Box Office Italia, boom After con 3.2 milioni di euro

Esordio da applauso per il fenomeno editoriale After, campione d'incassi del weekend.

Se in America ha deluso, con appena 6.2 milioni di dollari incassati, in Italia ha sbancato. After, primo potenziale capitolo di una saga cinematografica che ha già fatto furore in libreria, ha esordito con 3.287.664 euro in 4 giorni. 606 sale a disposizione e una media di 5.425 euro a copia, per la pellicola 01, che ha ben lavorato nel lancio, calamitando 470.217 spettatori in 96 ore di programmazione. Alle spalle di After tiene Dumbo della Disney, arrivato ai 9.3 milioni di euro totali dopo averne incassati altri 1.3 nel fine settimana, con Shazam ad un passo dai 3 milioni e il nuovo Hellboy ai piedi del podio.

Quarta piazza e 765.454 euro in tasca per la pellicola M2 Pictures, uscita in 359 copie ma incapace di andare oltre i 116.300 spettatori, con una media di 2.132 euro a sala. Altro debuttante in quinta posizione, Wonder Park, con 726.614 euro, seguito dai 4.6 milioni di euro del sorprendente A un metro da Te, dal milione di Book Club e dal milione e poco più incassato da Us - Noi. Jordan Peele, in Italia, non ha ancora fatto breccia. Inspiegabilmente, potremmo aggiungere. Uscito in 100 copie, Cafarnao ha debuttato con 280.806 euro, mentre Il viaggio di Yao ha raggiunto i 554.294 euro. Da segnalare due delusioni tutte italiane, già fuori dalla Top10: Bentornato Presidente, scomparso dalla classifica con appena 1.442.910 euro (il primo, nel 2013, ne incassò 8 e mezzo) e Dolceroma, disastroso con solo 212.976 euro in tasca.

Weekend pasquale variegato, quello in arrivo, grazie alle uscite de La Llarona, Le Invisibili, Cyrano Mon Amour, Il Campione, Torna a casa Jimi, Il ragazzo che diventerà Re, A Spasso con Willy, Gordon e Paddy, Rapiscimi e soprattutto Ma cosa ci dice il Cervello, nuovo titolo della coppia Cortellesi/Milani.

  • shares
  • Mail