Cannes 2019, poster ufficiale dedicato ad Agnès Varda

L'esordio di Agnès Varda celebrato dal poster ufficiale della settandaduesima edizione del Festival di Cannes

Come un manifesto, questa foto dal set condensa tutto ciò che riguarda Agnès Varda: la sua passione, il suo aplomb e la sua giocosità. Così si legge nel comunicato ufficiale, che è di per sé un omaggio nell'omaggio che il Festival di Cannes ha quest'anno voluto dedicare ad una delle maggiori registe del cinema francese, venuta a mancare davvero di recente.

È il 1954, siamo nel sud della Francia. Qui una giovane ventiseienne, con pochi soldi e tanta voglia, gira la storia di questi due giovani, Silvia Monfort e Philippe Noiret, e del loro fragile amore, immersi nella natura e con luce abbagliante dell'estate. La Pointe Courte l'anno dopo andrà a Cannes, presentato con una proiezione in rue d’Antibes. E il primo tassello di una lunga carriera, quella dell'unica regista donna di quel periodo.

Nondimeno, Agnès Varda non amava tale puntualizzazione: era una cineasta e basta. Quanto al suo curriculum nel Festival della Palma, si tratta di tredici film in Selezione Ufficiale, una Presidenza della Giuria nel 2005 e una seconda in Caméra d'or nel 2013. Nel 2015, a fronte della Palma d'oro alla Carriera, collegò questo riconoscimento alla sua resilienza e alla perseveranza, dedicandolo a tutti coloro che, pur non essendo sotto i riflettori, continuano imperterriti a creare del cinema originale.

Una bella iniziativa da parte del Festival, insomma, che introduce questa nuova edizione sotto un buon auspicio. Ricordiamo che giovedì mattina, 18 aprile, sapremo finalmente anche quali saranno i film in Selezione Ufficiale. Dal 13 maggio, poi, noi di Cineblog saremo sulla Croisette a raccontarvi il Festival, con qualche piccola ma speriamo gradita novità.

  • shares
  • Mail