The Lobster: due clip in italiano del film di Yorgos Lanthimos con Colin Farrell

The Lobster: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sulla commedia di Yorgos Lanthimos nei cinema italiani dal 16 ottobre.

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Good Films ha reso disponibili due prime clip in italiano per il film The Lobster, una surreale commedia romantica a tinte sci-fi che ci porta in un prossimo futuro distopico, dove il solo fatto di essere “single” diventa motivo di fermo da parte delle autorità con tanto di trasferimento in una apposita struttura “riabilitativa” e la potenziale conseguenza di essere trasformati in animali se non si ottempererà all’obbligo di avere un partner. Ma come in ogni dittatoriale futuro distopico che si rispetti anche in questo troviamo un manipolo di ribelli noti come i “Solitari”.

La genesi della sceneggiatura di The Lobster è stata caratterizzata da un lungo processo di osservazione e discussione tra il regista Yorgos Lanthimos e lo sceneggiatore Efthymis Filippou, attorno ai temi della vita, delle persone, dei rapporti e dei comportamenti umani.

Filippou parla dell’idea alla base del film e di come all’interno della trama si descrivano due mondi diversi:

La necessità principale era quella di scrivere qualcosa sul tema dell’amore. Perciò abbiamo cercato di pensare all’attuale significato dell’amore per gli esseri umani; a come sia collegato al concetto di solitudine e di compagnia. Nel film si descrivono due mondi diversi: un mondo dove vivono le coppie, opposto a un mondo dove vivono i solitari. Il film cerca di descrivere com’è avere un compagno e com’è stare da soli nella vita. Abbiamo cercato di creare qualcosa di reale, ma non in maniera realistica. Per me è estremamente difficile scrivere o pensare in modo realistico, e ammiro chi ci riesce, ma io non credo di esserne capace. Perciò, quando racconto una storia cerco di scegliere un tema reale e una situazione reale e un bisogno reale, presentandoli in un modo che sia più facile per me; nella maggior parte dei casi, quel modo non è realistico.

Clip – La caccia:

 

The Lobster: trailer italiano e poster del film di Yorgos Lanthimos con Colin Farrell

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Il prossimo 16 ottobre approda nei cinema italiani, distribuito da Good Films, The Lobster, la surreale commedia diretta da Yorgos Lanthimos (Alps) e interpretata da Colin Farrell, Rachel Weisz e Jessica Barden.

The Lobster è il primo film in lingua inglese di Yorgos Lanthimos, la cui seconda pellicola, Kynodontas, ha vinto numerosi premi internazionali, tra cui il premio ‘Un Certain Regard’ a Cannes. Il film, inoltre, è stato candidato agli Oscar come Miglior Film Straniero. Il terzo film del regista, intitolato Alps, ha ricevuto invece il premio Osella per la Migliore Sceneggiatura al Festival del Cinema di Venezia del 2011.

La sceneggiatura di The Lobster è stata scritta da Lanthimos assieme al suo collaboratore di lunga data, il pluripremiato sceneggiatore Efthimis Filippou. Il film è stato girato interamente in vere location dell’Irlanda.

La trama ufficiale del film:

The Lobster è una storia d’amore ambientata in un futuro prossimo, dove i Single, secondo quanto stabiliscono le regole della Città, vengono arrestati e trasferiti nell’Hotel, dove sono obbligati a trovarsi un partner entro 45 giorni. Se falliscono vengono trasformati in un animale a loro scelta e liberati nei Boschi. Un uomo disperato fugge dall’Hotel e va nei Boschi, dove vivono i Solitari; lì s’innamorerà, trasgredendo alle regole.

Leggendo la trama del film si potrebbe pensare ad un film di fantascienza ambientato in un qualche cupo futuro distopico, in realtà il regista prende il soggetto a tinte sci-fi e ne fa una surreale e divertita commedia romantica, in cui si ironizza sulla paura della solitudine e sulla convulsa ricerca dell’anima gemella o di una relazione amorosa, il tutto ambientato in un futuro prossimo in cui la parola “single” equivale ad emarginato, non omologato e quindi potenzialmente pericoloso.

Lanthimos racconta come è nata l’idea per il film:

L’idea di questo film è nata dalle discussioni su come le persone sentono la necessità di trovarsi costantemente in una relazione amorosa, sul modo in cui alcuni vedono coloro che non hanno una relazione; su come si venga considerati falliti se non si sta con qualcuno; su cosa arrivano a fare certe persone pur di trovarsi un compagno; sulla paura; e su tutto ciò che ci succede quando cerchiamo un partner.

 

 

The Lobster: il regista di “Kynodontas” e “Alps” dirige un film di fantascienza

Articolo del 30 gennaio 2013

Probabilmente Alps non è stato quel “tornado” che ci si sarebbe potuti aspettare dopo un film come Kynodontas, sia a livello di critica, sia a livello di status di cult movie. Forse bisogna dargli un po’ di tempo, chissà. L’importante è che Yorgos Lanthimos, il più importante esponente della cosiddetta “nuova onda greca”, sia già pronto a tornare dietro la macchina da presa con The Lobster.

Aveva tre progetti da vagliare, Lanthimos: un adattamento di un romanzo, un film “storico” ambientato in Inghilterra, e un film di fantascienza. Il regista ha deciso di dedicararsi al terzo progetto. Quindi: un film greco di fantascienza, diretto dal regista di Kynodontas? Tutto vero: ma si tratta pur sempre di un’opera, appunto, del regista di Kynodontas

Scritto ancora una volta con Efthymis Filippou (nella foto col regista, con in mano il Premio Osella per la sceneggiatura di Alps vinto a Venezia 2011), The Lobster racconta una storia di fantascienza molto particolare. Ecco la sinossi del film:

Una storia d’amore anticonvenzionale ambientata in un futuro distopico dove ogni singola persona, secondo le regole della Città, può essere arrestata e trasferita nell’Hotel. Lì ognuno è obbligato a trovare un compagno in 45 giorni. Se si fallisce, si viene trasformati in animali a scelta e liberati nel Bosco. Un Uomo disperato scappa dall’Hotel nel Bosco dove vivono i Solitari, e qui s’innamora, anche se è contro le regole.

Insomma: uno dei film del 2014 che già ci siamo segnati sull’agenda, con parecchi rimandi alle due opere precedenti del regista. Che del film dice:

.

The Lobster è una storia sull’amore, senza essere una convenzionale storia d’amore. Osserva i modi e le ragioni per cui certe persone finiscono assieme come coppia, mentre altre no. Si tratta di una storia sui terrificanti effetti della solitudine, della paura di morire da soli, la paura di vivere da soli e, soprattutto, la paura di vivere con qualcuno. Forzarsi nel farsi piacere qualcuno è un tipo di sofferenza; provare a cercare qualcuno che ci piace davvero è un altro tipo di sofferenza. The Lobster cerca di scovare dei sinonimi dell’amore in parole come paura, norme, scadenze, abbinamento, sincronismo, innocenza, prosperità e bugie.

Ok: The Lobster è davvero uno dei film più attesi da Cineblog del 2014. Preparalo in fretta (e bene), Lanthimos.

Foto | © Getty Images

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Europei

Tutto su Film Europei →