Dicembre al cinema: TOP e FLOP secondo Cineblog

In attesa delle nostre consuete classifiche di fine anno, congediamoci da questo 2012 con l'ultima TOP/FLOP mensile di quest'annata. Al giro di boa, si torna sull'argomento cinepanettone, da un lato apparentemente eluso, salvo poi reincarnarsi sotto nuova forma. Perché Dicembre, piaccia o meno, è il mese delle commedie italiane spensierate, tra Colpi di fulmine, I 2 Soliti Idioti e Tutto tutto niente niente (anche se a dire il vero quest'ultimo si pone su un livello un attimo differente).

Ma quello che si concluderà fra poche ore è anche il mese di opere particolarmente interessanti, apprezzate o meno che siano. Senza anticiparvi nulla delle classifiche che trovate immediatamente dopo il salto, inutile fare a meno di menzionare l'approdo al cinema di film come l'ultimo di Wes Anderson, il primo episodio della nuova trilogia de Lo Hobbit, o il ritorno in sala del duo Dayton/Faris, che qualche anno fa ci aveva sorpreso con Little Miss Sunshine. Questo, e pure qualcosina in più, nelle nostre TOP e FLOP di Dicembre.

Antonio


  • TOP: Ruby Sparks di Jonathan Dayton e Valerie Faris - l'adorabile Ruby riesce a ritagliarsi un posto di rilievo in questo mese. Dayton e Faris danno corpo ad una fiaba moderna che commuove, irrita, diverte e in alcuni casi spiazza pure. Dopo Little Miss Sunshine, si tratta di una piacevolissima conferma.
  • FLOP: L'innocenza di Clara di Toni D'Angelo - per quanto ci riguarda, ci siamo presi una pausa dallo scagliarci sul nostro cinema per via di certe pellicole. Eppure è arduo fare a meno di notare come L'innocenza di Clara non riesca proprio a staccarsi da quella categoria di produzioni nostrane il cui dramma ci lascia indifferenti nel migliore dei casi; negli altri, purtroppo, il rischio noia è una costante.

Federico

  • TOP: Moonrise Kingdom di Wes Anderson - la più originale storia d'amore del 2012. Merito di un autore straordinario, ormai sempre più amato anche dal pubblico, e non solo dalla critica.
  • FLOP: I 2 Soliti Idioti di Enrico Lando - siamo stati 20 anni a lamentarci di Christian De Sica e Massimo Boldi, per poi ritrovarci la loro versione aggiornata, Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio, clamorosamente più volgare e meno divertente dell'originale. Speriamo solo che l'epoca degli Idioti non sia lunga e ricca quanto quella dei Cinepanettoni.

Gabriele

  • TOP: Moonrise Kingdom di Wes Anderson - il primo fulminante amore, la ribellione, i dolori e gli errori degli adulti. Anderson leggerissimo come l’aria, e limpido come l’acqua di quel commovente dipinto finale.
  • FLOP: Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato di Peter Jackson - sì, va bene sparare sulla croce rossa (I 2 Soliti Idioti, Colpi di fulmine), però qui... Senza la passione e l'energia de Il Signore degli Anelli, Jackson mi tedia da morire. Per purissimi fan.

Simona cut-tv's

  • TOP: La bottega dei suicidi di Patrice Leconte - la Joie de vivre che salva
  • FLOP: I 2 Soliti Idioti di Enrico Lando - l'idiozia che uccide
  • shares
  • Mail