• Film

Warm Bodies batte di un niente The Impossible: esordio flop per Studio Illegale – weekend nerissimo

Weekend nerissimo per gli incassi italiani, con Warm Bodies in testa

Un fine settimana nero. Ma così nero da far paura. Perché dopo il gennaio monster, la crisi del box office tricolore prosegue senza sosta, andando incontro probabilmente al peggior fine settimana di febbraio dell’ultimo quinquennio. Perché erano tante le new entry pronte a batter cassa, per poi affondare miseramente dinanzi alla realtà dei fatti. A vincere la sfida del weekend è stato il pompatissimo Warm Bodies, ma con risultati decisamente magri. Lo zombie movie si è infatti fermato a quota 898.827 euro d’incasso, strappando 133.507 ticket. Meno di un milione per far suo il primato. Altro che nuovo Twilight. Subito dietro, ad un passo dal titolo Lucky Red, The Impossible, riuscito a tenere ottimamente dopo il debutto in 3° posizione di 7 giorni fa. 2 milioni e mezzo di euro in tasca per il titolo Eagle, riuscito ad incassare 855.000 euro in 4 giorni.

Numeri negativi in arrivo anche dalle altre novità. 604.989 euro in 4 giorni d’incasso per Broken City, con 92.174 spettatori paganti, mentre è pesantissimo il flop di Studio Illegale, con 598.626 euro raccolti e 91.934 biglietti staccati. Candidato a 5 Premi Oscar, non ha fatto furore persino Zero Dark Thirty, con 539.186 euro portati a casa. Tra le tante new entry, incredibile ma vero, a trionfare è stato Re della Terra Selvaggia, lanciato in una trentina di copie eppure riuscito a far sua la miglior media per sala (poco meno di 5000 euro), con 128.000 euro in tasca. Fenomeno Hushpuppy.

Scorrendo il resto della classifica, Quentin Tarantino abbatte finalmente un muro storico per la sua filmografia, ovvero quello dei 10 milioni di euro. 10.816.211 euro in cassa per Django, con 1.660.852 spettatori paganti, e la sua corsa non è ancora finita. Il cinema italiano prova a vedere il bicchiere mezzo pieno grazie a Giuseppe Tornatore e il suo sorprendente La Migliore Offerta, arrivato agli 8.495.321 euro, mentre Lincoln si conferma una piacevole sorpresa grazie ai 5.287.906 euro incassati fino ad oggi.

Chi abbatte il tetto dei 3 milioni, invece, è Flight, con 3.099.380 euro, mentre Les Misérables si avvicina stancamente e lentamente al milione e mezzo di euro, confermando il disinteresse del pubblico italiano nei confronti del genere musical. Poco più di un milione in cassa per Looper, con Fausto Brizzi ufficialmente flop con Pazze di me, ancora sotto i 2 milioni. Ovunque ci si giri, è impossibile non sbattere contro vere e proprie delusioni, in una settimana, quella sanremese, che vedrà probabilmente ancor più vuote le sale del Bel Paese. Weekend molto variegato il prossimo, grazie alle uscite di Noi siamo infinito, Blue Valentine, Die Hard 5, Promise Land e gli italiani Viva la libertà e Il Principe Abusivo. Riuscirà il pompatissimo Alessandro Siani a far sua la chart?

I Video di Cineblog