Hostel fa paura? Figuriamoci Bush!

Vi ricordate? Abbiamo parlato di HOSTEL tempo fa e vi avevamo preannunciato un film horror delirante e terrificante. Ecco cosa ha detto il regista Eli Roth durante la conferenza a Roma: “Non c’è nulla di più spaventoso di George Bush e così la gente non trova di meglio che andare ad urlare al cinema. Bush

di carla

Vi ricordate? Abbiamo parlato di HOSTEL tempo fa e vi avevamo preannunciato un film horror delirante e terrificante. Ecco cosa ha detto il regista Eli Roth durante la conferenza a Roma:
“Non c’è nulla di più spaventoso di George Bush e così la gente non trova di meglio che andare ad urlare al cinema. Bush sembra del tutto distaccato dalla realtà. Lui che è una persona che non è mai andata in guerra è riuscito a mandare tanti ragazzi a farla in Afghanistan e in Iraq e la gente è terrorizzata. E sulle cose orribili che avvengono in quelle guerre non si vede nessuna immagine in tv”.
Roth ha poi aggiunto, tra il serio e il faceto: “Questo tipo di film sono quelli ideali per portarci una ragazza. Tu vai lì con lei e non aspetti altro che, per il terrore, ti si butti addosso. O l’occasione di metterle tu una mano sulla gamba o prenderle la mano”.
Il regista, che sta già lavorando ad HOSTEL 2, è felice del successo riscontrato in America, ed è orgoglioso che Quentin Tarantino abbia prodotto il suo film. E’ poi molto legato all’Italia e ricorda il suo incontro con Dario Argento come “il momento più bello della mia vita. Argento per me è sempre stato un regista di riferimento come d’altronde molti italiani come Lucio Fulci, Sergio Martino, Fernando di Leo e il Pier Paolo Pasolini di Salò”.

-Via TgCom-

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →