Elezioni politiche: i canditati raccontati dal cinema italiano (video)

Le elezioni politiche viste attraverso il cinema

Seconda parte del nostro excursus filmico dedicato alle elezioni politiche viste attraverso il cinema. Dopo il cinema americano ora è il turno della filmografia italiana, quest’ultima molto piu propensa a trattare l’argomento dal punto di vista della satira (vedi il candidato Antonio La Trippa di Totò, il Peppone di Gino Cervi o il Cetto La Qualunque di Antonio Albanese), che attraverso un registro drammatico, anche se nella classifica che abbiamo stilato trovate due pellicole decisamente meno ironiche come Il portaborse con Nanni Moretti e Il trasformista con Luca Barbareschi.

Dopo il salto trovate la classifica con annessi video, citazioni e curiosità.

1. Gli onorevoli (1963) di Sergio Corbucci

 

Protagonisti: Totò, Peppino De Filippo, Gino Cervi

Do ut des, ossia tu dai tre voti a me, che io do tre appalti a te. (Antonio La Trippa)

2. Il portaborse di Daniele Luchetti (1991)

 

Protagonisti: Nanni Moretti e Silvio Orlando

Cesare Botero (Moretti) è un giovane ministro ben noto per essere corrotto e corruttore. Egli è alla ricerca di un portavoce appropriato e trova la persona giusta nel mite Prof. Luciano Sandulli (Orlando), che purtroppo dopo un primo periodo di entusiasmo scoprirà a suo spese il vero volto del politico.

3. Don Camillo e l’onorevole Peppone (1955) di Carmine Gallone

 

Protagonisti: Gino Cervi e Fernandel

Don Camillo: Cittadini! Non dimenticate: lista Peppone, lista Baffone! Chi vota colomba si scava la tomba! Fine! Tra qualche istante ascolterete, sulla piazza, la voce della Russia!

4. Bianco, rosso e verdone (1981) di Carlo Verdone

 

Protagonisti: Carlo Verdone, Mario Brega, Elena Fabrizi

Furio: Pronto, parlo col servizio percorribilità strade? Ah buongiorno, senta io sono un socio ACI numero di tessera 917655 barra UT come Udine Torino; la disturbavo per avere qualche delucidazione dato che mi devo recare a Roma a votare.
Senta ho sentito dal bollettino dei naviganti che è in arrivo un’area depressionaria di 982 millibar, e questo purtroppo mi è anche confermato da un fastidiosissimo mal di testa che sopraggiunge ogniqualvolta c’è un brusco calo di pressione; d’altro canto, caro amico, questo è il prezzo che dobbiamo pagare noi meteoropatici.
Senta, io le domandavo questo, secondo lei, partendo fra circa… 3 minuti e mantenendo una velocità di crociera di circa 80/85 chilometri orari… secondo lei faccio in tempo a lasciarmi la perturbazione alle spalle diciamo nei pressi di Parma?
Operatore ACI: Ma va a cagher! [Riattacca]

5. Il vigile (1960) di Luigi Zampa

 

Protagonisti: Alberto Sordi e Vittorio De Sica

…in realtà la pellicola si ispirava ad un fatto di cronaca accaduto nel luglio del 1959 e cioè all’episodio del vigile Ignazio Melone che si era permesso di multare per un sorpasso vietato il questore di Roma Carmelo Marzano.

6. I due deputati (1969) di Giovanni Grimaldi

 

Protagonisti: Franco Franchi e Ciccio Ingrassia

Francesco Grassiani e Franco Franchini sono due cognati, uno è un prestigioso professionista, mentre il secondo è un umile usciere. In vista delle elezioni politiche Grassiani decide di presentarsi e in campagna elettorale si troverà contrapposto proprio al cognato.

7. Qualunquemente di Giulio Manfredonia (2011)

 

Protagonisti: Antonio Albanese, Sergio Rubini

Bancarotta fraudolenta, false fatturazioni, riciclaggio… – Be’, ma manco avesse arrubbato qualcosa a qualcuno! (Cetto La Qualunque)

8. Fantozzi subisce ancora (1983) di Neri Parenti

 

Protagonisti: Paolo Villaggio, Gigi Reder, Milena Vukotic

– Piano piano, tra tante contraddizioni e campane discordanti, Fantozzi maturò una sua personalissima decisione politica!

9. Diverso da chi? (2009) di Umberto Carteni

 

Protagonisti: Luca Argentero, Claudia Gerini, Filippo Nigro

Piero è un giovane politico apertamente gay che viene inviato alle primarie con l’unico scopo di sottrarre meno voti possibili al candidato favorito, senonché l’impegno della sua squadra di propaganda unito ad una prematura dipartita del vincitore delle primarie lo portano alla decisione di candidarsi a sindaco,,,

10. Il trasformista (2002) di Luca Barbareschi

 

Protagonisti: Luca Barbareschi, Rocco Papaleo

Augusto Viganò (Barbareschi) un quarantenne idealista e leader ambientalista decide di mettersi in politica, il suo carisma lo condurrà fino al Parlamento dove però dovrà confrontarsi con la politica del palazzo e le sue mille contraddizioni.

Bonus video – Cetto la qualunque spot primarie

(Fonti: IMDb – Wikipedia – Wikiquote)

I Video di Cineblog