Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag Beowulf

FantaBoxOffice Italia: quanto incasserà A Christmas Carol in questo primo weekend di programmazione?

pubblicato da dr. apocalypse

Fanta Box Office Italia: quanto incasserà A Christmas Carol in questo primo weekend di programmazione?

Finalmente A Christmas Carol. Weekend lungo per il ritorno di Robert Zemeckis nei cinema italiani, invasi a partire da oggi dalla nuova appasionata versione del classico di Dickens. Ma quanto incasserà da oggi a domenica la pellicola? Due anni fa Beowulf esordì con 1.425.000 euro, per poi chiudere a quota 3.444.000 euro, mentre Polar Express, nel 2004, incassò 1.098.000 euro al suo primo weekend, per poi chiudere a quota 4.272.000 euro. A Christmas Carol, invece, considerando anche il 3D, quanto riuscirà ad incassare? A voi i pronostici, a domenica per il Vi è Piaciuto? e a lunedì per i risultati. Ovviamente anche il sottoscritto si sbilancia e dice… 3 milioni e 531,000 euro!

....
condividi 5 Commenti

Box Office Story: con A Christmas Carol torna Robert Zemeckis, "figlioccio" di Spielberg

pubblicato da dr. apocalypse

Box Office Story: con A Christmas Carol torna Robert Zemeckis, "figlioccio" di Spielberg

57 anni, 15 film alle spalle, blockbuster, innovazioni continue nel mondo degli effetti speciali, premi e box office sbancati. Quando si parla di Robert Zemeckis si parla di Hollywood. Fondamentale, per la scoperta di questo regista, l’incontro con Steven Spielberg, che lo lancia nel cinema che conta producendogli i primi titoli. E’ il 1978 quando Robert esordisce con 1964: Allarme a New York arrivano i Beatles, meno di 2 milioni di dollari al box office americano, seguito da La fantastica sfida, con Kurt Russel protagonista, che di milioni di dollari, solo in patria, ne incassa poco meno di 12.

L’anno della svolta, per Zemeckis, è il 1984. Con All’inseguimento della pietra verde conquista il pianeta, incassando ben 86 milioni di dollari, bissando il tutto l’anno successivo con l’exploit di Ritorno al Futuro. Capolavoro indiscusso degli ultimi 25 anni, il film, costato appena 19 milioni di dollari, ne incassa addirittura 381 in tutto il mondo, portando la prima nomination, per la miglior sceneggiatura, in tasca a Zemeckis. Robert non sbaglia più un colpo, segnando gli anni 80 con un altro titolo, Chi ha incastrato Roger Rabbit?. Vincitore di 3 Premi Oscar, il film rivoluziona il mondo dell’animazione, incassando 329 milioni di dollari worldwide, dopo esserne costati ’solo’ 70.

Con il 1989 e il 1990 arrivano gli attesi due sequel di Ritorno al Futuro, II e III, capaci d’incassare complessivamente 575 milioni di dollari in tutto il mondo, dopo esserne costati, sempre complessivamente, 80. Gli anni 90 iniziano come era finito il decennio precedente, ovvero all’insegna del successo. La morte ti fa bella, del 1992, vince un nuovo Oscar per gli effetti speciali, mettendosi in tasca 155 milioni di dollari, dopo esserne costati 55. 15 anni dopo il suo esordio, la consacrazione ufficiale per Zemeckis arriva finalmente nel 1995 con Forrest Gump. Costato 55 milioni di dollari, il film ne incassa addirittura 677 in tutto il mondo, diventando un classico della 7° arte. 6 Oscar incoronano la pellicola, con Robert, premiato come Miglior Regista, che si porta a casa anche un Golden Globe.

Continua a leggere: Box Office Story: con A Christmas Carol torna Robert Zemeckis, "figlioccio" di Spielberg

FantaBoxOfficeUsa: quanto incasserà A Christmas Carol in questo primo weekend di programmazione?

pubblicato da dr. apocalypse

FantaBoxOfficeUsa: quanto incasserà A Christmas Carol in questo primo weekend di programmazione?

Con largo anticipo rispetto al ‘vero Natale’, questo weekend i cinema americani verranno invasi da A Christmas Carol, terza fatica consecutiva in motion capture firmata Robert Zemeckis. Quanto riuscirà ad incassare il film in questo primo weekend di programmazione? 5 anni fa The Polar Express esordì con 23 milioni di dollari, per chiudere poi a quota 180 milioni, mentre molto peggio andò a Beowulf, che esordì sì con 27 milioni di dollari, per poi chiudere però a quota 82 milioni di dollari. Considerando il supporto del 3D, con relativi prezzi dei ticket maggiorati, quanto riuscirà invece a portarsi a casa A Christmas Carol? A voi i pronostici e a domenica sera per i risultati… ovviamente anche il sottoscritto si sbilancia e dice… 35 milioni di dollari!

Ecco Jim Carrey in A Christmas Carol

pubblicato da dr. apocalypse

Ecco Jim Carrey in A Christmas Carol

Ancora Jim Carrey, ancora una foto con Scrooge protagonista. Parliamo dell’attesissimo A Christmas Carol, in uscita nei cinema italiani il prossimo 26 novembre, e con i ‘volti’ di Gary Oldman, Robin Wright Penn, Colin Firth, Cary Elwes, Bob Hoskins e Molly C. Quinn.

A dirigere il tutto Robert Zemeckis, ormai talmente innamorato del motion capture (dopo Polar Express e Beowulf) da non fare più nulla di altro.

....
condividi 2 Commenti

Nuovo poster per A Christmas Carol di Robert Zemeckis

pubblicato da dr. apocalypse

Nuovo poster per A Christmas Carol di Robert ZemeckisArriva con il lumicino ma arriva. Parliamo del materiale inedito di A Christmas Carol, atteso ritorno in sala per Robert Zemeckis.

In uscita nei cinema italiani il prossimo 26 novembre, e con i ‘volti’ di Jim Carrey, Gary Oldman, Robin Wright Penn, Colin Firth, Cary Elwes, Bob Hoskins e Molly C. Quinn, il film seguirà le orme di Polar Express e Beowulf, con la tanto amata da Zemeckis Motion Capture, senza dimenticare l’aggiunta dell’ormai immancabile 3D a completare il quadro.

Aspettando un trailer ufficiale, che ormai dovrebbe essere davvero a un passo, godiamoci pure questa nuova locandina in arrivo dall’Oriente, da gustare ad una maggiore risoluzione cliccando su continua.

Continua a leggere: Nuovo poster per A Christmas Carol di Robert Zemeckis

....
condividi 2 Commenti

A Christmas Carol di Robert Zecmeckis, ecco la promo clip e una nuova foto

pubblicato da dr. apocalypse

A Christmas Carol di Robert Zecmeckis, ecco la promo clip

Protagonista proprio oggi sulla Croisette, con tanto di video e foto postate solo poche ore fa, A Christmas Carol di Robert Zemeckis ci regala una primissima clip, con Jim Carrey/Scrooge protagonista! In uscita nei cinema italiani il prossimo 26 novembre, e con i ‘volti’ di Gary Oldman, Robin Wright Penn, Colin Firth, Cary Elwes, Bob Hoskins e Molly C. Quinn, il film seguirà le orme di Polar Express e Beowulf, con la tanto amata da Zemeckis Motion Capture, con tanto di ormai immancabile 3D a completare il quadro.

Ma ora correte a correre su continua per dare un’occhiata alle prime immagini del film, dicendoci… che ve ne pare?

Continua a leggere: A Christmas Carol di Robert Zecmeckis, ecco la promo clip e una nuova foto

Chi ha incastrato Roger Rabbit: in arrivo un sequel?

pubblicato da Gabriele Capolino

Chi ha incastrato Roger Rabbit: in arrivo un sequel?

Robert Zemeckis non ha pace. E’ entrato nel vortice della performance capture e difficilmente ci uscirà. Prima il comunque discutibile Polar Express, poi il deludente La leggenda di Beowulf, ed infine A Christmas Carol, che uscirà a novembre. E non finisce qui, appunto.

Pare che il regista, un tempo grande per le idee delle sue storie ed impegno di tecniche - oggi solo per le tecniche -, voglia rimettere mano al personaggio di Roger Rabbit per quello che sarà un sequel “moderno” del suo capolavoro Chi ha incastrato Roger Rabbit. Quello sì, venti anni fa, un film seriamente innovativo, capace di unire attori e cartoon in modo stupefacente con una storia alla base divertente e a tratti geniale.

Sono proprio le tecniche odierne, quelle della performance capture e della CGI, che consentirebbero a Zemeckis di realizzare un sogno, quello del sequel, che viaggia nei rumor da anni. Ma, comunque, il regista non ha voluto ovviamente dire altro: dobbiamo attendere ancora un po’.

....
condividi 8 Commenti

Mostri contro Alieni - La recensione in anteprima

pubblicato da carloprevosti

Mostri contro alieniMostri contro Alieni (Monster vs Aliens) di Rob Letterman, Conrad Vernon. Con le voci di Reese Witherspoon, Hugh Laurie, Seth Rogen, Paul Rudd, Kiefer Sutherland, Rainn Wilson, Will Arnett, Stephen Colbert, Jeffrey Tambor, Renée Zellweger.

Susan sta vivendo il giorno più bello, quello del suo matrimonio, quando un meteorite ricca di una misteriosa sostanza radioattiva la colpisce accidentalmente, contaminandola e facendola crescere oltre quindici metri. La sua forza diventa sovrumana, tanto che il governo decide di classificarla come “mostro” e rinchiuderla in una misteriosa sezione della celebre area 51. Qui Susan, battezzata Ginormica, incontra il geniale insetto scienziato Dottor Prof. Scarafaggio, il rettile emerso dai ghiacci chiamato Anello Mancante, metà scimmia e metà pesce, l’indistruttibile e gelatinoso B.O.B e l’enorme baco Insectosaurus. Il loro futuro sarà quello di reclusi, ma per loro fortuna (non tanto per il genere umano) degli alieni ostili arrivano sulla terra e i mostri sono l’ultima speranza per gli uomini.

Il dodicesimo film di animazione digitale di casa Dreamworks è un grande omaggio alla fantascienza del cinema americano degli anni 50. Dalla donna alta 40 piedi al mostro della laguna nera, passando da Blob il fluido che uccide (ma qui fa solo ridere) e Godzilla, Mostri contro alieni gioca a prelevare molti elementi caratteristici del mondo della fantascienza realizzata con effetti speciali fatti in casa, per trasportarla nel più tecnologico dei generi cinematografici, l’animazione in computer graphic.

Riassumendo in modo estremo, il messaggio del film è che i diversi non sono cattivi, anzi spesso sono molto meglio dei normali e che comunque il bene vince sempre contro il male. In questo caso i mostri sono già degli alieni, o per lo meno degli alienati, rispetto alla società umana che preferisce imprigionarli piuttosto che conviverci. Quando però il mondo sarà invaso da gli alieni con la “A” maiuscola, quelli cattivi dei film di Emmerich, allora l’idiozia dei normali (il presidente decerebrato potrebbe ricordare qualcuno, ma è decisamente troppo scemo), necessita l’intervento risolutore dei reietti bistrattati fino al giorno prima. In pratica quello che veniva raccontato in modo garbato attraverso la pinna atrofizzata di Nemo, qui viene sbattuto in faccia allo spettatore senza alcuna metafora, ma la forma della parodia permette anche questo.

Continua a leggere: Mostri contro Alieni - La recensione in anteprima

Viaggio al centro della Terra 3D - Recensione in anteprima

pubblicato da Simona

Viaggio al centro della terra 3DViaggio al centro della Terra 3D (Journey to the Center of the Earth - Avventura, USA 2008) Regia di Eric Brevig, con Brendan Fraser, Josh Hutcherson, Anita Briem, Seth Meyers, Jean Michel Paré, Jane Wheeler.

Lo scienziato Max Anderson, studioso di vulcanologia tettonica, è scomparso da dieci anni. Ora, il fratello Trevor ed il figlio Sean si recano in Islanda, seguendo gli indizi e le indicazioni da lui annotate ai margini delle pagine di una vecchia copia del romanzo di Jules Verne Viaggio al centro della Terra. Insieme alla loro affascinante guida locale Hannah si ritrovano inaspettatamente intrappolati in una caverna, dove l’ unica via di fuga è la discesa, fino al centro della terra. Viaggiando attraverso dei mondi mai visti, il terzetto si ritrova - come nel libro - a fronteggiare delle creature inimmaginabili e irreali, tra cui gigantesche piante carnivore, piranha volanti ipertrofici, uccellini bio-luminescenti e terribili dinosauri. L’attività vulcanica e la temperatura intorno a loro aumenta senza sosta e i tre esploratori capiscono rapidamente che devono trovare il modo di far ritorno in superficie prima che sia troppo tardi.

Grazie al rivoluzionario utilizzo del 3D, per la prima volta usato in un film live action, Viaggio al centro della terra si rivela un’avventura coinvolgente che trascina il pubblico in una corsa sfrenata e avvincente, esaltante come un giro in giostra in una delle migliori attrazioni di DisneyWorld, dove tutto è possibile e la fantasia regna sovrana. Al cinema da domani venerdì 16 gennaio.

Continua a leggere: Viaggio al centro della Terra 3D - Recensione in anteprima

Crispin Glover sarà in Fante di Cuori nel Paese delle Meraviglie di Tim Burton

pubblicato da Simona

Crispin GloverIl cast di Alice nel Paese delle Meraviglie di Tim Burton si è arricchito della presenza di Crispin Glover, già avvezzo alla tecnica della performance capture per aver interpretato il personaggio di Grendel in La leggenda di Beowulf. Glover va quindi a raggiungere sul set i colleghi Mia Wasikowska, Johnny Depp, Anne Hathaway, Helena Bonham Carter, Michael Sheen, Matt Lucas e Geraldine James.

Il Fante di Cuori, interpretato da Glover, verrà accusato del furto di alcune torte e mandato sotto processo dalla Regina di Cuori. Alice dovrà intervenire in sua difesa.

Basata sull’arcinota novella di Lewis Carroll e sulla sceneggiatura che Linda Woolverton ne ha tratto, la pellicola (attesa per il 2010) verrà realizzata in live action e performance-capture e presentata in Disney Digital 3-D. Le riprese sono attualmente in corso e vi abbiamo già fatto vedere alcune foto scattate sul set. Le trovate qui e qui.

Fonte: Hollywood Reporter

....
condividi 6 Commenti