• Film

Dal 13 giugno al cinema: 14 anni vergine, Un amore di testimone, E venne il giorno, Feel the noise, Noi due sconosciuti, La notte dei girasoli, Il resto della notte, Tutto torna

Weekend in sala un po’ ritardatario questo venerdì, ma ci siamo comunque per parlarvi degli otto film in uscita nelle nostre sale. Qualche film è già uscito, qualcuno lo troverete da oggi nei cinema. E’ già uscito ad esempio il film di punta della settimana, ossia E venne il giorno, il nuovo Shyamalan, già molto

Weekend in salaWeekend in sala un po’ ritardatario questo venerdì, ma ci siamo comunque per parlarvi degli otto film in uscita nelle nostre sale. Qualche film è già uscito, qualcuno lo troverete da oggi nei cinema. E’ già uscito ad esempio il film di punta della settimana, ossia E venne il giorno, il nuovo Shyamalan, già molto discusso. Tra i film italiani, personalmente spero vada bene Il resto della notte, opera seconda di Francesco Munzi, regista dell’ottimo Saimir.
Di seguito tutti i film nelle nostre sale da questo venerdì 13 (olè!).

14 anni vergine: Sam Leonard arriva in una nuova scuola ed è l’imbranato e lo sfigato di turno. Per salvare la faccia comincia a raccontare bugie che… un giorno si avverano. Portando più guai che benefici. Commedia diretta da Christian Charles; con Ryan Pinkston, Kate Mara, Teri Polo, Carmen Electra. Non è il sequel di 40 anni vergine.

Un amore di testimone: Tom è amico di lunga data di Hannah. Sono solo amici, mai nessun coinvolgimento sentimentale. Anche perché Tom è un accanito playboy e non ha nessuna intenzione di sposarsi. Finché un giorno lui si rende conto di amare Hannah. E quando decide di dirglielo, lei gli comunica di aver trovato l’uomo giusto e la sua decisione di sposarsi. Anzi, la ragazza chiede a Tom di farle da ‘damigella d’onore’. Come fare per fermare il matrimonio? Commedia diretta da Paul Weiland con Patrick Dempsey, Michelle Monaghan, Kevin McKidd, e Sydney Pollack, da poco scomparso.

E venne il giorno: in pochi minuti migliaia di persone nel Nord America si uccidono senza ragione. Inizialmente si pensa ad un attacco terroristico di tipo chimico, ma così non è. I morti aumentano, i casi partono sempre dai parchi delle grandi città, la natura entra in conflitto con l’umanità, minacciata da una forza invisibile che corre come il vento, senza risparmiare nessuno. Elliot, la moglie Ama e la nipotina Jess fuggono da questa minaccia, capace di lasciare dietro di se solo morti e distruzione… Il nuovo film di M. Night Shyamalan esce finalmente in sala. Con Mark Wahlberg, Zooey Deschanel e John Leguizamo. Qui la nostra recensione.

Feel the noise: dopo un litigio con una gang, Rob, un rapper di Harlem, parte per Puerto Rico dove scopre il Reggaeton, una mescolanza di hip-hop, reggae e battiti latini. Puerto Rico dà a Rob e al suo fratellastro Javi l’ispirazione per seguire il loro sogno di diventare star del Reggaeton. Insieme ad una bellissima ballerina che si chiama CC, impareranno a vivere e a confrontarsi. Ennesimo film sul ballo, diretto da Alejandro Chomski e prodotto da Jennifer Lopez. Con Omarion Grandberry e Victor Rasuk.

Noi due sconosciuti: Audrey Burke, vedova e con figli, chiede al migliore amico di suo marito un aiuto. Lui è un avvocato ed ha anche diversi problemi di droga alle spalle. Insieme si aiuteranno. Il nuovo film di Susanne Bier, il suo primo negli USA. Con Halle Berry, Benicio Del Toro e David Duchovny. Qui la nostra recensione.

La notte dei girasoli: Pedro ed Esteban sono due speleologi che devono controllare una cava per interesse scientifico. Gabi, la ragazza di Esteban, li aspetta a valle. Ma quando i due escono dalla grotta, la trovano in stato di shock… Co-produzione tra Spagna, Francia e Portogallo. Opera prima di Jorge Sánchez-Cabezudo; con Carmelo Gómez, Judith Diakhate e Mariano Alameda. Presentato due anni fa a Venezia.

Il resto della notte: Silvana è la borghese moglie nevrotica e depressa di un ricco industriale, Giovanni, sempre fuori a causa del lavoro e della propria giovane amante. Quasi sempre sola e a casa, Silvana vive una totale incomunicabilità con la figlia e un rapporto complicato con la colf rumena, Maria, accusata senza prove di aver rubato un paio d’orecchini e per questo licenziata. Maria è così costretta a tornare alla propria vecchia vita e al proprio vecchio ragazzo, Lanut, appena uscito dal carcere ma già tornato ad un’esistenza fatta di delinquenza… Secondo film di Francesco Munzi; con Sandra Ceccarelli, Aurélien Recoing e Stefano Cassetti. Qui la nostra recensione.

Tutto torna: Massimo arriva a Cagliari per lavorare nel locale dello zio Giuseppe: i due vivono anche insieme e presto si scontrano. Massimo vuole diventare uno scrittore, a Cagliari si innamora di una ballerina cubana ed incontra un gruppo di artisti che lavorano con materiali riciclati. Ma presto il ragazzo deve affrontare il lato drammatico della storia: il crollo dello zio, gli inquilini, l’amore ed il dolore. Primo film di fiction di Enrico Pitzianti; con Antonio Careddu, Piero Marcialis e Massimiliano Medda.