


 

La guida Michelin conferisce le stelle (da 0 a 3) ai ristoranti in base a recensioni anonime. I recensori per esprimere i voti si concentrano sulla qualità, l’abilità tecnica, la personalità e la coerenza delle portate.

* Una stella: Un buon posto per fermarsi durante il viaggio, indica un ristorante molto buono nella sua categoria, che offre una cucina costantemente di alto livello.

** Due stelle: Un ristorante degno di una deviazione, indica una cucina eccellente e dei piatti di grandissima qualità a livello tecnico e di presentazione.

*** Tre stelle: Un ristorante degno di un viaggio speciale, indica una cucina eccezionale, in cui si mangia estremamente bene, spesso in maniera superba. Dei piatti notevoli vengono realizzati in maniera accurata, utilizzando ingredienti straordinari.

Le stelle Michelin sono estremamente importanti per uno chef e vengono conferite da una squadra di ispettori che mantengono l’anonimato e si concentrano su tanti aspetti del ristorante: il cibo, la presentazione, l’ambiente e l’originalità dei piatti. “Sono gli Oscar del nostro mondo”, afferma Marcus Wareing. “Ma, a differenza degli Oscar, possono esserci sottratte, quindi ogni giorno abbiamo qualcosa da perdere. Questo ci sottopone a una tensione costante, per cui dobbiamo sempre dare il meglio. Allo stesso tempo, se non ottieni le stelle, devi comunque capire cosa hai ottenuto”. Lo chef conclude dicendo che: “la cucina è un motore, ma il piatto che produce deve essere incredibile. Madre Natura al suo meglio, messa al servizio del lavoro dell’uomo. Insomma, la perfezione”.

 


[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

La colonna sonora




  •  Le musiche originali del film sono di Rob Simonsen (Adaline, Foxcatcher, Tuo Simon, The Front Runner).

  • La colonna sonora del film riutilizza diversi elementi musicali del film Donnie Darko (2001), inclusa la traccia "Cellar Door" di Michael Andrews, come musica di sottofondo durante un'intensa scena in cucina intorno ad 1 ora e 15 minuti del film.

  • La colonna sonora include il brano "Walk in the Trees" di Rob Simonsen originariamente scritto per il film The Spectacular Now e il brano "Ode to a Sous-Vide" scritta e interpretata da Bradley Cooper.


 

TRACK LISTINGS:

1. Adam Arrives to London
2. Finding the Team
3. Ingredients
4. Cooking for Simone
5. Presentation
6. First Service
7. Preparation
8. The Next Menu
9. Persistence
10. Quality
11. Soft Center
12. Adam's List
13. Chef De Partie
14. For Paris
15. Yes, Chef
16. We Do What We Do

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

  • shares
  • Mail