Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag operazione valchiria

Esordio boom per Venerdì 13 al box office Usa, mentre in Italia Il Curioso caso di Benjamin Button batte tutti

pubblicato da dr. apocalypse

Esordio boom per Venerdì 13 al box office Usa, mentre in Italia

Michael Bay ha fatto decisamente tredici. E’ stato un esordio pazzesco quello di Venerdì 13 al box office Usa, tanto che già si parla di sequel in arrivo. Oltre 42 i milioni di dollari incassati dal film, come indovinato dal 9% di voi al FantaBoxOffice, con una media per sala di 13,605 dollari. Costato appena 19 milioni di dollari, la pellicola punta con forza al tetto dei 100 milioni, superando così il remake di Non aprite quella Porta, che si fermò agli 80 milioni sei anni fa. Chi slitta in 2° posizione è La verità è che non gli piaci abbastanza, che continua a comportarsi bene, con 55 milioni incassati, mentre è sbalorditiva la tenuta di Taken, che perde meno del 7% degli incassi rispetto al weekend passato, arrivando ai 78 milioni di dollari.

Solo 4° posto per I Love Shopping, altra new entry forte del weekend. Un esordio comunque positivo per la commedia rosa, che incassa 16 milioni e mezzo di dollari, con una media per sala superiore ai 6000 dollari, mentre delude sicuramente le aspettative The International, con ’solo’ 10 milioni di dollari ed una media per sala inferiore ai 5000 dollari. Ottimo 5° posto perCoraline, che perde meno del 10% degli incassi, arrivando ai 35 milioni di dollari, mentre addirittura guadagna il 7% sugli incassi, rispetto al fine settimana passato, Paul Blart: Mall Cop, arrivato ai 111 milioni di dollari.

Si confermano invece cocenti delusioni La Pantera Rosa 2, 8° con appena 22 milioni di dollari incassati, e Push, scivolato al 10° posto, con 19 milioni di dollari incassati, dopo esserne costati il doppio. E in Italia? Benjamin Button sarà riuscito a battere Fausto Brizzi? Andiamolo a scoprire…

Continua a leggere: Esordio boom per Venerdì 13 al box office Usa, mentre in Italia Il Curioso caso di Benjamin Button batte tutti

La verità è che non gli piaci abbastanza abbatte Push e La Pantera Rosa 2 al Box Office Usa, mentre in Italia Ex sbanca il botteghino

pubblicato da dr. apocalypse

La verità è che mi piaci abbastanza abbatte Push e La Pantera Rosa 2 al Box Office Usa, mentre in Italia Ex

Atteso, non ha sicuramente deluso. Esordio folgorante per La verità è che non gli piaci abbastanza, commedia tratta da un best seller capace di sbancare il box office Usa. Oltre 27 i milioni di dollari incassati dalla pellicola, con una media per sala di 8,650 dollari, come indovinato dal 23% di voi al FantaBoxOffice, per quello che può già definirsi un autentico successo. Ma d’altronde con un cast di tali proporzioni, era davvero difficile floppare. Scivola così al 2° posto, stupendo però per l’incredibile tenuta, Taken. Il film con Liam Neeson perde appena il 17.9% sui già ottimi incassi dello scorso weekend, arrivando ad un totale di 54 milioni di dollari, incassati in appena 10 giorni.

Al terzo posto troviamo un’altra new entry, Coraline e la Porta Magica. Il film, tratto da un best seller di Neil Gaiman, si porta a casa oltre 16 milioni di dollari, con una media per sala di 7,105 dollari, confermando l’amore nei confronti della stop motion da parte del pubblico. Al 4° ed al 6° posto troviamo le due ‘deluse’ del weekend, La Pantera Rosa 2 e Push. Il primo esordisce con solo 12 milioni di dollari, confermando le perplessità della vigilia dinanzi ad un sequel sinceramente non particolarmente atteso, mentre il secondo se la cava, ma non decolla, con 10 milioni di dollari, ed una media per sala di 4,412 dollari. Dovremo attendere il prossimo weekend per valutarlo al meglio, in prospettiva di un nuovo capitolo…

Tra i due resiste splendidamente Paul Blart: Mall Cop, arrivato all’incredibile traguardo dei 97 milioni di dollari, con Gran Torino che tocca i 120, The Millionaire i 77 e The Uninvited i 18. Da segnalare infine i crolli verticali di Underworld: la ribellione dei Lycan, che con un -48.6% saluta tutti con 40 milioni di dollari in tasca, e New in Moon , floppone con appena 11 milioni di dollari incassati. E in Italia? Quanto saranno riusciti ad incassare gli Ex di Fausto Brizzi? Andiamolo a scoprire…

Continua a leggere: La verità è che non gli piaci abbastanza abbatte Push e La Pantera Rosa 2 al Box Office Usa, mentre in Italia Ex sbanca il botteghino

Taken sbanca il box office Usa, mentre in Italia Italians resiste all'assalto di Operazione Valchiria

pubblicato da dr. apocalypse

Taken sbanca il box office Usa, mentre in Italia Italians resiste all'assalto di Operazione Valchiria

In Italia è stato letteralmente mandato allo sbaraglio a Ferragosto, incassando a conti fatti poco meno di un milione e mezzo di euro, mentre negli States ha sbancato il box office Usa. Parliamo di Taken, produzione made in Luc Besson, con Liam Neeson protagonista, capace d’incassare quasi 25 milioni di dollari in appena 3 giorni. Vicina agli 8000 dollari la media per sala, per un film che conferma l’amore degli americani per i film d’azione scritti dal papà di Leon e Nikita. Seconda piazza per quella che è una conferma, Paul Blart: Mall Cop, arrivato agli 84 milioni di dollari, mentre esordisce in terza posizione l’horror The Uninvited, con 10 milioni e mezzo in tasca ed una buona media per sala di 4,485 dollari.

Dal 4° al 7° posto troviamo vecchie conoscenze, con Hotel Bau arrivato ai 48 milioni di dollari, Gran Torino ai 111, The Millionaire ai 68 e Underworld 3, che paga il crollo maggiore. Dal 2° posto del weekend passato i lycan del film son scivolati direttamente in 7° posizione, con un pesantissimo -65% sugli incassi, ed un totale che scarseggia, con appena 32 milioni di dollari incassati. Deludente…

In 8° posizione si piazza la 3° new entry forte del fine settimana, New in Town, che delude con poco meno di 7 milioni di dollari, mentre chi floppa è anche il fantasy Inkheart, con appena 12 milioni di dollari incassati, dopo esserne costati ben 60. Ed in Italia? Italians avrà resistito all’assalto di Operazione Valchirie e Revolutionary Road? Andiamolo a scoprire…

Continua a leggere: Taken sbanca il box office Usa, mentre in Italia Italians resiste all'assalto di Operazione Valchiria

Operazione Valchiria, Vi è piaciuto?

pubblicato da dr. apocalypse

Operazione Valchiria, Vi è piaciuto?

Finalmente in sala. Dopo quasi un anno di furibonde polemiche, Tom Cruise e Bryan Singer sono riusciti a portare il loro Operazione Valchiria anche nelle nostre sale. 118.819 di voi l’anno visto nei primi due giorni di programmazione, facendogli incassare 756.620,19 euro. Anche voi quindi potete ora giudicarlo, promuovendolo o mettendolo alla berlina. Vi è piaciuto? Vi ha deluso o stupito? Vi ha annoiato o tenuto sulle spine fino alla fine? E di Tom Cruise cosa ci dite… promosso o bocciato? Che la parola come sempre ora passi a voi, e che il dibattito si apra…

....
condividi 8 Commenti

FantaboxOffice Italia: Valkyrie, Il Dubbio e Revolutionary Road all'attacco di Italians! Chi vincerà?

pubblicato da dr. apocalypse

FantaboxOffice Italia: Valkyrie, Il Dubbio e Revolutionary Road all'attacco di Italians! Chi vincerà?

Operazione Valchiria, Il Dubbio e Revolutionary Road. Tutti all’attacco di Italians, cine-frappa targata DeLaurentiis chiamata a resistere all’assalto di Hollywood. Ci riuscirà o dovrà soccombere dinanzi a Tom Cruise, Meryl Streep, Leonadro DiCaprio e Kate Winslet? Domanda da un milione di dollari, che noi rigiriamo a voi per il nostro Fantaboxoffce della settimana. Quale sarà il fantastico podio del weekend? Chi si troverà al primo, al secondo e al terzo posto lunedì mattina? A voi i pronostici, a domenica per il Vi è piaciuto e a lunedì per i risultati… ovviamente anche il sottoscritto si sbilancia e dice: 1°)Italians 2°)Operazione Valkyrie 3°) Revolutionary Road.

....
condividi 8 Commenti

Il boudoir del cinefilo 24. La protagonista di Operazione Valchiria: l'olandese Carice Van Houten

pubblicato da Fabio della Sala

Carice Van Houten protagonista Operazione Valchiria

Non c’è che dire, il ruolo della donna intrigante e doppiogiochista non dispiace all’olandese Carice Van Houten: dopo il ruolo di Black book di Paul Verhoven, in Operazione Valchiria, da stasera nelle sale, recita il ruolo della moglie del generale Von Stauffenberg. Buon sangue non mente, non dimentichiamoci che la leggendaria Mata Hari era anche lei nativa dei Paesi Bassi…

Carice Anouk van Houten è nata a Leiderdorp (vicino Leida), il 5 settembre 1976. Entrambi i genitori hanno lavorato nel mondo dello spettacolo: la madre per la educational TV olandese, mentre il padre come scrittore e produttore. La voglia di fare cinema si accende da giovanissima, quando il padre la porta al cinema a vedere Il Napoleon di Abel Gance (film del 1927, ma non alla sua prima, si intende…).

Studia recitazione nelle scuole drammatiche di Maastricht e Amsterdam. Carice inizia dunque a lavorare in TV (nel 1997) e a teatro. Ottiene immediatamente alcuni riconoscimenti a livello nazionale per i suoi lavori.

La foto galleria di Carice Van HoutenLa foto galleria di Carice Van Houtenin Operazione Valchiria con Tom Cruise La foto galleria di Carice Van Houten

Continua a leggere: Il boudoir del cinefilo 24. La protagonista di Operazione Valchiria: l'olandese Carice Van Houten

....
condividi 2 Commenti

Dal 30 gennaio al cinema: Il dubbio, Home, Mar Nero, Operazione Valchiria, Quarantena, Revolutionary Road

pubblicato da Gabriele Capolino

Weekend in salaUna settimana non di certo priva di titoli interessanti ci attende. Cominciamo con Kate e Leo, che si ritrovano dopo anni e anni dopo il Titanic in Revolutionary Road, atteso nuovo film di Sam Mendes. Continuiamo con Meryl e Philip, mostri di bravura in Il dubbio, che sicuramente farà parlare di sé anche in Italia. Aggiungiamoci il discusso Operazione Valchiria e la sorpresa italiana Mar Nero, visto a Locarno, e il quartetto è fatto.
Ma non finisce qui: tutti i film in uscita da questo venerdì li trovate subito qui sotto.

Il dubbio: 1964, Brooklyn. La suora direttrice Aloysius Beauvier accusa di molestie ai danni di bambini un sacerdote. Tra i due si impone una giovane suora… Diretto da John Patrick Shanley, e tratto da pièce teatrale scritta dallo stesso regista e premiata col Pulitzer. Con Philip Seymour Hoffman, Meryl Streep ed Amy Adams.

Home: Marthe e Michel sono sposati ed hanno tre figli. Vivono lungo un’autostrada, ma quel pezzo di strada non è mai stato inaugurato, quindi non passa nessuno, finché un giorno non si arriva all’apertura. A quel punto le automobili iniziano a correre portando alla famiglia diverse difficoltà… Tra commedia e dramma, una co-produzione europea diretta da Ursula Meier; con Isabelle Huppert, Olivier Gourmet, Adélaïde Leroux e Madeleine Budd.

Continua a leggere: Dal 30 gennaio al cinema: Il dubbio, Home, Mar Nero, Operazione Valchiria, Quarantena, Revolutionary Road

....
condividi 2 Commenti

Valkyrie - Operazione Valchiria: Recensione in Anteprima

pubblicato da dr. apocalypse

Valkyrie - Operazione Valchiria: Recensione in AnteprimaOperazione Valchiria (Valkyrie, Usa, 2008) di Bryan Singer; con Tom Cruise, Kenneth Branagh, Bill Nighy, Tom Wilkinson, Carice van Houten, Thomas Kretschmann, Terence Stamp, Eddie Izzard, Jamie Parker, Christian Berkel, Tom Hollander.

Germania, 20 luglio del 1944. Adolf Hitler sta portando l’Europa verso l’autodistruzione totale. La Germania è al limite del collasso, la sfiducia comincia a serpeggiare tra i tedeschi, esercito compreso. Qui, un colonnello, Claus Von Stauffenberg, è costretto ad assistere con orrore all’ascesa di Hitler, decidendo di intervenire in prima persona. Assieme ad altri uomini di “potere” all’interno della nomenclatura nazista, Claus prende lo stesso piano di emergenza di Hitler per consolidare il paese nell’eventualità della sua morte , l’Operazione Valchiria, per assassinarlo e rovesciare il governo, cambiando il corso della storia…

Dopo oltre un anno di furibonde polemiche arriva finalmente in sala il contestato film su uno degli uomini ’simbolo’ della Germania, Claus Von Stauffenberg. Ad interpretarlo un glaciale, imbolsito e monoespressivo Tom Cruise, coadiuvato però da un ottimo cast di contorno e da una regia, targata Brian Singer, avvincente e tesa, tanto da non meritarsi le esagerate critiche piovute da più parti…

Continua a leggere: Valkyrie - Operazione Valchiria: Recensione in Anteprima

....
condividi 9 Commenti

Spot tv internazionale per Valkyrie - Operazione Valchiria

pubblicato da dr. apocalypse

Spot tv internazionale per Valkyrie - Operazione Valchiria

Promosso dal botteghino Usa, con gli 80 milioni di dollari ad un passo, Valkyrie - Operazione Valchiria ci regala oggi un nuovo spottino tv, di stampo internazionale. Diretto da Bryan Singer, scritto da Christopher McQuarrie e con Kenneth Branagh, Kevin McNally, Bill Nighy, Terrence Stamp, Christian Berkel, Patrick Wilson e soprattutto Tom Cruise, nei panni del comandante Claus von Stauffenberg, ovvero colui che tentò di uccidere Adolf Hitler, il film arriverà in Italia il prossimo 30 Gennaio. Curiosi di vedere il nuovo spot tv, lungo quasi un minuto? Perfetto, cliccate su continua…

Continua a leggere: Spot tv internazionale per Valkyrie - Operazione Valchiria

....
condividi 5 Commenti

Tom Cruise stroncato dalla critica per la sua interpretazione in Valkyrie

pubblicato da mario

tom cruise - valkyrie

Non si può certo dire che Tom Cruise stia vivendo al meglio il finire del 2008. Dopo la notizia delle presunte minacce di morte con conseguente paranoia da complotto, arrivano ora anche le stroncature da parte della critica per la sua interpretazione nel tanto discusso ed atteso Valkyrie - Operazione Valchiria di Bryan Singer, in arrivo il 27 febbraio da noi ed appena uscito nelle sale USA.

Sul sito Starcasm si sono divertiti a riunire tutti gli stralci migliori presi dai vari giornali americani. Vediamo come ne esce il buon Tom, che sembrava aver ripreso credibilità dopo il ruolo “diverso” e divertito in Tropic Thunder. Ma forse era solo un episodio.

Moira McDonald - Seattle Times: Tom Cruise la star non riesce mai a scomparire per lasciar posto a Claus von Stauffenberg il brillante militare.

Manohla Dargis - New York Times: Se Mr. Cruise non funziona in Valkyrie è solo perché è troppo moderno, troppo americano e decisamente troppo Tom Cruise per avere senso in quel ruolo…

Alonso Duralde - MSNBC: La cosa che più delude è che c’è un grosso buco al centro di Valkyrie, e il suo nome è Tom Cruise.

Continua a leggere: Tom Cruise stroncato dalla critica per la sua interpretazione in Valkyrie