• Film

Cult de sac. Il cinema alle olimpiadi

Anche Cineblog rende omaggio alle Olimpiadi di Pechino con un post che ha come tema proprio la maggiore manifestazione sportiva mondiale. Le olimpiadi sono un evento mediatico incredibile, ed è grazie al cinema e al film Olympia di Leni Riefenstahl che si sono, in certo senso, decodificate alcune modalità di ripresa degli eventi sportivi.Le olimpiadi

cinema e olimpiadi

Anche Cineblog rende omaggio alle Olimpiadi di Pechino con un post che ha come tema proprio la maggiore manifestazione sportiva mondiale. Le olimpiadi sono un evento mediatico incredibile, ed è grazie al cinema e al film Olympia di Leni Riefenstahl che si sono, in certo senso, decodificate alcune modalità di ripresa degli eventi sportivi.

Le olimpiadi (anche quelle invernali) diventano, inoltre, lo scenario ideale di ambientazione di film di vario tipo: documentari drammatici, thriller politici, commedie farsesche, film di animazione e film di avventura disneyani. Altro punto d’interesse cinefilo è stata la cerimonia di Zhang Yimou… secondo voi è stata bella o brutta sotto un profilo (se è possibile) cinematografico? E Spielberg ha fatto bene ad andarsene?

Ma il personaggio che meglio rappresenta la contiguità tra due mondi apparentemente così distanti è Johnny Weismuller (vero nome Janos Weissmuller, nato in Romania) l’attore più noto che impersonò Tarzan e che riuscì a divenire anche un mito cinematografico oltre ad essere stato un grande nuotatore (5 ori olimpici). Nella pagina seguente la gallery e un elenco di film olimpici.

Grazie anche all’aiuto di CineContest 11 ecco un breve, ma esaustivo, elenco di film olimpici:

Tarzan (1932) di W.S. Van Dyke
Olympia (1938) di Leni Riefenstahl
Jim Thorpe all american (1951) di Michael Curtiz
Cammina non correre (1966) di Charles Walters
Il fantasma del pirata barbanera (1968) di Robert Stevenson
Superstar Goofy (1972)
Visions of eight (1973) di Milos Forman, Claude Lelouch, Kon Ichikawa, Mai Zetterling, John Schlesinger e altri
Nanù il figlio della giungla (1973) di Robert Scheerer
Il maratoneta (1976) di John Schlesinger
Running – Il vincitore (1979) di Steven Stern
Dawn! (1979) di Ken Hannam
La corsa di Jericho (1980) di Michael Mann
Momenti di gloria (1981) di Hugh Hudson
Amici miei atto II (la sequenza finale) (1982) di Mario Monicelli
Fantozzi subisce ancora (la sequenza delle olimpiadi aziendali) (1983) di Neri Parenti
Running brave (1983) di D.S. Everett
American Anthem (1986) di Albert Magnoli
Un ragazzo di Calabria (1987) di Luigi Comencini
The cutting edge (1988) di Paul Michael Glaser
Quattro sottozero – Cool runnings (1993) di Jon Turteltaub
Pentathlon – Giochi pericolosi (1995) di Bruce Malmuth
Prefontaine (1997) di Steve James
Without limits (1998) di Robert Towne
One day in september (1999) di Kevin MacDonald
Ali (2001) di Michael Mann
Miracle (2004) di Gavin O’Connor
The ringer – L’imbucato (2005) di Barry Blaustein
Munich (2005) di Steven Spielberg
Asterix alle Olimpiadi (2008) di Frederic Forestier

Asterix alle olimpiadi

gallery olimpica
Asterix alle olimpiadi
Cassius Clay premiato a Roma 1960
cerimonia olimpica pechino 2008
cerimonia olimpica pechino 2008_2
cerimonia olimpica pechino 2008_3
cerimonia olimpica pechino 2008_4
Momenti di gloria
Jim Thorpe
Johnny Weissmuller
Johnny Weissmuller_Tarzan
Johnny Weissmuller_2
Munich
One day in september
Olympia
Olympia_1
Olympia_2
Olympia_3
Olympia_Leni Riefenstahl
gallery olimpica
Running
Zhang Yimou e Spielberg
Spielberg
Spielberg e il Darfur
Zhang Yimou