• Film

The Jeffrey Dahmer Files: Trailer del documentario sul cannibale di Milwaukee

Il cannibale di Milwaukee raccontato in un documentario.

di carla

Jeffrey Dahmer. Il cannibale di Milwaukee sarà raccontato al cinema attraverso il documentario The Jeffrey Dahmer Files che uscirà negli Usa il 10 marzo 2013. Si tratta di

Un documentario che usa materiale di archivio, interviste e ricostruzioni per raccontare la storia di Jeffrey Dahmer durante l’estate del suo arresto nel 1991.

Il film è diretto da Chris James Thompson, scritto da Chris James Thompson, Andrew Swant e Joe Riepenhoff. Andrew Swant interpreta il difficile ruolo di Jeffrey mentre alcuni del cast ricoprono solo il ruolo di sé stessi. Pamela Bass è la vicina, Jeffrey Jentzen è il medico e Pat Kennedy è il detective.

Chi è Jeffrey Dahmer?

Jeffrey Lionel Dahmer nasce il 21 maggio 1960 ed è famoso anche con il nome de Il cannibale di Milwaukee. Fu condannato nel 1992 all’ergastolo perché aveva ucciso 17 giovani uomini con l’aggravante di violenza sessuale, tortura, necrofilia e cannibalismo. Jeffrey è morto in carcere il 28 novembre 1994, ucciso da un detenuto di nome Christopher Scarver. Il cervello di Dahmer fu utilizzato per ricerche scientifiche.

Il primo omicidio venne compiuto nel 1978 quando Jeffrey aveva 18 anni. La vittima era il diciannovenne Steve Hicks, lo invitò da lui per bere qualcosa, fecero sesso e poi lo uccise. Fece poi a pezzi il cadavere, lo mise in alcuni sacchi della spazzatura e lo seppellì nel bosco.

Jeffrey continuò ad uccidere. Nel maggio del 1991 maggio Konerak Sinthasomphone (14 anni) riesce a fuggire da Jeffrey e racconta tutto alla polizia. Ma Jeffrey riesce a convincere i poliziotti che si tratta di una vendetta per una litigata tra amanti. I poliziotti “riconsegnano” il ragazzo al “fidanzato”, lavandosi le mani. Ovviamente Konerak venne ucciso.

Jeffery non si spaventa per questo episodio e continua ad uccidere. Fino al 22 luglio 1991 quando invitò Tracy Edwards in casa sua e gli diede del sonnifero. Edwards però riuscì a fuggire. La polizia questa volta decise di dare un’occhiata e andò a casa di Dahmer dove trovarono dei pezzi di cadavere in alcune padelle e nel frigorifero (ecco il perché del poster). Trovarono anche teschi umani, fotografie di cadaveri e peni conservati in vasetti.

Le Vittime di Dahmer
– Stephen Hicks, 19 anni, morto il 6 giugno 1978
– Steven Tuomi, 24 anni, morto il 15 settembre 1987
– Jamie Doxtator 14 anni, morto il 16 gennaio 1988
– Richard Guerrero 21 anni, morto il 24 marzo 1988
– Anthony Sears 24 anni, morto il 25 marzo 1989
– Eddie Smith 28 anni, morto il 14 giugno 1990
– Ricky Beeks 27 anni, morto il 27 luglio 1990
– Ernest Miller 22 anni, morto il 22 settembre 1990
– David Thomas 23 anni, morto il 24 settembre 1990
– Curtis Straughter 19 anni, morto il 19 febbraio 1991
– Errol Lindsey 19 anni, morto il 19 aprile 1991
– Tony Hughes 31 anni, morto il 24 maggio 1991
– Konerak Sinthasomphone 14 anni, morto il 27 maggio 1991
– Matt Turner 20 anni, morto il 30 giugno 1991
– Jeremiah Weinberger 23 anni, morto il 5 luglio 1991
– Oliver Lacy 23 anni, morto il 12 luglio 1991
– Joseph Bradehoft 25 anni, morto il 19 luglio 1991

La popolazione rimase molto colpita dalla storia di Dahmer, anche perché nel 1991 (anno della cattura) uscì al cinema il film Il silenzio degli innocenti, con protagonista proprio un cannibale.

Nel 2002 uscì un film su Jeffrey Dahmer dal titolo Dahmer – Il cannibale di Milwaukee, diretto da David Jacobson con Jeremy Renner nel ruolo del serial killer.