Keira Knightley fioraia Cockney nel remake di My Fair Lady

Una scelta coraggiosa quella dei produttori Duncan Kenworthy e Cameron Mackintosh, che porteranno sul grande schermo un remake del celeberrimo My Fair Lady, vincitore di ben 8 Oscar nel 1964. E coraggiosa anche Keira Knightley nell’accettare di misurarsi con un’immortale icona del cinema come Audrey Hepburn, interpretando uno dei suoi ruoli più celebri: quello della

di simona

My Fair LadyUna scelta coraggiosa quella dei produttori Duncan Kenworthy e Cameron Mackintosh, che porteranno sul grande schermo un remake del celeberrimo My Fair Lady, vincitore di ben 8 Oscar nel 1964. E coraggiosa anche Keira Knightley nell’accettare di misurarsi con un’immortale icona del cinema come Audrey Hepburn, interpretando uno dei suoi ruoli più celebri: quello della fioraia Eliza Doolittle.

Davanti ad un progetto di questo tipo, la sottoscritta storce il naso. Ma il nome di Cameron Mackintosh, che gli appassionati di musical conoscono per essere il produttore dei maggiori successi andati in scena nel West End ed a Broadway durante gli ultimi trent’anni (Cats, Les Miserables, Miss Saigon, Oliver e The Phantom of the Opera, solo per citarne alcuni) dovrebbe bastare da solo come garanzia di qualità.

A differenza della trasposozione cinematografica diretta da George Cukor nel 1964, questa nuova versione – pur mantenendo lo score originale – sarà maggiormante incentrata sui sentimenti contrastanti e sull’emotività di Eliza Doolittle durante la sua trasformazione da semplice fioraia ignorante a signora dell’alta società londinese. Inoltre, le riprese verranno interamente realizzate a Londra (fra Covent Garden, Drury Lane, Tottenham Court Road, Wimpole Street, l’ippodromo di Ascot) e non in un teatro di posa.

Il musical, basato sul Pigmalione di George Bernard Shaw, debuttò a teatro nel ’56 con i testi di Alan Jay Lerner e le musiche composte da Frederick Loewe. I ruoli dei protagonisti furono affidati a Julie Andrews e Rex Harrison (che poi riprese il ruolo del professor Henry Higgins anche nel film con Audrey Hepburn).

Cameron Mackintosh ha riportato My Fair Lady nei teatri una prima volta nel 1979, per la regia di Lerner; e più recentemente nel 2001, con una messa in scena che debuttò nel West End per poi spostarsi negli Stati Uniti, dove è tuttora in tour.

Mi domando con quale dialetto tradurranno questa volta la parlata Cockney in Italia…

Fonte: Variety

Update 14 settembre: le attrici papabili per il ruolo sono tre. Scoprite quali.

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →