Guardiani della Galassia 3: reazioni, tweet e commenti al ritorno di James Gunn

James Gunn commenta sui social media il suo ritorno e Twitter si mobilita per dare il bentornato al regista di "Guardiani della Galassia 3".

James Gunn ha confermato e commentato la notizia che sta effettivamente tornando a dirigere Guardiani della Glassia 3. Recentemente abbiamo appreso che la Disney ha cambiato idea sul licenziamento e ha deciso di reintegrarlo come regista del sequel Marvel. Gunn era stato licenziato in tronco lo scorso luglio dopo che una serie di suoi vecchi tweet dai contenuti offensivi sono riemersi online.

La notizia del reintegro è stata confermata ieri dai rappresentanti di Marvel e di James Gunn, ma non includeva alcun commento da parte del regista stesso. Ora che James Gunn è tornato su Twitter, dopo la sua pausa dai social media seguita al suo licenziamento, il regista è tornato per una dichiarazione ufficiale in cui esprime la sua gratitudine per coloro che lo hanno sostenuto.

Sono enormemente grato a tutte le persone là fuori che mi hanno supportato negli ultimi mesi, Sto sempre imparando e continuerò a lavorare per essere il miglior essere umano possibile. Apprezzo profondamente la decisione della Disney e sono entusiasta di continuare a fare film che indagano i legami d'amore che ci legano tutti. Sono e continuo ad essere incredibilmente commosso dal vostro amore e sostegno. Dal profondo del mio cuore, grazie, vi voglio bene.

 

Sulla scia del suo licenziamento iniziale, l'intero cast principale, in particolare Dave Bautista, è stato pubblicamente critico nei confronti della decisione. Durante un'intervista con EW, Bautista ha detto che Gunn aveva ricevuto chiamate dalla Marvel immediatamente dopo il licenziamento: "Il giorno dopo la Marvel lo ha chiamato". Ha poi confermato il ritorno di Gunn all'UCM affermando: "Si sta riprendendo alla grande. Nei prossimi 6-8 mesi, l'anno prossimo, vedrete James Gunn tornare in pista e sarà qualcosa di significativo e un grande riscatto". Bautista ha persino aggiunto che la Disney: "Si è resa conto di aver preso una decisione severa e avventata che probabilmente non è stata la decisione migliore".

Il cast di "Guardiani della Galassia 3" ha anche scritto una lettera in cui chiedeva che Gunn fosse reintegrato, missiva che all'epoca sembrava non aver avuto alcun effetto. Migliaia di fan hanno firmato petizioni online per cercare di riportare James Gunn al suo posto. Inoltre molti a Hollywood hanno espresso il loro sostegno al regista. Peyton Reed, direttore di Ant-Man and the Wasp, ha risposto alla notizia condividendo una foto di Gunn, insieme ad una semplice dichiarazione: "Bentornato James".

Karen Gillan, che interpreta Nebula, ha scritto su Twitter un messaggio semplice ma molto significativo per i fan dell'UCM: "Noi Siamo Groot". La decisione del reintegro è arrivata dopo una serie di incontri con il capo degli Studios Disney, Alan Horn. James Gunn è stato molto sincero nel porgere le sue scuse dopo l'incidente dello scorso anno e non ha mai provato a giustificarsi o a negare ciò che aveva scritto. Si è assunto la responsabilità delle sue vecchie dichiarazioni, pur riconoscendo la sua crescita come persona negli anni successivi e le lezioni che ha appreso da quando ha rilasciato queste dichiarazioni, comprendendo come spesso una battuta poco felice nella sua situazione e posizione può avere una eco enorme e conseguenze disastrose.

Uno degli elementi più sorprendenti è che Gunn è stato confermato alla regia di The Suicide Squad aka Suicide Squad 2 per Warner Bros. e lo dirigerà prima di tornare a bordo per "Guardiani della Galassia 3". E' chiaro che entrambi gli studios non hanno alcuna intenzione di perdere un talento di questo calibro. A seguire trovate i  tweet con le reazioni al reintegro di Gunn.

 

 














 

 

Fonte: Screenrant / ComicBook

 

 

 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail