La storia di David/Brenda Reimer forse diventa un film.


E' Peter Jackson che vuole portare sugli schermi la vera, tristissima, storia di David Reimer, nato bimbo e trasformato in femminuccia dopo un'operazione mal riuscita. Sconvolti? Lo sono anche io dopo aver letto questa storia, una storia al di fuori di ogni senso logico dove ad un piccolo bimbo di due anni viene bruciato il pene e poi operato per cambiare sesso da un medico (John Money) senza scrupoli. David è nato bimbo, è stato trasformato in femmina, è cresciuto tra i tormenti, è riuscito, in parte, a riprendersi la sua vera identità (si è fatto ricostruire il pene, si è fatto amputare il seno e si è anche sposato) ma alla fine non ha retto ed ha scelto, l'anno scorso, il suicidio.

Per fortuna David ha avuto il coraggio di raccontare la sua storia in un libro As Nature Made Him: the Boy Who was Raised as a Girl (mai tradotto in Italia), punto di partenza per Peter Jackson.

Spero con tutto il cuore che il regista punti il dito contro il dottor John Money, acclamato come autorevole psicosessuologo americano, convinto che l'identità di genere si possa cambiare così, con uno sciocco di dita, che basti un'operazione, degli ormoni, dei giocattoli adatti e un'educazione particolare per diventare chi non si è, medico convinto, anche, che la pedofilia non sia violenza.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: