Berlino 2015

La sessantacinquesima edizione del Festival di Berlino (appresso indicata come Berlinale) si tiene dal 5 al 15 febbraio. Centro nevralgico di questa rassegna metropolitana è ancora una volta Potsdamer Platz, attorno alla quale si tengono le proiezioni dei film presentati. Il direttore è Dieter Kosslick, a capo della Berlinale dal 2001, che ha così illustrato la scelta per il poster di questa edizione, ancora una volta disegnato dall’agenzia BOROS: «L’affascinante secondo, ricco di suspense, che precede ciascun esperienza al cinema è il momento in cui il sipario si apre mostrando lo schermo. Il disegno del poster di quest’anno mira a suscitare l’attesa di quel momento magico».

Berlino 2015 Vincitori

Berlino 2015, film: Tutti i voti

Berlino 2015: diario giorno per giorno

Berlino 2015 Recensioni

Nobody wants the night: recensione

45 Years: recensione

Queen of the desert: recensione

Taxi: recensione

Ixcanul volcano: recensione

Journal d’une femme de chambre: recensione

Knight of Cups: recensione

Victoria: recensione

The Pearl Button: recensione

As we are dreaming: recensione

The Club: recensione

Under electric clouds: recensione

Body: recensione

Every thing will be fine: recensione

Aferim: recensione

Cinquanta sfumature di grigio: recensione

Eisenstein in Guanajato: recensione

Vergine giurata: recensione

Gone with the bullets: recensione

Big father, small father and other stories: recensione

Chasuke's Journey: recensione

Cindarella: recensione

Berlino 2015 - Presentazione

Nove le sezioni, ossia Concorso, Panorama, Forum, Berlinale Shorts, Generation, Perspektive Kino, Berlinale Special, Retrospective e Homage, per un totale di 400 opere, tra lungo e cortometraggi, di ogni tipologia e genere.

La Giuria Internazionale, presieduta da Darren Aronofsky, assegna i seguenti premi: Orso d’Oro al Miglior Film; Orso d’Argento per Gran Premio della Giuria; Premio Alfred Bauer per il film che apre nuove prospettive; Miglior Regista; Miglior Attore; Miglior Attrice; Miglior Sceneggiatura; e per il Miglior Contributo Artistico. Questo il programma dei film in Concorso.

Gli altri membri della Giuria Internazionale sono l’attore tedesco Daniel Brühl (Rush), il regista coreano Bong Joon-ho (Snowpiercer), la produttrice americana Martha De Laurentiis, la regista peruviana Claudia Llosa (The Milk of Sorrow), l’attrice francese Audrey Tautou (Coco Before Chanel) e l’autore e produttore televisivo americano Matthew Weiner (Mad Men).

Dall’edizione del 2006 è stato istituito il Premio per il Miglior Film d’esordio, che anche quest’anno consente al vincitore di ricevere 50 mila euro da parte della GWFF (Gesellschaft zur Wahrnehmung von Film- und Fernsehrecht). Concorrono tutti i registi che presentano il loro film di debutto in Concorso, Panorama, Forum, Generation e Perspektive Deutsches Kino. La Giuria chiamata ad assegnare tale premio è composta da Fernando Eimbcke (Messico), Joshua Oppenheimer (USA) ed Olga Kurylenko (Ucraina).

Il film d’apertura è Nobody Wants the Night, di Isabel Coixet, con Rinko Kikuchi e Juliette Binoche. L’Orso d’Oro alla carriera va invece a Win Wenders, che alla Berlinale di quest’anno porta, Fuori Concorso, Every Thing Will Be Fine, con James Franco, Charlotte Gainsbourg, Rachel McAdams. La Berlinale Camera 2015 va invece a Marcel Ophüls.

Nel programma ufficiale figurano quest’anno anche alcune serie TV, tra cui si segnalano 1992, prodotta da Sky ed incentrata sulla vicenda di Mani Pulite, Better Call Saul, spin-off di Breaking Bad, pluri-acclamata serie creata da Vince Gilligan, e Bloodline, altra produzione Netflix.

Vergine Giurata: recensione in anteprima del film di Laura Bispuri in concorso a Berlino 2015

L'unico film italiano in concorso alla Berlinale 2015 è un debutto che parla di identità sessuale, con una magnetica... Continua...

Eisenstein in Messico: recensione del film di Peter Greenaway in concorso a Berlino 2015

Peter Greenaway porta il suo bizzarro Eisenstein in concorso al Festival di Berlino 2015: è "Eisenstein in Messico". Continua...

Cinquanta Sfumature di Grigio: recensione in anteprima

Arriva al cinema uno dei film più attesi e discussi dell'anno, dopo il passaggio a Berlino 2015. Ma quindi com'è... Continua...

Aferim!: recensione in anteprima del film in concorso a Berlino 2015

Radu Jude porta in Concorso alla Berlinale un western ambientato nella Romania del secolo XIX. Leggete la nostra... Continua...

Wim Wenders Ritorno alla vita: recensione in anteprima del film di Wim Wenders

Wim Wenders celebra l'Orso d'Oro alla carriera qui a Berlino con il suo Every Thing Will Be Fine. Leggete la nostra... Continua...

Corpi - Body: recensione in anteprima del film di Malgorzata Szumovska

Un film polacco in concorso a Berlino si interroga sulla possibilità di entrare in contatto coi defunti, tra controllo... Continua...

Under Electric Clouds: recensione del film in concorso a Berlino 2015

Alexey German jr. porta in Concorso alla Berlinale 2015 il suo Under Electric Clouds. Un'altra opera sulla Russia di... Continua...

Il Club: recensione in anteprima del film in concorso a Berlino 2015

Dopo la trilogia sulla dittatura di Pinochet, torna Pablo Larrain con "Il Club", che a Berlino si candida all'Orso... Continua...

As We Were Dreaming: recensione in anteprima del film in concorso a Berlino 2015

Secondo ed ultimo tedesco in Concorso alla Berlinale, As We Were Dreaming di Andreas Dresen ci porta nella Germania... Continua...

The Pearl Button: recensione in anteprima del documentario in concorso a Berlino 2015

Dopo Nostalgia de la Luz torna Patricio Guzmán con un nuovo documentario, in concorso alla Berlinale. Continua...