Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag parnassus

Il misterioso caso di Parnassus - L’uomo che voleva ingannare il diavolo al Box Office americano

pubblicato da dr. apocalypse

Il misterioso caso di Parnassus - L�uomo che voleva ingannare il diavolo al Box Office americano

L’ultimo film di Heath Ledger, Johnny Depp, Colin Farrell, Jude Law, Christopher Plummer e Tom Waits nel cast, il visionario Terry Gilliam in cabina di regia, un lancio pubblicitario durato praticamente un anno (dalla morte dell’attore all’uscita in sala), eppure è stato un flop. Resta un mistero il perchè Parnassus - L’uomo che voleva ingannare il diavolo, al box office americano, abbia raccolto praticamente le briciole. Uscito il 25 dicembre in poche copie (48) e l’8 gennaio con una tiratura maggiore (607), il film ha incassato appena 7,069,201 dollari, finendo così per rappresentare con il mercato americano appena il 12% dell’incasso totale, pari a 55 milioni di dollari.

Per capire la portata del deludente risultato basterebbe riportare gli incassi italiani, con il film (qui la nostra recensione), distribuito da Moviemax, capace d’incassare 10,718,022 dollari, ovvero quasi 4 in più rispetto a tutti gli States! Proprio l’Italia, tra l’altro, è stato il paese in cui Parnassus ha incassato di più, battendo anche Inghilterra, Spagna, Francia e Germania. E Terry Gilliam, ringrazia…

2009 Internet Movie Poster Awards: le nominations per la locandina più bella - votate

pubblicato da Carla Cigognini

locandina migliore del 2009-gioco

E dopo aver votato per la locandina peggiore del 2009… ecco il gioco-sfida per la migliore.

- Up
- A Christmas Carol
- Terminator Salvation
- 500 giorni insieme
- Parnassus - L’uomo che voleva ingannare il diavolo

Vi ricordo che i 5 titoli sono stati scelti da Impawards. Giocate qui!

....
condividi 0 Commenti

Bafta 2010: ecco le nomination, Avatar davanti a tutti

pubblicato da dr. apocalypse

Bafta 2010: ecco le nomination, Avatar davanti a tutti

Dopo i Golden Globes, ed aspettando gli Oscar, è toccato ai Bafta, ovvero gli Orange British Academy Film Awards, annunciare le candidature per l’edizione del 2010. A guardare tutti dall’alto, anche in questo caso, James Cameron con il suo Avatar, candidato a 8 Bafta, insieme a The Hurt Locker e An Education. A seguire l’ottimo District 9, con ben 7 nomination, davanti a Bastardi Senza Gloria e Tra le Nuvole, appagliati a quota 6.

Sorprendente la candidatura di Neill Blomkamp come Miglior Regista, insieme a Lone Scherfig, James Cameron, Kathryn Bigelow e Quentin Tarantino, con Andy Serkis pronto a contendere il Bafta di Migliore Attore, grazie a Sex & Drugs & Rock & Roll, a George Clooney, Colin Firth e Jeff Bidges. Esclusa, a sorpresa, Sandra Bullock, mentre risulta incredibile il risalto dato al mediocre Coco Before Chanel, che si porta a casa ben 4 nomination. Ovviamente, anche in questo caso, escluso Baaria tra i Migliori film non in lingua inglese. Ma cliccate su continua per vedere tutte le candidature, senza dimenticarci di dirci cosa ne pensate…

Continua a leggere: Bafta 2010: ecco le nomination, Avatar davanti a tutti

Box Office storico negli States: Avatar stupefacente tocca quota 615 milioni di dollari in tutto il mondo

pubblicato da dr. apocalypse

Box Office storico negli States: Avatar stupefacente tocca quota 212 milioni di dollari

Un weekend storico. Si chiude così per il box office americano un 2009 da record, con oltre 10 miliardi di dollari incassati e ben 264,152,000 dollari raccolti negli ultimi 3 giorni. Disintegrato il record precedente, che apparteneva al weekend 18/20 luglio 2008, con 253 milioni di dollari. Mai si era arrivato a tanto! Tutto questo grazie ad una serie di uscite che hanno letteralmente trascinato gli americani al cinema. A stupire, per la clamorosa tenuta, è Avatar di James Cameron! Dopo i 77 milioni di dollari raccolti il fine settimana passato, il kolossal ne ha incassati altri 75 (secondo le previsioni, ed attenzione perchè potrebbe crollare il record de Il Cavaliere Oscuro, con 75,166,466 dollari al 2° weekend di programmazione), perdendo appena il -2.6% sugli incassi! 21,701 dollari la media per sala, per un totale di 212,268,000 dollari portati a casa in 10 giorni (che diventano 468 615 worldwide). Da lunedì a domenica Avatar ha incassato, giorno per giorno, 24 milioni di dollari, 16, 16, 16, 11, 23, 28 e 23 milioni di dollari, segno di un passaparola clamorosamente positivo e di una tenuta settimanale pazzesca. Titanic al suo 2° weekend (natalizio anche in quel caso, era il 26–28 dicembre 1997) incassò 35,455,673 dollari, arrivando così a quota 88,425,009 dollari. Avatar l’ha più che doppiato. Dove potrà arrivare?

Al secondo posto esordisce Sherlock Holmes di Guy Ritchie, ottimo con ben 65,380,000 dollari raccolti in appena 3 giorni (praticamente quanto fece Quantum of Solace). Di 18,000 dollari la media per sala, per un franchise che parte così in quarta, assicurandosi il sequel in 72 ore e facendo suo il record del miglior 25 dicembre di sempre (con 24,775,000 dollari… chi lo segue? Avatar!). Medaglia di bronzo per Alvin Superstar 2, comunque straordinario con i suoi 77 milioni di dollari incassati in appena 5 giorni, di cui 50 nel weekend. Ottima 4° posizione anche per It’s Complicated, la commedia con Meryl Streep protagonista, capace di raccimolare 22 milioni di dollari in un weekend, seguita da Tra le Nuvole, che vola dall’8° al 4° posto con 24 milioni di dollari in tasca.

6° posizione per l’incredibile The Blind Side, capace addirittura di guadagnare rispetto al weekend passato (+17.1%, 6° weekend in sala), toccando quota 184 milioni di dollari, seguito da La Principessa e il Ranocchio, che perde solo il 28,7% degli incassi, agguantando i 64 milioni di dollari. Non tutti ridono però, visto il deludente salto in avanti di Nine, lanciato il 1,412 sale, dopo la release limitata di 7 giorni fa. Il musical di Marshall, infatti, si è dovuto accontentare di 5 milioni e mezzo di dollari (ne è costati 80), con una media per sala di 3,926 dollari. Chicago, con poco più di 600 copie a disposizione, esordì con 8 milioni di dollari, per poi chiudere a 170. Che in casa Weinstein si stiano iniziando a preoccupare? A seguire troviamo Invictus, 23 milioni di dollari, New Moon, 281 milioni di dollari, A Christmas Carol, 136 milioni di dollari, e Old Dogs, arrivato ai 46 milioni di dollari. Da segnalare, infine, l’uscita in 4 sale di Parnassus, capace d’incassare 130,000 dollari. Weekend di zero uscite il prossimo, con Avatar pronto a spiccare nuovamente il volo… oppure no?

Box Office Story 2009: aspettando la scorpacciata di Natale, ecco i 10 miglior incassi dell'anno

pubblicato da dr. apocalypse

Box Office Story 2009: aspettando la scorpacciata di Natale, ecco i 10 miglior incassi dell'anno

A solo 10 giorni dall’uscita monster di tutte le pellicole ‘natalizie’, possiamo iniziare a trarre i primi commenti sulla 2° parte del 2009, ovvero dal 1° agosto ad oggi. In 10° posizione troviamo Woody Allen con il suo Basta che Funzioni, con 5.111.053,69 euro incassati e ben 847.917 ticket staccati. Solo 9° l’atteso Michael Mann con Nemico Pubblico, accontentatosi di 5.522.773,65 euro, con 879.080 italiani corsi in sala a vederlo. 8° piazza momentanea, vista la forte presenza ancora in sala, per Cado dalle Nubi. Incredibile la performance di Checco Zalone, al momento arrivato ai 6.597.732,33 euro incassati, con 1.073.308 ticket venduti. Interessantissimo, se non sorprendente, anche il 7° posto per Terry Gilliam e il suo Parnassus: 7.338.774,16 euro raccolti, 1.157.535 biglietti strappati.

6° posizione per lo splendido Bastardi senza Gloria di Quentin Tarantino, che mai aveva incassato tanto in Italia: 9.298.016,90 euro, 1.501.486 italiani impazziti nel goderselo. 5° posto, e secondo italiano in top10, per Baaria di Giuseppe Tornatore, con 10.502.190,88 euro incassati e 1.794.806 tagliandi venduti. Medaglia di bronzo, anche in questo caso teoricamente momentanea, vista la presenza in sala, per 2012 di Roland Emmerich, ottimo con i suoi 13.438.267,03 euro, impreziositi dai 2.110.259 ticket macinati.

Salendo di gradino in gradino troviamo lo straordinario Up, con 15.279.108,42 euro raccolti e 1.946.678 italiani accorsi in sala per ammirarlo, superato proprio nel weekend da New Moon, 2° ma ben felice di rimpinguare il proprio bottino, con 15.611.579,19 euro incassati e 2.422.970 biglietti staccati. E al primo posto? Chi troviamo al primo posto? E soprattutto… il ‘tronista’, secondo voi, rischia seriamente di perdere lo scettro dinanzi all’arrivo dei film natalizi, cinepanettone in testa? A voi i commenti e a dopo il saltino per scoprire il nome del numero 1…

Continua a leggere: Box Office Story 2009: aspettando la scorpacciata di Natale, ecco i 10 miglior incassi dell'anno

Terry Gilliam vuole Robert Duvall per il suo Don Chisciotte

pubblicato da Simona

Robert DuvallForse vi ricorderete che, lo scorso ottobre, in occasione della premiere di Parnassus - L’uomo che voleva ingannare il diavolo, Terry Gilliam aveva dichiarato di aver trovato l’uomo giusto per vestire i panni di Don Chisciotte in The Man Who Killed Don Quixote, Otto anni dopo il disastroso fallimento del primo tentativo di portare sullo schermo la sua personale rilettura del celebre personaggio nato dalla penna dello scrittore spagnolo Miguel de Cervantes Saavedra.

Oggi, Collider svela il nome dell’attore scelto da Gilliam: si tratta di Robert Duvall. E’ lo stesso attore a far luce sulla faccenda dichiarando, nel corso di un’intervista:

“Il mio prossimo lavoro potrebbe essere con Terry Gilliam - se riuscirà a trovare i fondi per produrre il film - potrei interpretare Don Chisciotte de la Mancha. Sarebbe meraviglioso lavorare con Terry Gilliam. Mi ha visto interpretare un barbiere cubano al fianco di Richard Harris (nel film Ricordando Hemingway, n.d.r.) e pare che questo gli abbia dato l’idea di scritturarmi come Don Chisciotte. Ma, ripeto, prima si deve risolvere il problema dei soldi. E’ molto difficile trovare i fondi necessari.”

....
condividi 3 Commenti

New Moon boom al botteghino italiano: 10 milioni di euro, battuto Harry Potter!

pubblicato da dr. apocalypse

New Moon boom al botteghino italiano: 10 milioni di euro!

Da analisi psico-antropologica. Il fenomeno New Moon sta spazzando via i botteghini di tutto il mondo. Dopo i 140 milioni di dollari americani, incassati in 3 giorni, ecco che arrivano i 9.577.211,15 euro italiani, raccolti in 5 giorni, come indovinato dal 41% di voi al FantaBoxOffice. Twilight lo scorso anno aprì con 3.949.000 euro, per chiudere poi poco sopra gli 11. New Moon ha quasi triplicato l’esordio, incassando in meno di una settimana quasi quanto incassò il predecessore in tutta la sua programmazione. Considerando le oltre 100 copie non monitorate Cinetel, è facile immaginare come il film abbia sfondato il folle tetto psicologico dei 10 milioni di euro. 1.439.844 (1 milione e mezzo) di italiani sono corsi in sala per vedere il ritorno di Bella ed Edward, lasciando probabilmente di sasso anche la Eagle. Battuto Harry Potter e il principe mezzosangue (non nei ticket staccati, in quel caso furono 1.445.405), che esordì con poco più di 9 milioni. In appena un anno la Saga Twilight ha già superato il maghetto, incredibile. New Moon crollerà sicuramente (o no?!?) nel prossimo weekend, ma non è difficile pronosticare l’abbattimento dei 20 milioni di euro.

Chi ha retto l’urto della New Moon Mania è stato sicuramente 2012, capace di agguantare i 10 milioni di euro in 10 giorni (sono 450 nel mondo), seguito dal buon Almodovar con Gli Abbracci Spezzati, arrivato a sfiorare i 2 milioni e mezzo di euro. Ad un niente dai 5 milioni di euro troviamo Nemico Pubblico, con Planet 51 che, come negli Usa, non ha fatto sfracelli al suo esordio. Pochini i 777.853,27 euro incassati dal film in questo primo weekend, segno che probabilmente la controprogrammazione a New Moon non abbia poi funzionato troppo. Vedremo nei prossimi fine settimana se il passaparola potrà risollevarlo.

Sfonda il tetto dei 3 milioni di euro L’uomo che fissa le Capre, mentre superano i 7 milioni Parnassus e i 15 Up. Polemiche a non finire per La Prima Linea ma incassi ridotti. 307.963,03 non sono quanto probabilmente si aspettavano in casa LuckyRed, considerando anche i 5 milioni di euro di costo e il finanziamento statale rifiutato. Ma attenzione al prossimo weekend, visto che arriveranno Dorian Gray, La dura verità, L’isola delle coppie, Meno male che ci sei, Cado dalle nubi e lo splendido 500 Giorni Insieme. Chi abbatterà New Moon?

2012 boom al botteghino italiano!

pubblicato da dr. apocalypse

2012 boom al botteghino italiano!

Un esordio devastante! 2012 di Roland Emmerich spazza via il botteghino italiano, incassando oltre 5 milioni di euro in 3 giorni! 5.103.597,75 euro, per la precisione, come indovinato dal 26% di voi al FantaBoxOffice, 760.926 biglietti staccati e una media per sala spaventosa, pari a 9.593 euro. Nessuno avrebbe potuto anche solo immaginare una 3 giorni simile. Sono quasi 230 i milioni di dollari raccolti in tutto il mondo in appena 72 ore. Brindisi come se piovessero in casa Sony, per una pellicola che può tranquillamente puntare ai 600/700 milioni wordlwide. Previsioni per l’Italia? I 17 milioni di euro sembrano un traguardo più che raggiungibile. Chi resiste abbastanza bene è Nemico Pubblico, arrivato vicinissimo ai 4 milioni di euro, mentre continua a comportarsi ottimamente L’uomo che fissa le Capre, arrivato ai 2 milioni e mezzo di euro.

Ad un niente dai 15 milioni di euro è arrivato il magnifico Up, con Parnassus vicinissimo ai 7 milioni di euro. Buono l’esordio per Almodovar con il suo discusso e complesso Gli Abbracci Spezzati. 1.067.279,15 euro in 3 giorni di programmazione, siamo sui suoi standard (con Volver furono 1.035.000 euro, chiuse a quota 6.771.000 euro) . Comincia ad arrancare Amore 14, con 3 milioni di euro in tasca, mentre Michael Jackson’s This Is It aggancia i 4 milioni di euro, confermandosi un successo anche da noi.

Esordio mediocre per Un Alibi Perfetto, neanche uscito negli Usa, con 390.332,25 euro incassati, mentre chi saluta la top10 è Oggi Sposi, con 3 milioni di euro raccolti. Pochi, visto il cast e il budget di produzione, sicuramente superiore. Ma attenzione al prossimo weekend, visto che arriveranno Planet 51 e soprattutto lui… New Moon, a partire da mercoledì, che vi aspetta domani con la super recensione in anteprima! Non mancate l’appuntamento…

2 milioni di euro per Nemico Pubblico al botteghino italiano

pubblicato da dr. apocalypse

2 milioni di euro per Nemico Pubblico al botteghino italiano

Un esordio folgorante. Weekend più che positivo per Michael Mann ed il suo Nemico Pubblico al botteghino italiano. 2 milioni di euro, con 302.548 ticket staccati, fanno ben sperare per il futuro del film, che potrebbe tranquillamente puntare ai 7/8 milioni di euro. Subito dietro la coppia Depp/Bale troviamo il fantastico Up, ormai vicinissimo ai 14 milioni di euro, seguito dal sorprendente Parnassus, arrivato ai 6 milioni di euro! Impronosticabile fino a 3 settimane fa…

Calo importante per Michael Jackson’s This Is It, arrivato comunque ai 3 milioni e mezzo di euro, con Amore 14 che supera i 2 milioni e mezzo di euro. Buono l’esordio per L’uomo che fissa le Capre, capace di portarsi a casa 1.187.029,63 euro, mentre supera i 2 milioni e mezzo di euro Oggi Sposi, con Julie & Julia che aggancia il milione e mezzo di euro, e Bastardi senza Gloria i 9 milioni di euro. Flop confermato per Nel Paese delle Creature Selvagge, ormai pronto ad abbandonare la Top10 con appena 500,000 euro in tasca. Briciole per Alza la Testa di Angelini, con meno di 240,000 euro incassati.

Ma attenzione al prossimo weekend, visto che arriveranno 2012 e Gli Abbracci Spezzati di Almodovar!

Micheal Jackson's This is It vola anche in Italia, dove a vincere la sfida del weekend è ancora Up

pubblicato da dr. apocalypse

Micheal Jackson's This is It vola anche in Italia, dove a vincere la sfida del weekend è ancora Up

Un boom anche per il mercato italiano. Esordio da urlo per Micheal Jackson’s This is It, capace d’incassare in 5 giorni di programmazione 2.157.444,52 euro, staccando ben 323.904 biglietti. Mai un ‘concerto’ al cinema era riuscito ad incassare tanto nel nostro paese. In testa alla Top10 non troviamo però Michael Jackson, 3° con 1.464.588 euro incassati, bensì Up, capace di portarsi a casa altri 1.742.141 euro, per un totale di 11.798.748 euro d’incasso. Facile a questo punto che il capolavoro Pixar superi i 15 milioni di euro. 2° piazza per l’ottimo Parnassus, che perde pochissimo rispetto al già esaltante weekend passato. Con solo 283 copie a disposizione, il film di Gilliam ha incassato 1.561.132 euro nel weekend, arrivando ad un totale di 4.304.205 euro. Una bella ventata d’aria fresca non indifferente per la Moviemax, che da tempo non incassava tanto.

Buono anche l’esordio per Amore 14, solo 4° ma con ben 1.415.731 euro in tasca, per un botteghino raramente così ricco. 4 film sopra il milione e 400,000 euro. Se non è record, a fine ottobre, poco ci manca. 5° posto per Oggi Sposi, arrivato ai 2 milioni di euro, seguito da Julie & Julia, che supera il milione di euro, Bastardi senza Gloria, arrivato a quota 8.642.598 euro, e il disastroso Nel paese delle Creature Selvagge, che esordisce malamente. Con 262 copie a disposizione, il film di Jonze si è dovuto accontentare dell’8° posto e di appena 280.778 euro. Praticamente 1000 euro a copia. Confermate le paure iniziali, ovvero… non è un film per bambini, nè per adulti… quindi per chi è?

A chiudere la to10 troviamo La battaglia dei tre regni, ad un passo dal milione di euro, e Bruno, sicuramente non esaltante con solo 940.973 euro incassati in 10 giorni. Ma attenzione al prossimo weekend, visto che arriveranno Anno Uno, Nemico Pubblico, L’uomo che fissa le Capre e MarPiccolo!