Box Office Usa, Noi - Us di Jordan Peele fa boom: 70 milioni all'esordio

Jordan Peele torna nei cinema d'America e li sbanca con Us - Noi, sua opera seconda dopo Get Out.

Jordan Peele ha colpito ancora. Due anni dopo l'Oscar vinto con Get Out, campione d'incassi con i suoi 176,040,665 dollari incassati solo negli States (33 dei quali al debutto), il regista ha addirittura fatto di meglio con Us, sua opera seconda. Acclamato dalla stampa, l'horror ha letteralmente sbancato il botteghino, con 70 milioni di dollari incassati all'esordio (18,778 dollari di media a copia), dopo esserne costati appena 20. Si tratta della terza miglior partenza di sempre per un horror R-Rated, dietro IT e l'ultimo Halloween, ma della prima in assoluto per un horror 'originale'.

Ottima tenuta e altri 35 milioni in tasca per Captain Marvel, arrivato ai 321 milioni di dollari incassati solo negli States. Worldwide, la pellicola Marvel ha toccato quota 910 milioni di dollari. Cadrà il muro del miliardo. Si tratta del maggior incasso di sempre per una pellicola con una protagonista femminile. Superati gli 865 milioni di The Hunger Games: Catching Fire e gli 821 della 'rivale' DC Wonder Woman. A quota 29.4 milioni è invece arrivato Wonder Park, seguito dai 26 di Five Feet Apart e dai 146 di Dragon Trainer 3 (488 in tutto il mondo). A quota 66 milioni troviamo Tyler Perry con il suo A Madea Family Funeral, seguito dagli 84 milioni di Alita (400 worldwide) e dai 5 del fallimentare Captive State, che ne è costati 25. Un inatteso flop. Ai 2 milioni e mezzo troviamo Gloria Bell, con The Lego Movie 2 arrivato ai 103 milioni casalinghi, Apollo 11 ai 7 e No Manches Frida 2 ai 6.6.

Weekend di fatto a senso unico il prossimo grazie all'uscita monster di Dumbo, nuovo live-action Disney. Da battere i 174,750,616 dollari all'esordio de La Bella e la Bestia e i 103,261,464 de Il Libro della Giungla, oppure i 116,101,023 dollari di Alice in Wonderland, sempre firmato Tim Burton.

  • shares
  • Mail