• Film

Iron Man 2 – trama, colonna sonora e curiosità sul film di Italia 1

Curiosità e colonna sonora del sequel con Robert Downey Jr. e Mickey Rourke

Questa sera alle alle 21.10 su Italia 1 andrà in onda Iron Man 2, sequel live-action basato sul celebre supereroe protagonista dell’omonima serie a fumetti targata Marvel, Alla regia torna l’attore Jon Favreau, già regista del precedente film e membro del cast. Tra i film diretti da Favreau ricordiamo i fantascientifici Zathura – Un ‘avventura spaziale e Cowboys & Aliens.

Il cast principale vede confermati Robert Downey Jr. nei panni del magnate e scienziato Tony Stark e del supereroe Iron Man, Gwyneth Paltrow in quelli del suo interesse amoroso nonchè fidata assistente Virginia “Pepper” Potts e Jon Favreau in quelli della guardia del corpo Happy Hogan. Si registra un cambio di attore per quanto riguarda il migliore amico di Stark il colonnello James “Rhodey” Rhodes, fuori Terrence Howard dentro Don Cheadle. Infine tra le new entry troviamo Mickey Rourke nei panni della nemesi Ivan Vanko / Whiplash, Sam Rockwell in quelli del rivale di Stark, il magnate Justin Hammer e si amplia lo spazio dedicato allo S.H.I.E.L.D. con Samuel Jackson nei panni di Nick Fury e Scarlett Johansson in quelli di Natasha Romanoff alias Black Widow.

La trama

 

Dopo aver rivelato al mondo intero di essere Iron Man, il magnate e scienziato Tony Stark si trova ad affrontare il governo che lo accusa di detenere illegalmente un’arma e chiede la confisca della sua armatura, una vendicativa nuova nemesi che arriva dal passato della sua famiglia e il fatto che il reattore che porta nel petto gli sta lentamente avvelenando il sangue portandolo verso morte certa…

Curiosità

–  Per il ruolo di Justin Hammer era stato candidato Al Pacino e per quello di Black Widow le attrici Jessica Biel, Gemma Arterton, Natalie Portman (nel cast di Thor), Jessica Alba (nel cast de I Fantastici Quattro), Angelina Jolie ed Emily Blunt, quest’ultima ha dovuto rinunciare per girare il remake-comedy I fantastici viaggi di Gulliver. Tim Robbins è invece stato considerato per il ruolo di Howard Stark padre di Tony Stark.

– Nel fumetto Tony Stark possiede una valigia contenente un’armatura portatile. Questa celebre “armatura-valigia” è stata rielaborata per il film.

– Lo sceneggiatore Shane Black (che ricordiamo nel frattempo passato alla regia di Iron Man 3) ha consigliato a Robert Downey Jr. di caratterizzare Tony Stark ispirandosi a J. Robert Oppenheimer, lo scienziato che ha guidato il team che ha sviluppato la bomba atomica. Dopo aver visto il potenziale distruttivo della sua creazione, Oppenheimer  si definì “il distruttore di mondi” e sprofondò nella depressione.

– Il famoso animatore Genndy Tartakovsky (Hotel Transilvania, Star Wars: Clone Wars) è stato assunto per realizzare gli storyboard delle sequenze d’azione del film.

–  E’ stato Robert Downey Jr. a raccomandare a Jon Favreau lo sceneggiatore Justin Theroux con cui aveva collaborato in Tropic Thunder.

– Per prepararsi al suo ruolo di Ivan Vanko / Whiplash, Mickey Rourke ha svolto una ricerca sui tatuaggi e visitato la prigione di Butyrka a Mosca: “Ho cercato di incorporare l’intera filosofia russa e mi è piaciuto molto fare la ricerca e incontrare gente, sono stati molto gentili nella prigione”. Rourke ha aggiunto che per i dialoghi di Vanko ha usato un accento slovacco.

– Il personaggio di Ivan Vanko (Mickey Rourke) è una combinazione di diverse nemesi di Iron Man: Dinamo Cremisi (Dr Vanko, che porta armi / armature con cui può controllare l’elettricità) e il supercriminale Whiplash (che possiede una coppia di fruste al titanio). Inoltre il personaggio di Rourke è ritratto come il figlio di Anton Vanko, che era l’originale Dinamo Cremisi nei fumetti e in seguito assume l’identità di B. Turgenev (Boris Turgenev, nei fumetti il secondo alter ego di Dinamo Cremisi).

–  A Samuel L. Jackson è stato promesso dal regista Jon Favreau che al suo Nick Fury sarebbe stato dato più spazio. Jackson era in procinto di non tornare ad interpretare Fury a causa di problemi sorti durante le trattative, ma alla fine ha ottenuto un accordo in cui si specificava il numero di apparizioni di Nick Fury non solo in questo film, ma in molte altre produzioni targate Marvel Studios.

– Don Cheadle ha sostituito Terrence Howard nei panni di Rhodey in seguito ad un litigio tra Howard e Marvel Studios. Howard ha affermato che il suo contratto non era stato onorato, ma a quanto sembra è a Jon Favreau che non piaceva lavorare con lui visto che ha spesso dovuto girare di nuovo o addirittura tagliare alcune delle sue scene. In un’intervista Don Cheadle ha rivelato che prima che Iron Man uscisse al cinema pensava che l’eroe fosse un robot.

– Per prepararsi al suo ruolo Scarlett Johansson si è allenata sei settimane prima dell’inizio delle riprese e per tutti i sei mesi occorsi per le riprese del film.

– Nel fumetto Justin Hammer era un astuto uomo d’affari, ma molto più anziano. E’ stato rielaborato come un personaggio più giovane nel film per fare di lui un rivale contemporaneo di Tony Stark. Lo scopo originale del personaggio nei fumetti è stato quello di spiegare perché i vari nemici che  Iron Man aveva combattuto erano tutti in qualche modo in possesso di armi uniche ed estremamente avanzate, fornitegli proprio da Hammer che le metteva loro a disposizione invece di venderle al miglior offerente. Iron Man scopre alla fine il motivo per cui Hammer dà le armi ai vari criminali, nel loro accordo è incluso il loro reclutamento come suoi mercenari privati e una percentuale del bottino dai loro crimini.

– Le automobili d’epoca viste nella collezione privata di Stark: una Cadillac 1953 Series 62 Coupe by Ghia, una volta era di proprietà di Rita Hayworth (un regalo del principe Aly Khan), una Mercury “lead sled” del 1949 personalizzata da Sam Barris (fornita dal Petersen Automotive Museum), una Ford Roadster del 1932 di proprietà di Jon Favreau.

– Nella villa di Stark si può vedere la scultura in bronzo di Alberto Giacometti dal titolo “L’Homme qui marche I”.

– La presentazione di Howard Stark (John Slattery) della sua idea di una città futuristica è fortemente influenzata dalla rivelazione televisiva di Walt Disney del suo nuovo EPCOT Center in Florida. La mappa 3D della città riproduce fedelmente quella dell’EPCOT.

– Il regista Jon Favreau ha dichiarato che il ruolo del senatore Stern era un omaggio al conduttore radiofonico Howard Stern, così come la scelta dell’attore Garry Shandling di cui Stern è un grande fan.

– Pepper Potts ‘(Gwyneth Paltrow) in un dialogo dice “Le fondamenta della nostra azienda sono forti” riferendosi al crash delle azioni della Stark Technology, la frase è un ironico riferimento al commento del senatore John McCain “Le fondamenta della nostra economia sono forti” fatta dopo il crollo del 2008 del mercato azionario, che molti pensano sia costato a McCain le elezioni presidenziali del 2008.

– La scena dopo i titoli di coda è stato diretta dal famoso coordinatore di stunt Vic Armstrong che è stato anche regista della seconda unità del film Thor.

– Due Rolls-Royce Phantom identiche sono state costruite appositamente per il film e sono state distrutte durante le riprese.

– Quando Tony Stark chiede a Natalie Rushman (Johansson) se parla in realtà latino, lei risponde con la frase “Fallaces sunt rerum species”, una citazione di Lucio Anneo Seneca che vuol far intendere che l’apparenza esteriore delle cose spesso inganna.

– Secondo Jon Favreau, l’uomo asiatico che consegna i documenti falsi a Vanko al fine di farlo arrivare a Monaco è un membro dei Dieci Anelli, l’organizzazione terroristica che Stark ha incontrato nel primo film. Questa organizzazione è un riferimento diretto alla nemesi di Iron Man, il Mandarino che appare nel terzo film.

– Tony Stark si riferisce all’armatura-valigia come “The Football”, un riferimento alla valigetta con i codici di lancio nucleari che accompagna il Presidente degli Stati Uniti.

– La prima volta che parla con il senatore Stern, Tony Stark dice che sarebbe lieto di accettare la carica di Segretario della Difesa. Nel fumetto, Tony Stark è stato realmente nominato Segretario della Difesa.

– I nomi visti sui progetti per il reattore Arc che Tony tira fuori dalla scatola di suo padre sono i nomi dei membri della troupe che hanno lavorato ai due film di Iron Man: William J. Law III, Sharon Davis e Walt Hadfield tutti addetti alla costruzione di scenografie e oggetti di scena.

– Mickey Rourke che ha trascorso diversi mesi sul tapis roulant e ad allenarsi con i pesi inizialmente non era in grado di muoversi e usare le fruste a causa del peso del costume di Whiplash. Per ovviare a questo problema Rourke durante i suoi allenamenti ha cominciato a indossare giubbotti debitamente appesantiti che lo hanno abituato al costume.

– Sebbene nei fumetti Black Widow sia russa, per il film si è preferito dargli un accento americano.

– L’anno in cui nel film si dice che Anton Vanko ha disertato per gli Stati Uniti, 1963, in realtà è l’anno in cui il personaggip Vanko fa la sua prima apparizione nei fumetti (nei panni di Dinamo Cremisi).

– Robert Downey Jr. ha messo su 9 kg di muscoli per interpretare il ruolo di Tony Stark.

– Sam Rockwell ha accettato il ruolo di Hammer senza nemmeno leggere la sceneggiatura, aveva già lavorato con Favreau nella commedia Made – Due imbroglioni a New York, mentre lo sceneggiatore Justin Theroux è un amico di lunga data di Rockwell.

– Rourke a voluto curare personalmente alcune caratteristiche del suo personaggio come i tatuaggi scelti con estrema cura e la scelta dei denti d’oro e del cacatua come animale domestico. In realtà Rourke ha pagato di tasca propria sia per il volatile che per i denti d’oro ed ha quasi abbandonato il film quando la Marvel in principio gli ha offerto “solo” 250.000 dollari per il ruolo.

– In totale sono state 11 le società di effetti visivi che hanno collaborato al film.

– Nei film ci sono diversi cameo; Stan Lee (è l’uomo che indossa le bretelle e che Stark identifica come Larry King); Adam Goldstein (il DJ alla festa di compleanno di Tony è DJ-AM morto poco dopo la fine delle riprese, il film è dedicato a lui); Larry Ellison (CEO della Oracle Corporation e miliardario playboy che è stato spesso paragonato a Tony Stark) si intravede brevemente all’Expo Stark quando Stark dice: “E ‘l’Oracolo di Oracle”); infine l’attore Seth Green (il licantropo Oz di Buffy l’ammazzavampiri) che appare nella scena quando Tony lascia l’Expo e incontra Larry King e Larry Ellison.

– La trama del film (Stark deve affrontare il governo che gli confisca la sua armatura, una crisi di mezza età che sfocia in depressione e alcolismo e il tentativo di manipolarlo e rovinarlo messo in atto dal suo rivale Justin Hammer) si ispira all’albo a fumetti del 1979  “Demon in a Bottle” (The Invincible Iron Man – vol. 1).

– Diverse scene nel film annunciano esplicitamente i successivi  cinecomic Captain America – il primo vendicatoreThe Avengers: Stark usa lo scudo di Capitan America (un prototipo) per costruire un nuovo reattore Arc; Tony sta guardando i vecchi filmati di suo padre quando scorge tra gli appunti uno dei bozzetti del Tesseract su cui è riportata la dicitura “Schema Schlegel”. Il Tesseract è un elemento chiave sia in Captain America – Il Primo vendicatore che in The Avengers.

La colonna sonora

Le musiche del film sono del compositore John Debney (candidato all”Oscar per le musiche de La passione di Cristo di Mel Gibson) che ha registrato lo score in soli quattro giorni.

La colonna sonora include 15 brani degli AC/DC tra cui classici come “Highway to Hell” e “Back in Black”.

TRACK LISTINGS (AC/DC):

1. Shoot to Thrill
2. Rock ‘N’ Roll Damnation
3. Guns for Hire
4. Cold Hearted Man
5. Back in Black
6. Thunderstruck
7, If You Want Blood (You’ve Got It)
8. Evil Walks
9. T.N.T.
10. Hell Ain’t a Bad Place to Be
11. Have a Drink on Me
12. The Razor’s Edge
13. Let There Be Rock
14. War Machine
15. Highway to Hell

TRACK LISTINGS (JOHN DEBNEY)

1. Ivan’s Metamorphosis
2. House Fight V1
3. Making Pepper CEO
4. Senate / Ivan Creates Drones
5. Make Way For Tomorrow – Expo Version
6. Rhodey Dons Suit
7. Dying Hero
8. Natalie Intro
9. Monaco Drive
10. Mayhem In Monaco
11. Jailhouse Talk
12. Ivan Escapes
13. Gun Show
14. Tony Discovers Dad’s Secret
15. Sledgehammer V2
16. Nick Fury
17. New Element / Particle Accelerator
18. Sledgehammer
19. New RT / To The Expo
20. Black Widow Kicks Ass
21. Iron Man Battles The Drones
22. Ivan’s Demise / The Kiss
23. Thor
24. I Am Iron Man
25. Make Way For Tomorrow Today – The Stark Expo Singers

Trailer e video