Milos Forman torna alla regia con The Ghost of Munich

milos forman

Tutto ceco il cast creativo che darà vita al romanzo The Ghost of Munich di Georges-Marc Benamou. Alla regia ci sarà infatti Milos Forman, che torna così nelle sale dopo il controverso L'ultimo inquisitore, e che lavorerà su uno screenplay scritto nientemeno che da Vaclav Havel, ultimo presidente della Cecoslovacchia e primo della Repubblica Ceca.

Non poteva essere altrimenti, data la delicatezza del soggetto. Il libro infatti si incentra sul tradimento perpetrato ai danni della Cecoslovacchia alla conferenza di Monaco del 1938 dai capi di governo di Italia, Francia, Germania e Regno Unito, che in pratica svendettero la libertà di quella nazione sull'altare della "pace internazionale". In realtà la Storia insegna che proprio da quella vittoria morale e territoriale la Germania di Hitler trovò nuova linfa per il suo imperialismo. Tanto da far considerare il patto di Monaco come una delle cause fondanti della Seconda Guerra Mondiale.

Attendiamo di conoscere anche il cast artistico di quest'opera che si prospetta tra le più impegnative ed ambiziose di Forman. Sicuramente rappresenterà un'ottima occasione per ricordare una delle pagine più tristi ed oscure dell'Occidente.

Via: The Indipendent

  • shares
  • Mail