Golden Globes 2013: i video, i discorsi e i momenti da ricordare

E così ieri si è tenuta la serata di premiazione dei Golden Globes 2013. Cosa ne pensate dei vincitori? Contenti? Delusi? In questo post vi raccontiamo cosa è successo con i momenti più belli e divertenti della serata e anche una sbirciatina dietro le quinte.

Jodie Foster, premiata con il Golden Globe onorario Cecil B. DeMille Award, ha commosso ed emozionato il pubblico con il suo discorso di accettazione. Ha ringraziato la madre, i figli Charles e Kit e l'ex partner Cydney Bernard. Ha poi elogiato il lavoro di una collega: "E' un'esperienza trascendente guardare il lavoro di Meryl Streep". (Il video è qui sopra).

Amy Poehler, che ha presentato la serata con Tina Fey, ha introdotto Zero Dark Thirty (e il tema della tortura presente nel film) con la frase: "Quando si tratta di torturare mi fido della signora che ha trascorso tre anni sposata a James Cameron".

Amy Poehler, presentando Bill Clinton: "Wow, ora un ospite speciale! E' stato il marito di Hillary Clinton!"

Amy Poehler: "Meryl Streep non è qui, ha l'influenza e ho sentito dire che è incredibile anche in questo".

Christoph Waltz, Miglior attore non protagonista per Django Unchained, ha dichiarato: "La sfida nel film non era cavalcare ma... cadere bene. (...) Per la polemica sul tema scelto? Si è scelto un argomento controverso e si dovrebbe essere pronti alle discussioni".

Kevin Costner, Miglior Performance in una miniserie per Hatfields & McCoys: "Penso che il western sia, in un certo senso, il nostro Shakespeare".

Adele, Miglior canzone originale con "Skyfall" da Skyfall: "Il primo film di James Bond che ho visto è stato sicuramente uno con Pierce Brosnan. Pierce Brosnan è stato il mio primo Bond, ma Daniel Craig sarà il mio ragazzo per sempre". Durante il discorso di accettazione ha ringraziato il suo fidanzato Simon Konecki per "avermi convinta a fare la canzone" e ha ringraziato il suo "figlio incantevole." Gira voce che quando Adele ha vinto per la Miglior Canzone, Taylor Swift abbia poi lasciato il teatro. Vero o no l'espressione di Taylor durante la premiazione parlava da sola. Lei era in lista con “Safe and Sound” per il film Hunger Games.

Michael Haneke, miglior film straniero per Amour: "Il film è esattamente come è scritto. Non c'è una scena aggiunta o tolta".

Hugh Jackman, Miglior Performance di un Attore in un Film Commedia o Musical, con Les Miserables: "L'idea che il canto e la danza non siano maschili è la cosa più assurda che abbia mai sentito in vita mia. Cinquanta anni fa se non si sapeva ballare non si poteva conquistare una ragazza. (...) Jean Valjean, che interpreto, è uno dei più grandi personaggi letterari di tutti i tempi. Per me, lui è l'epitome di un uomo".

George Clooney, Miglior Film drammatico con Argo (è produttore): "Non posso dirvi quanto siamo orgogliosi di aver lavorato con Ben Affleck e quanto lo odio".

Jessica Chastain, Miglior attrice protagonista per Zero Dark Thirty: "Io non avrei potuto fare quello che ho fatto senza Kathryn Bigelow. Gran parte della mia performance è ispirata da lei. Lei è il nostro quarterback".

Lea Michele si aggiudica il premio di Peggior Abbronzatura della serata. Qualcosa è andato storto o nell'auto-abbronzante o sul lettino dell'estetista. Molti su Twitter hanno iniziato a chiamarla Oompa Loompa.

Quentin Tarantino: premio miglior sceneggiatura per Django Unchained

Jennifer Lawrence, miglior attrice commedia per Silver Linings Playbook (Il lato positivo)

Anne Hathaway, miglior attrice non protagonista per Les Miserables

Fonti:
PopWatch
MontrealGazette
UsaToday

  • shares
  • Mail