• Film

Trust – trama, colonna sonora e curiosità sul film di Rai 3

Trailer, musica e curiosità sul dramma con Clive Owen e Liana Liberato

Questa sera alle 21.15 su Rai 3 andrà in onda Trust, un dramma del 2010 che si occupa delle insidie del web e in particolare di come la rete venga spesso utilizzata da molestatori e pedofili per adescare minorenni nelle chatroom. Il film è scritto e diretto dalll’attore David Schwimmer noto per il ruolo di Ross Geller nella serie tv Friends. Schwimmer, che ha co-prodotto il film con il producer israeliano Avi Lerner (I Mercenari), è alla sua seconda regia dopo l’esordio nel 2006 con la commedia romantica Run Fatboy Run.

Il cast include Clive Owen (Inside Man) che tornerà ad interpretare un ruolo simile un anno dopo nel thriller spagnolo Intruders, Katherine Keener (Truman Capote – A sangue freddo) candidata due volte al Premio Oscar, Liana Liberato al suo debutto su grande schermo dopo alcuni ruoli in serie tv di grande successo (Dr. House, CSI Miami, Sons of Anarchy), Viola Davis candidata all’Oscar nel 2012 per il dramma corale The Help e l’attore australiano Jason Clarke, visto di recente in Lawless e Zero Dark Thirty.

Cast e personaggi: Clive Owen (Will Cameron); Catherine Keener (Lynn Cameron); Liana Liberato (Annie Cameron(; Viola Davis (Gail Friedman counselor dell’ospedale); Jason Clarke (Agente dell’FBI Doug Tate); Chris Henry Coffey (Charlie/Graham Weston), Noah Emmerich (Al Hart, il capo di Will); Spencer Curnutt (Peter Cameron il fratello maggiore di Annie), Aislinn Debutch (Katie Cameron la sorella minore di Annie), Zoe Levin (Brittany, la migliore amica di Annie), Brandon Molale (Coach di pallavolo).

La trama

 

Annie Cameron (Liberato) è un’adolescente di quattordici anni che vive alla periferia di Chicago. Il giorno del suo compleanno i genitori le regalano un computer portatile. Purtroppo Annie è un po’ ingenua per quanto riguarda alcuni insidie che il web può celare, così quando in una chat online incontra Charlie trova subito un feeling con lui, anche perchè Charlie si presenta come un sedicenne in cerca di amicizie. Nel corso del tempo il contatto tra i due evolve e include anche un fitto scambio di SMS, qui Charlie confessa di non avere 16 anni bensì 25. Annie non sembra preoccuparsi di questa prima bugia e prosegue la sua amicizia virtuale nascondendo ai genitori l’età del ragazzo. Quando Charlie chiederà di incontrarla in un centro commerciale, Annie approfitterà dell’assenza dei suoi per andare all’appuntamento, qui scoprirà che Charlie in realtà è un uomo di trentacinque anni che si rivelerà un predatore sessuale e la convincerà ad aver un rapporto sessuale con lui…

Curiosità

– Lo scambio di messaggi che Will sta avendo online è una trascrizione di una conversazione reale tra “fleet_captain_jaime_wolfe” e “sadlilgrrl” ed è disponibile sul sito Perverted Justice.

– David Schwimmer ha lavorato a lungo a questo film, lo script era già in fase di scrittura molto prima che l’attore debuttasse alla regia con Run Fatboy Run.

Roger Ebert, noto critico del Chicago Sun-Times ha dato al film quattro stelle su quattro, definendo la performance della Liberato “notevole” e il film come “uno dei migliori film dell’anno: Potentemente emotivo, sì, ma anche molto perspicace”.

– Il film ha fruito di un budget di 4 milioni di dollari

SPOILER sui titoli di coda un video mostra chi è veramente Charlie: un insegnante di educazione fisica delle scuole superiori di nome Graham Weston, sposato e con un figlio.

La colonna sonora

 

Le musiche del film sono del chitarrista Nathan Larson, tra le sue colonne sonore segnaliamo Boys don’t Cry (1999), Tigerland (2000), The Woodsman – Il segreto (2004), The Messenger (2009) e nel 2011 Larson ha musicato il dramma Margin Call, la commedia Quell’idiota di nostro fratello e il remake Silent House.

– Nella scena della festa a casa di Serena si può intravedere ed ascoltare il video musicale “I Believed” di  Melissa Molinaro.

– Nella colonna sonora sono inclusi anche i brani: “My Declaration” di Tom Baxter; “Give A Little” degli Hanson e “Destroy Everything You Touch” di Ladytron.

 

TRACK LISTINGS

Track 1
Track 2
Track 3
Track 4

 

Trailer e video

(Fonti IMDb – Wikipedia)