• Film

Lincoln batte Django al botteghino italiano: flop The Last Stand

Lincoln mette la freccia e batte tutte le new entry del weekend, compreso il rivale Django


Un lungo weekend a due facce. Il giovedì e il venerdì hanno infatti premiato la ‘resistenza’ di Django Unchained, mentre il sabato e la domenica hanno dato forza a Lincoln. Ed è stato proprio il film di Steven Spielberg, per un soffio e un po’ a sorpresa, a far sua la vetta del box office tricolore, battendo vecchi ‘compagni’ di sala e new entry. 4.146.658 gli euro incassati fino ad oggi dal titolo Fox, con 656.850 spettatori paganti, tutt’altro che scoraggiati dalla lunga durata e dal tema ‘politico’ trattato dal pluri-candidato Spielberg. Dopo il flop italiano di War Horse, Steven è tornato a colpire.

Sconfitto del weekend, come detto, Django Unchained. Anche se di un niente e con annesso ‘record’. Perché il western Warner ha toccato quota 9.609.591 euro, con 1.470.056 ticket staccati. Mai un film di Quentin Tarantino aveva incassato tanto in Italia. Bastardi senza Gloria, primatista fino ad oggi, si fermò infatti ai 9.335.000 euro. E il muro dei 10 milioni, per Django, è ormai davvero dietro l’angolo. Tra le 3 new entry di peso, a vincere sulle altre è stato The Impossible. 1.272.686 euro in 4 giorni di programmazione per il film targato Eagle, con 186.444 ticket staccati, mentre Looper, made in Disney, si è dovuto accontentare di 723.518 euro, con 107.664 spettatori paganti. Lo sbarco di Les Miserables ha invece confermato le difficoltà del pubblico italiano a ‘digerire’ musical veri e propri, con 720.495 euro raccolti, e 107.329 biglietti staccati (ma poteva andare peggio). Tutt’altri numeri, a dir poco disastrosi, per il pompatissimo The Last Stand.

Per fortuna c’è il Napoli, clamorosamente in corsa per lo Scudetto. Perché per quanto riguarda la distribuzione cinematografica, Aurelio De Laurentiis continua a vivere momenti alquanto bui. Dopo aver portato Arnold Schwarzenegger in Italia per circa 3 giorni, presentandolo alla stampa, mandandolo al Tg1 e al sabato sera di Rai 1 da Carlo Conti, il ‘lanciatissimo’ The Last Stand – l’Ultima Sfida ha fatto flop. Come negli Usa. Più di 300 le copie a disposizione, e 344.000 gli euro incassati in 4 giorni. Un disastro. 29.000 euro il giovedì, 40.000 euro il venerdì, 134.000 il sabato, meno di 150.000 la domenica. Da mani nei capelli.

Tornando alle vecchie conoscenze della chart, sono diventati 8.171.932 gli euro incassati da La Migliore Offerta di Giuseppe Tornatore, con Flight arrivato ai 2 milioni e mezzo, Ghost Movie ai 3.000.163 euro, Cloud Atlas ai 3.607.957 euro, Quello che so sull’amore ai 4.420.992 euro e Quartet ai 750.000 euro. Giovedì ricchissimo quello in arrivo, grazie alle uscite di Zero Dark Thirty, Broken City, Cirque du Soleil 3D: Mondi lontani, Zambezia, Studio Illegale, il premiatissimo (e bellissimo) Re della terra selvaggia e Warm Bodies. Chi riuscirà a far sua la vetta?