• Film

Dal 24 ottobre al cinema: Albakiara, Babylon A.D., Control, L’uomo che ama, Tropic Thunder

E’ da un po’ ormai che nella rubrica Weekend in sala tentiamo di capire quale possa essere, qualitativamente parlando, il film della settimana. Sicuramente in termini d’incassi Tropic Thunder non dovrebbe avere problemi, e Babylon A.D. ha avuto la sua martellante campagna pubblicitaria. Qui però difendiamo (ovviamente a priori: ancora non l’abbiamo visto) Control, biopic

Weekend in salaE’ da un po’ ormai che nella rubrica Weekend in sala tentiamo di capire quale possa essere, qualitativamente parlando, il film della settimana. Sicuramente in termini d’incassi Tropic Thunder non dovrebbe avere problemi, e Babylon A.D. ha avuto la sua martellante campagna pubblicitaria. Qui però difendiamo (ovviamente a priori: ancora non l’abbiamo visto) Control, biopic incentrato su Ian Curtis, leader dei Joy Division. Perché sembra onestissimo, doloroso e bellissimo come la musica del cantante.
Di seguito i film in uscita nelle nostre sale.

Albakiara – Il film: il film scritto e diretto da Stefano Salvati ed ispirato alla canzone di Vasco Rossi. Chiara non è però come la protagonista della canzone, non le piace studiare, non si veste svogliatamente (anzi!), non diventa rossa se qualcuno la guarda. Chiara adora le serate in disco con le amiche tra alcool e droga e sesso, adora il suo look curato, ha un ragazzo, Nico, dj e gestore di un sito porno (e attore all’occorrenza), ed un amico pusher… La pellicola ci vuole mostrare “la generazione K dei diciottenni di oggi”: tristezza. Nel cast Raz Degan, Alessandro Haber, Davide Rossi, Kelly Potts, Ivano Marescotti, Laura Gigante, Dario Bandiera, Dario Bandiera.

Babylon A.D.: in un imprecisato futuro, con il mondo dilaniato dalle guerre, una misteriosa ragazza di nome Aurora deve essere trasferita da un monastero in Mongolia fino al cuore di Manhattan. La missione viene affidata a Toorop, mercenario stanco del proprio lavoro e per questo disposto a superare il confine per ricominciare una nuova vita. Peccato che la misteriosa Aurora abbia dei poteri ‘particolari’ e in tanti, troppi, non vogliono che arrivi viva a New York… Mathieu Kassovitz torna ancora una volta ad Hollywood e dirige il suo primo film di fantascienza. Con Vin Diesel, Melanie Thierry, Lambert Wilson, Michelle Yeoh, Charlotte Rampling e Gérard Depardieu. Qui la nostra recensione.

Control: la pellicola è incentrata su Ian Curtis, leader dei Joy Division, sulla sua vita e sui suoi amori, sulla musica, sulla sua salute (soffriva di crisi epilettiche), fino al suo suicidio. Il titolo Control si deve ad una canzone dei Joy Division She’s Lost Control, scritta da Ian per un’amica, anch’essa epilettica e morta dopo una forte crisi. Esordio alla regia per il regista di videoclip Anton Corbijn, che opta per un bellissimo bianco e nero. Tratto dal racconto biografico Touching From a Distance, scritto dalla moglie del cantante, Deborah Curtis. Menzione speciale a Cannes.

L’uomo che ama: Roberto è un uomo che prima contribuisce a spezzare il cuore di una donna, per poi ritrovarsi dall’altra parte del recinto, distrutto e fatto a pezzi da una relazione incapace di crescere e proseguire… Secondo film di Maria Sole Tognazzi; con Pierfrancesco Favino, Xenia Rappoport, Monica Bellucci e Piera Degli Esposti. Ha aperto il terzo Festival di Roma. Qui la nostra recensione.

Tropic Thunder: Tugg Speedman, viziata superstar di film d’azione ormai in declino, Jeff Portnoy, star di una saga cinematografica che deve tutto il suo successo alla volgarità, Kirk Lazarus, 5 volte premio Oscar e vera leggenda di Hollywood, e Alpa Chino, star hip-hop prestato al cinema, sono chiamati a girare un epico film di guerra. Peccato che la sottile linea di confine che separa la finzione dalla realtà venga superata, catapultandoli in una… guerra vera! Nuova follia di Ben Stiller, che questa volta prende di mira direttamente Hollywood. Con Robert Downey Jr., Ben Stiller, Jack Black, Bill Hader, Nick Nolte, Matthew McConaughey e un insolito cammeo di Tom Cruise. Qui la nostra recensione.

I Video di Cineblog