Red Sonja, Bryan Singer fatto fuori

Red Sonja di nuovo in alto mare.

Alla fine è stato 'cacciato'. Secondo quanto riportato dall'Hollywood Reporter, Bryan Singer non dirigerà l'annunciato adattamento cinematografico di Red Sonja. La Millennium Films, che aveva difeso pubblicamente il regista di Bohemian Rhapsody, accusato di molestie sessuali ai danni di un minorenne, ha alla fine ceduto, perché nessun distributore americano era disponibile ad assicurarsi la pellicola con Singer in cabina di regia.

Non è chiaro se il progetto andrà avanti regolarmente o se finirà in 'pausa', in attesa che lo studios trovi un altro regista. Ashley Edward Miller (X-Men: First Class, Thor, Big Trouble in Little China) ha scritto la sceneggiatura. Nei mesi scorsi Avi Lerner aveva più volte confermato Singer, perché convinto della sua innocenza, ma vista la resistenza incontrata in questi ultimi mesi, tanto a livello distributivo quanto recitativo (difficile trovare una protagonista di nome), ha mollato la presa.

Red Sonja è stata creata da Robert E. Howard, Roy Thomas e Barry Windsor Smith per la Marvel Comics, nel lontano 1973. La sua prima apparizione avvenne in Conan the Barbarian. Guerriera fortissima e abilissima utilizzatrice delle armi bianche, Sonja guida eserciti numerosi contro truppe superiori, mostrando strategia e carisma da leader nata, cosa che le attira ammirazione sincera come pure invidia meschina da parte di uomini e donne, soldati e condottieri, reali, nobili e popolani.

Undici anni fa si parlò per la prima volta di un film su Red Sonja, con Robert Rodriguez alla regia e Rose McGowan mattatrice. Anni dopo Simon West e Amber Heard si erano legati al progetto, fino all'approdo di Bryan, ora abbandonato al suo destino.

Singer è citato in giudizio da Cesar Sanchez-Guzman, che ha accusato il regista di averlo violentato quando aveva 17 anni, nel 2003.

Fonte: Comingsoon.net

  • shares
  • +1
  • Mail