• Film

Stasera in tv: “Pirati dei Caraibi – Ai confini del mondo” su Canale 5

Canale 5 stasera propone “Pirati dei Caraibi – Ai confini del mondo”, avventura fantasy diretta da Gore Verbinski e interpretata da Johnny Depp, Orlando Bloom, Keira Knightley, Geoffrey Rush, Bill Nighy e Chow Yun-Fat.

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

 

Cast e personaggi

Johnny Depp: Jack Sparrow
Orlando Bloom: Will Turner
Keira Knightley: Elizabeth Swann
Chow Yun-Fat: Sao Feng
Geoffrey Rush: Hector Barbossa
Bill Nighy: Davy Jones
Tom Hollander: Cutler Beckett
Stellan Skarsgård: Bill “Sputafuoco” Turner
Jack Davenport: Ammiraglio James Norrington
Kevin McNally: Joshamee Gibbs
Naomie Harris:Tia Dalma / Calypso
Jonathan Pryce: Governatore Weatherby Swann
Lee Arenberg: Pintel
Mackenzie Crook: Ragetti

Doppiatori italiani

Fabio Boccanera: Jack Sparrow
Massimiliano Manfredi: Will Turner
Myriam Catania: Elizabeth Swann
Roberto Pedicini: Sao Feng
Pietro Ubaldi: Hector Barbossa
Gianni Giuliano: Davy Jones
Loris Loddi: Cutler Beckett
Rodolfo Bianchi: Bill “Sputafuoco” Turner
Danilo De Girolamo: Ammiraglio James Norrington
Saverio Indrio: Joshamee Gibbs
Stella Musy: Tia Dalma
Luigi La Monica: Governatore Weatherby Swann
Gerolamo Alchieri: Pintel
Vladimiro Conti: Ragetti
Stefano Onofri: Marty
Edoardo Siravo: Teague Sparrow

 

La trama

Stasera in tv su Italia 1 Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo con Johnny Depp (5)

 

In questo terzo capitolo della saga Disney ritroviamo Jack Sparrow confinato nel forziere di Davy Jones, mentre la Marina britannica stipula un patto di alleanza con quest’ultimo per ripulire i mari dai pirati. Per contrastare la nuova alleanza e preservare la sopravvivenza dei pirati Capitan Barbossa, Will ed Elizabeth stipulano un patto con il pirata Sao Feng, recuperano Jack Sparrow dal suo esilio e si preparano ad affrontare una ricerca e un’epica battaglia che li porterà ai confini del mondo.

 

Il nostro commento

Stasera in tv su Italia 1 Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo con Johnny Depp (3)

 

Terzo imbarco con Jack Sparrow e ciurma, anche stavolta effetti speciali grandiosi amplificati dalla magia del digitale, una serie di combattimenti mozzafiato e un’atmosfera immersiva che ripesca con gran classe e furbizia il mito dei pirati, con tutta la magia dei giochi d’infanzia e dei classici d’avventura.

Il regista Gore Verbinski ha capito a fondo il lato fantastico e avventuroso del tema, ma più che altro la parte coreografica, dinamica e visiva che proviene dall’attrazione dell’omonimo parco a tema Disney, così al contrario di Renny Harlin e il suo Corsari e dei Pirati di Polansky, Verbinsky ripesca le suggestioni ludiche di classici come I Goonies e ce li ripropone in salsa hi-tech, con l’aggiunta di un cast in parte su cui svetta un Johnny Depp / Jack Sparrow da antologia.

Detto ciò anche il terzo capitolo al pari degli altri due non delude, diverte e coinvolge senza perdere smalto, anche se a tratti si percepisce una certa dilatazione dei tempi che va un po’ a scapito della fruibilità totale, ma capiamo il bisogno in fase di scrittura di tirare le fila e riunire in un unico film molteplici storyline, che nel secondo capitolo avevano preso direzioni diverse.

 

Curiosità

  • Il film è stato candidato a due premi Oscar nelle categorie Miglior trucco e Migliori effetti visivi (quell’anno però la vittoria andò rispettivamente al biografico La Vie en Rose e al fantasy La bussola d’oro).
  • Per la sua performance nei panni di jack Sparrow l’attore Johnny Depp si è aggiudicato un MTV Movie Award per la miglior performance comica ed è stato eletto miglior attore ai People’s Choice Awards.
  • Il film è stato girato back-to-back con il precedente Pirati dei Caraibi – La maledizione del forziere fantasma.
  • Quando lo schermo diventa nero e l’equipaggio precipita oltre i confini del mondo, la musica spettrale che si può ascoltare è tratta direttamente dall’attrazione di Disneyland cui si ispira la saga.
  • Il film è il primo della serie in cui si pronuncia il nome del capitano Barbossa: Hector. È interessante notare che gli scrittori inizialmente non avevano intenzione di dare un nome al personaggio, ma nel commento DVD de La maledizione della prima luna, Johnny Depp scherzando affermò che il nome di Barbossa era Hector, questo commento è stato male interpretato dai fan che hanno pensato che quello fosse il vero nome del personaggio e quindi gli sceneggiatori non hanno avuto altra scelta che di includerlo nella serie.
  • Durante il monologo di Jack Sparrow al Consiglio dei pirati si sente pronunciare la frase “Res ipsa loquitur” (il fatto è di per sè elequenteNon c’è bisogno di altre spiegazioni), un termine usato di frequente negli scritti degli ultimi anni di vita dello scrittore e giornalista Hunter S. Thompson, un caro amico di Johnny Depp.
  • Agli spettacolari effetti visivi, che hanno richiesto 5 mesi di lavoro, hanno collaborato la Industrial Light & Magic di George Lucas (750 inquadrature) e la Digital Domain di James Cameron e Stan Winston (300 inquadrature).
  • Dal momento che non si sapeva molto storicamente circa la città di Singapore del 18° secolo, i realizzatori hanno basato la scenografia sulle città malesi e cinesi dello stesso periodo aggiungendovi alcuni riferimenti allo stile espressionista.
  • Le cascate che nel film delimitano i confini del mondo sono le Cascate del Niagara.
  • Keith Richards, il chitarrista dei Rolling Stones, appare nel film in un cameo come il padre di Jack Sparrow e il custode del codice dei pirati. Quando Richards venne a filmare le sue scene era così ubriaco sul set che Gore Verbinski dovette ingegnarsi per tenerlo in piedi il tempo necessario per portare a termine le sue scene.
  • Il film costato 300 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 963.

A scuola di pirati

 

  • Ci fu un vero consiglio di pirati una sola volta nella storia. I “Fratelli della Costa” era una coalizione di pirati e bucanieri attivi nei secoli XVII e XVIII nell’Oceano Atlantico, Mar dei Caraibi e Golfo del Messico. Avevano una base sull’isola di Tortuga, al largo delle coste di Haiti e nella città di Port Royal, sull’isola di Giamaica. I Fratelli erano originariamente ugonotti francesi e protestanti inglesi, ma ai loro ranghi si sono aggiunti in seguito altri avventurieri di varie nazionalità tra cui marinai spagnoli e africani.
  • Quando i pirati tirano fuori il libro del Codice dei Pirati, Ragetti (Mackenzie Crook), uno dei membri dell’equipaggio di Jack Sparrow afferma che sono le prime regole stabilite da “Morgan e Bartholomew”. Questo è un riferimento ai celebri pirati Henry Morgan e Bartholomew “Black Bart” Roberts. Henry Morgan era un pirata rinomato ai suoi tempi per la conquista e il saccheggio di grandi tesori da diverse città apparentemente inespugnabili, tra cui Portobello, che è stato il Fort Knox del suo tempo. Roberts, anche se meno famoso, è stato al pari con Barbanera e Capitan Kidd per imprese di successo e noto per la sua passione per i bei vestiti e gioielli (quindi si deve a lui il popolare archetipo dell’immagine del pirata di oggi), ed è stato anche uno dei primi pirati noti per lo sviluppo di un codice d’onore imposto al suo equipaggio, la cui trasgressione prevedeva come pena la morte. Il Codice dei Pirati a cui si fa riferimento per tutta la trilogia presenta alcuni dei precetti di Roberts. Tuttavia Roberts aveva solo sei anni quando Morgan morì, quindi è molto improbabile che i due si siano conosciuti.
  • Le bandiere issate dalla flotta pirata nel film si basano su bandiere reali di veri vascelli pirata, tra queste: le bandiere di Christopher Moody (bandiera rossa con un calice alato, braccio e coltello e teschio con ossa incrociate), Thomas Tew (un braccio con una sciabola), Bartholomew “Black Bart” Roberts (un uomo che balla con uno scheletro che tiene una lancia) ed Edward Low (uno scheletro rosso). La bandiera issata dalla Perla Nera è quella di John “Calico Jack” Rackham (un teschio con sciabole incrociate).
  • Il nome “Barbossa” potrebbe essere derivato dal vero pirata turco noto come  “Il Barbarossa”, un pirata di stanza nel Mar Egeo e nel Mar Mediterraneo prima di diventare un ammiraglio della flotta marina dell’Impero Ottomano.

La colonna sonora

Stasera in tv su Italia 1 Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo con Johnny Depp (6)
  • Le musiche originali del film sono di Hans Zimmer (Il gladiatore) che ha musicato anche Pirati dei Caraibi – La maledizione del forziere fantasma e Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare.
  • Hans Zimmer ha dichiarato in un’intervista che ha scritto la musica per la saga come se stesse musicando un “film con motociclisti” e che durante il processo ha sostituito nella sua mente le moto con le navi.
  • Zimmer e il regista Gore Verbinski hanno collaborato per comporre la canzone “Hoist the Colours”.

Stasera in tv su Italia 1 Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo con Johnny Depp (1)TRACK LISTINGS:

1. Hoist the Colours
2. Singapore
3. At Wit’s End
4. Multiple Jacks
5. Up Is Down
6. I See Dead People in Boats
7. The Brethren Court
8. Parlay
9. Calypso
10. What Shall We Die For
11. I Don’t Think Now Is the Best Time
12. One Day
13. Drink Up Me Hearties Yo Ho

 

 

[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]