Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag quentin tarantino

Quentin Tarantino: un cofanetto Blu-Ray per i 20 anni di carriera

pubblicato da Cleaned

Tarantino XX
La Miramax si prepara a festeggiare i vent’anni di attività del regista Quentin Tarantino, con un esagerato cofanetto Blu-Ray da collezione. Gli otto film simbolo, scelti da Tarantino stesso, sono Le Iene, Una Vita al massimo, Pulp Fiction, Jackie Brown, A prova di morte, Bastardi senza gloria e i due Kill Bill.

Anche se ci si potrebbe lamentare per l’assenza di qualche titolo, come Four Rooms o Grave Danger, occorre sottolineare che il box-set in questione conterrà anche due dischi blu con cinque ore di contenuti speciali inediti. Si parla di retrospettive, backstage, interviste a critici e testimonianze di attori feticcio come Uma Thurman, Samuel L. Jackson, Harvey Keitel, Tim Roth e Steve Buscemi.

Il cofanetto “Tarantino XX” sarà disponibile sul mercato americano dal 20 novembre ad un prezzo ufficiale di 119.99 dollari. Per il momento si parla quindi di dischi “Regione A/1″ con traccia audio in lingua esclusivamente inglese.

Tarantino XXTarantino XX

....
condividi 5 Commenti

Festival Internazionale del Film di Roma 2012: ci saranno (circa) 60 anteprime mondiali

pubblicato da dr. apocalypse


Forse ci siamo. Dopo lunga attesa, e clamorosi ritardi organizzativi per colpa di veti politici e non, il Festival Internazionale del Film di Roma 2012 (che si terrà dal 9 al 17 novembre presso l’Auditorium Parco della Musica e in altri luoghi della Capitale) è ad un passo dal diventare realtà. Come sempre noi di Cineblog lo seguiremo passo passo, giorno dopo giorno, per un’edizione, la settima, che promette di far furore. Marco Muller, neo direttore dopo il buon triennio firmato Piera Detassis, porterà all’ombra del Cupolone circa sessanta film in prima mondiale, oltre ad un ampio spazio dedicato alle nuove correnti del cinema contemporaneo e in più un sistema di proiezioni, incontri e dibattiti dedicato interamente al cinema italiano. Il nuovo regolamento della manifestazione prevede una Selezione Ufficiale composta da un Concorso internazionale, da alcuni titoli Fuori Concorso e da altre due sezioni, CinemaXXI (Cinema del XXI Secolo) e Prospettive Italia (praticamente la vecchia Orizzonti di Venezia). Tra le anteprime mondiali più ‘chiacchierate’ nella Capitale (rumor e solo rumor) spiccherebbe Django Unchained firmato Quentin Tarantino. Conferme ovviamente non ce ne sono, ma neanche smentite.

Il Concorso internazionale, come ‘recita’ il comunicato ufficiale del Festival, sarà composto da un massimo di quindici opere (tre saranno i film italiani, dato quasi certo Venuto al Mondo di Sergio Castellitto, che uscirà il sala proprio il 9 novembre), mentre fino a sei titoli potranno essere presentati Fuori Concorso. Il concorso di CinemaXXI (Cinema del XXI Secolo) è riservato ad opere “che esprimano la ridefinizione continua del cinema all’interno del continente visivo contemporaneo”, ospiterà un concorso di lungometraggi, mediometraggi, cortometraggi per un massimo di quindici programmi, mentre Prospettive Italia farà il punto sulle nuove linee di tendenza del cinema italiano, per un massimo di quattordici lungometraggi e sette film brevi in Concorso. A partire dall’edizione 2012, il Festival dedicherà un’attenzione particolare alla possibilità di trascrivere lo stato del cinema italiano e i suoi futuri possibili: accanto alle proiezioni e al prestigioso tappeto rosso dell’Auditorium verrà organizzato un sistema di incontri, convegni, seminari e officine di progetti. Su tutto quest’ultimo arco di proposte il dialogo sarà continuo con tutte le associazioni di autori, produttori, distributori ed esportatori. La collaborazione con ANICA, 100autori, ANAC, AGPC e Indicinema è già entrata nella fase di ideazione.

Tutti i film della Selezione Ufficiale, è qui sta la novità clamorosa, saranno in prima mondiale. Solo in casi eccezionali saranno possibili deroghe per pellicole non ancora proiettate in pubblico fuori dal paese d’origine. Nel lavoro di ricerca dei titoli che comporranno il Concorso e il Fuori Concorso del Festival 2012 e la sezione competitiva CinemaXXI, il direttore artistico Marco Müller sarà affiancato da un comitato di selezione presieduto da Enrico Magrelli e composto da Marie-Pierre Duhamel, Sandra Hebron, Giona Nazzaro, Laura Buffoni e, per i documentari, Mario Sesti. Nel suo lavoro di selezione, Marco Müller si avvarrà di consulenti che seguiranno alcune delle aree chiave del cinema internazionale: Chen Zhiheng (Cina/Hong Kong/Taiwan), Deepti D’Cunha (India), Elma Hadzirdezepovic Tataragic (Balcani), Sheri Jennings (Stati Uniti), Babak Karimi (Iran), Diego Lerer (America Latina - Centro America e Sud America), Paolo Moretti (Fuori Formato - CinemaXXI), Alëna Shumakova (Russia e Comunità degli Stati Indipendenti), Tomita Mikiko (Giappone).

Fonte foto: TMnews

Continua a leggere: Festival Internazionale del Film di Roma 2012: ci saranno (circa) 60 anteprime mondiali

....
condividi 0 Commenti

Django Unchained di Quentin Tarantino: lungo spot tv da 60 secondi

pubblicato da dr. apocalypse

Un lungo ed inedito spot tv, il primo, per uno dei film più attesi della stagione. News in arrivo da Django Unchained di Quentin Tarantino, dal 4 gennaio nei cinema d’Italia. Protagonista indiscusso del film, che uscirà a Natale negli States, un rilanciato Jamie Foxx, affiancato da Leonardo DiCaprio, Samuel L. Jackson, Christoph Waltz, Don Johnson, Tom Savini, Garrett Dillahunt, Walton Goggins, RZA, MC Gainey, Dennis Christopher, Gerald McRaney e Laura Cayouette.

Ambientato nel Sud due anni prima della Guerra Civile, Django Unchained ruota attorno a Django, schiavo che, a causa della storia di violenza con gli ex padroni, si scontra con il cacciatore di taglie tedesco il Dr. King Schultz. Schultz è sulle tracce degli assassini e fratelli Brittle, e solo Django lo potrà condurre alla sua ricompensa. Il poco ortodosso Schultz acquista Django con la promessa di liberarlo dopo la cattura dei Brittle, vivi o morti.

Fonte: Kino

....
condividi 0 Commenti

Cosa vuol dire Cinema Internazionale? I Film che dettano ancora le mode: Le Iene

pubblicato da Italo Moscati

Reservoir-Dogs_LE_IENE

Stimolato da un breve ma inconcludente dibattito in tv, vorrei tornare sul tema del grande cinema non come nostalgia ma come storia da rivalutare. Specie quando si parla di un cinema internazionale. Hollywood rischia di essere eclissata da Bollywood; nessuno più parla di Cinecittà come una Hollywood sul Tevere, né degli studi di Pinewood a Londra, delI’ex Ufa a Berlino o della Mosfilm di Mosca (oggi inesistente). I film arrivano alla spicciolata anche in Italia da tante parti del mondo e non creano un punto di riferimento preciso. Neanche la potente Cina ha un cinema in grado di essere egemone. E allora?

Allora bisogna tornare alla Hollywood del sogno americano. Un sogni che nasce da lontano (la nostra Europa neanche è incinta di futuro), in e con una nuova terra promessa, gli Stati Uniti d’America: il Vecchio Mondo dell’Europa cominciò a scoprirla dopo la Guerra di Indipendenza Americana (1776) che sconfisse i colonialisti olandesi, britannici francesi e spagnoli. Erano passati quasi trecento anni, per l’esattezza duecento ottantaquattro, dal viaggio di Cristoforo Colombo, primo “emigrante”, 1492.

Gli Stati Uniti Americani cambiarono la storia, e ciò pochi anni prima della Rivoluzione Francese (1789). Con la Dichiarazione dei diritti dell’uomo (1787) e la costituzione in cui è specificato il diritto di tutti alla felicità, la nuova terra promessa cominciò a richiamare gli europei (inglesi, tedeschi, olandesi, italiani, francesi) e in seguito gli emigrati asiatici (cinesi, giapponesi, indiani) e latino americani (messicani, brasiliani, cileni, argentini).

Continua a leggere: Cosa vuol dire Cinema Internazionale? I Film che dettano ancora le mode: Le Iene

....
condividi 0 Commenti

Le Iene torna al cinema ma... è censurato?

pubblicato da Carla Cigognini

Le-iene-tarantino

Come vi avevamo anticipatoLe Iene di Quentin Tarantino verrà trasmesso il 26 e il 28 giugno in tutte le 36 strutture del circuito The Space Cinema. Ieri sera abbiamo ricevuto una mail da Edoardo, che riportiamo integralmente:

“Ciao, vi volevo mettere al corrente di un fatto abbastanza grave. Come sicuramente saprete, oggi e il 28 giugno, nel circuito The Space, è stato riproiettato Le iene. Io l’ho visto nello Space di Firenze, e mi rincresce informarvi che la versione che è stata proiettata è CENSURATA. Manca la scena dell’orecchio, e molti dialoghi e altre scene sono stati accorciate, tra cui il discorso di Tarantino su Like a Virgin. Il tutto condito da un prezzo decisamente alto, ovvero 10 euro. Tralasciando questo, perchè comunque ogni circuito fa il prezzo che vuole, purtroppo, il fatto della censura lo ritengo una presa in giro, e neanche da poco. Per piacere, potreste dedicare un articolo, o un po’ di spazio alla cosa? Almeno chi non è andato stasera e vuole andare il 28 sa a cosa va incontro. Grazie comunque per l’attenzione!”

Se qualcun altro è andato a questa proiezione ci può confermare?

Django Unchained: Leonardo DiCaprio in una nuova foto

pubblicato da Rosario

Django Unchained: Leonardo DiCaprio

Lo vedremo nei panni del cattivone di turno Calvin Candie, in Django Unchained di Quentin Tarantino: stiamo parlando di Leonardo DiCaprio, ritratto nella nuova foto dello spaghetti-western che vedete qui sopra. L’attore sarà come saprete parte di un cast di primissimo livello, che vede al suo interno anche gente come Christoph Waltz, Samuel L. Jackson, M.C. Gainey, Walton Goggins, Garrett Dillahunt, Dennis Christopher, Gerald McRaney, Laura Cayouette, Don Johnson, Tom Savini e il neoarrivato Jonah Hill.

Ambientato nel Sud due anni prima della Guerra Civile, Django Unchained ruota attorno a Django, schiavo che, a causa della storia di violenza con gli ex padroni, si scontra con il cacciatore di taglie tedesco il Dr. King Schultz. Schultz è sulle tracce degli assassini e fratelli Brittle, e solo Django lo potrà condurre alla sua ricompensa. Il poco ortodosso Schultz acquista Django con la promessa di liberarlo dopo la cattura dei Brittle, vivi o morti.

Uscita prevista per il 25 dicembre negli Stati Uniti e per il 4 gennaio in Italia: qui il trailer italiano.

Via | Slashfilm.com

....
condividi 2 Commenti

Le Iene di Quentin Tarantino torna al cinema

pubblicato da dr. apocalypse


20 anni dopo l’uscita in sala, Le Iene, primo film di Quentin Tarantino, diventato di culto negli anni, costato poco più di un milione di dollari e riuscito ad incassarne poco meno di 3 sul suolo americano, torna nei cinema d’Italia. In esclusiva nelle sale The Space cinema in Italia, il 26 e il 28 giugno in tutte le 36 strutture del circuito The Space cinema, Le Iene risplenderà nuovamente al buio della sala.

Interpretato da Harvey Keitel, Tim Roth, Michael Madsen, Chris Penn, Steve Buscemi, Lawrence Tierney, Edward Bunker e lo stesso Tarantino, Reservoir Dogs, questo il titolo originale, lanciò in orbita la folgorante visione di cinema del regista, esplosa poi con fragore solo 2 anni dopo, con Pulp Fiction.

....
condividi 3 Commenti

Django Unchained: Jonah Hill si unisce al cast

pubblicato da Rosario

Jonah Hill

Dopo la pubblicazione del trailer, per Django Unchained è tempo di arricchirsi di nuovi elementi all’interno del cast, composto come saprete già da attori di primissimo livello: l’ultimo della lista è a quanto pare Jonah Hill, famoso nell’ultima annata per il proprio ruolo all’interno de L’arte di Vincere (Moneyball dall’altra parte dell’Atlantico).

In realtà lo stesso Hill era stato già adocchiato a suo tempo dalla produzione per il prossimo film di Quentin Tarantino, che avrebbe voluto affidargli la parte di Scotty Harmony, il ragazzotto che perde a carte la moglie di Django, Boomhilda, con il cattivone di turno Calvin Candie. A causa di impegni già presi Hill dovette però rifiutare la parte, che non gli verrà riproposta: non è quindi noto il ruolo che egli avrà in Django Unchained, dove ricordiamo saranno presenti anche Christoph Waltz, Samuel L. Jackson, M.C. Gainey, Walton Goggins, Garrett Dillahunt, Dennis Christopher, Gerald McRaney, Laura Cayouette, Don Johnson, Tom Savini e naturalmente Leonardo DiCaprio. Un altro talento (nominato agli Oscar proprio per Moneyball) nell’impressionante cast alla corte di Quentin.

Ambientato nel Sud due anni prima della Guerra Civile, Django Unchained ruota attorno a Django, schiavo che, a causa della storia di violenza con gli ex padroni, si scontra con il cacciatore di taglie tedesco il Dr. King Schultz. Schultz è sulle tracce degli assassini e fratelli Brittle, e solo Django lo potrà condurre alla sua ricompensa. Il poco ortodosso Schultz acquista Django con la promessa di liberarlo dopo la cattura dei Brittle, vivi o morti.

Uscita prevista per il 25 dicembre negli Stati Uniti e per il 4 gennaio in Italia: qui il trailer e qui alcune foto.

Via | Collider.com
Foto | TM News

....
condividi 0 Commenti

Will Smith parla del sequel di Io Sono Leggenda e del suo rifiuto a Django Unchained

pubblicato da Rosario

Will Smith

È stato a suo tempo la prima scelta di Quentin Tarantino per Django Unchained, ma come sappiamo le cose sono andate diversamente: sarà infatti Jamie Foxx a vestire i panni del protagonista dello spaghetti western del famoso regista, in arrivo a fine 2012 nei cinema americani. In rifiuto che ha fatto sicuramente parlare a suo tempo, sul quale lo stesso Smith è tornato ai microfoni di Empire:

“Ero veramente vicino, era uno dei più affascinanti screenplay che avessi mai visto. Stavo girando Men in Black 3 e Tarantino era pronto a partire, ma io non potevo sedermi a tavolino con lui e rifinire i dettagli, quindi non ho voluto trattenerlo. Questa cosa è ridicola. È uno screenplay geniale.”

Ma le parole di Smith non riguardano solo Django Unchained, visto che l’attore è tornato anche a parlare del sequel di Io Sono Leggenda, stavolta con la BBC:

“I produttori ci stanno lavorando. Io in realtà no. Se è grande, ci sarò dentro. Non voglio essere l’uomo dei sequel. Credo di avere altri sei o sette anni dove posso correre e saltare un po’, poi diventerò culo e pancia per il resto della mia carriera. Culo e pancia.”

Cosa ne pensate, soprattutto per quanto riguarda Django? Credete che Will Smith avrebbe potuto aggiungere ancora più spessore al film o, magari dopo aver visto il trailer, credete che Jamie Foxx sia a conti fatti la scelta migliore per Tarantino?

Via | Joblo.com
Foto | TM News

....
condividi 5 Commenti

Django Unchained: ecco il trailer italiano

pubblicato da dr. apocalypse

Poche ore fa il trailer internazionale, ed ora, a sorpresa, il primo attesissimo trailer in italiano di Django Unchained, ritorno in sala di Quentin Tarantino. Protagonista indiscusso del film un ritrovato Jamie Foxx, affiancato da Leonardo DiCaprio, Samuel L. Jackson, Christoph Waltz, Don Johnson, Tom Savini, Garrett Dillahunt, Walton Goggins, RZA, MC Gainey, Dennis Christopher, Gerald McRaney e Laura Cayouette. Vogliamo dare un primo giudizio al doppiaggio italico, diventato realtà grazie a questo primo trailer?

Ambientato nel Sud due anni prima della Guerra Civile, e dal 4 gennaio nei cinema d’Italia, Django Unchained ruota attorno a Django, schiavo che, a causa della storia di violenza con gli ex padroni, si scontra con il cacciatore di taglie tedesco il Dr. King Schultz. Schultz è sulle tracce degli assassini e fratelli Brittle, e solo Django lo potrà condurre alla sua ricompensa. Il poco ortodosso Schultz acquista Django con la promessa di liberarlo dopo la cattura dei Brittle, vivi o morti.

....
condividi 2 Commenti