• Film

Dal 06 giugno al cinema: L’anno in cui i miei genitori andarono in vacanza, Bratz, Chiamata senza risposta, Quando tutto cambia, Tropa de Elite

Evvai col Brasile! Su 5 film in uscita nel weekend, 2 vengono direttamente da lì e dal Festival di Berlino: solo che sono stati presentati in concorso in due anni differenti. L’anno in cui i miei genitori andarono in vacanza fu presentato a Berlino 57, mentre Tropa de Elite è stato presentato quest’anno. E ha

Weekend in salaEvvai col Brasile! Su 5 film in uscita nel weekend, 2 vengono direttamente da lì e dal Festival di Berlino: solo che sono stati presentati in concorso in due anni differenti. L’anno in cui i miei genitori andarono in vacanza fu presentato a Berlino 57, mentre Tropa de Elite è stato presentato quest’anno. E ha vinto l’Orso d’Oro, battendo Il petroliere e facendo discutere.
Poche novità, e il botteghino dovrebbe essere ancora nelle mani dei soliti due noti titoli, no?

L’anno in cui i miei genitori andarono in vacanza: siamo nel 1970; Mauro è un bambino di 12 anni che sogna per il suo Brasile la vittoria del campionato del mondo. Purtroppo i suoi genitori decidono di partire per le vacanze e lasciano Mauro dal nonno. Lo lasciano di fronte alla porta della casa del vecchio non sapendo che l’uomo è morto. I genitori, in realtà, non vanno in vacanza ma sono partiti perché attivisti politici e ricercati dalla polizia. Mauro rimane solo e… Film brasiliano diretto da Cao Hamburger. Con Michel Joelsas, Germano Haiut e Paulo Autran. In concorso due anni fa a Berlino.

Bratz: Sasha, Cloe, Yasmine e Jade sono migliori amiche. Sono sempre insieme finché iniziano una nuova scuola. La cattivella dell’istituto però le vuole dividere. Avrà pane per i suoi denti quando verrà organizzato un Talent Music Show. Un film ispirato all’omonimo giocattolo per bambine, diretto da Sean McNamara. Con Logan Browning, Janel Parrish, Nathalia Ramos e Skyler Shaye.

Chiamata senza risposta: suona il cellulare con una strana suoneria. Non fate in tempo a rispondere ed ascoltate il messaggio lasciato in segreteria. Peccato che si senta un vostro amico morire. Un amico che non è ancora morto. Ma che morirà… Remake americano di The Call di Takashi Miike, diretto da Eric Valette. Con Edward Burns, Shannyn Sossamon e Azura Skye. Qui la nostra recensione. (Nelle sale da mercoledì)

Quando tutto cambia: April Epner è un’insegnante di Philadelphia. La sua vita è tranquilla fino a che diversi eventi le sconvolgono la vita: il marito la lascia, la madre muore, la scoperta che la madre era adottiva, la comparsa della madre naturale… insomma, tutto cambia per April. Esordio alla regia per Helen Hunt, premio Regista Rivelazione dell’Anno agli ShoWest Award 2008. Tratto dal romanzo di Elinor Lipman. Con Helen Hunt, Bette Midler, Matthew Broderick e Colin Firth.

Tropa de Elite – Gli squadroni della morte: Rio de Janeiro, 1997. Nascimento è il capitano della Squadra d’Elite di Rio. Un giorno viene scelto per comandare una missione speciale. Cerca un sostituto perché sua moglie incinta, Rosane, gli chiede di lasciare la prima linea del Battaglione. Finché un giorno si imbatte in due aspiranti ufficiali della PM: Neto e Matias. Entrambi si candidano al corso di formazione della Squadra d’Elite. Esce in sala il film vincitore dell’Orso d’Oro a Berlino 58, decisamente chiacchierato e discusso. Diretto da José Padilha. Con Wagner Moura, Caio Junqueira e André Ramiro. Qui la nostra prima impressione.