Veronesi: All’Oscar? No, grazie.

Quest’anno l’Oscar per l’Italia è peggio di Beautiful! Prima “Le conseguenze dell’amore” non viene accettato perchè fuori tempo massimo. Poi si opta per Private. E viene scartato perchè non parlato in italiano. E poi si pensa a Manuale d’Amore. E adesso? Adesso Giovanni Veronesi, regista del film, ha deciso di ritirare la sua pellicola dalla

di carla

Quest’anno l’Oscar per l’Italia è peggio di Beautiful! Prima “Le conseguenze dell’amore” non viene accettato perchè fuori tempo massimo. Poi si opta per Private. E viene scartato perchè non parlato in italiano. E poi si pensa a Manuale d’Amore. E adesso? Adesso Giovanni Veronesi, regista del film, ha deciso di ritirare la sua pellicola dalla lista dei papabili in corsa per la statuetta. Spiega Veronesi: “Non c’è distinzione tra prima squadra e panchina, il film di Costanzo era stato scelto e non c’erano secondi e terzi posti, spero che la commissione, che è composta da persone illustri, prenda una decisione importante e ferma”. Ora tocca ad una commissione decidere il da farsi. E così spuntano i titoli: “La bestia nel cuore” di Cristina Comencini, “Cuore sacro” di Ferzan Ozpetek, “I giorni dell’abbandono” di Roberto Faenza, “Quando sei nato non più nasconderti” di Marco Tullio Giordana, “Quo vadis, Baby?” di Gabriele Salvatores, “Provincia meccanica” di Stefano Mordini, “Viva Zapatero!” di Sabina Guzzanti, “Il resto di niente” di Antonietta De Lillo. Chi mandereste voi?

I Video di Cineblog