• Film

Le scene cult: Veronica Lario fa una brutta fine in Tenebre di Dario Argento

Decisamente misterioso il personaggio di Veronica Lario in Tenebre, uno dei migliori risultati del nostro Dario Argento. Il film del 1982, vero e proprio cult di tensione e sangue con colpi di scena a ripetizione come solo Argento nel suo periodo d’oro sapeva fare, vedeva la partecipazione della[…]


Decisamente misterioso il personaggio di Veronica Lario in Tenebre, uno dei migliori risultati del nostro Dario Argento. Il film del 1982, vero e proprio cult di tensione e sangue con colpi di scena a ripetizione come solo Argento nel suo periodo d’oro sapeva fare, vedeva la partecipazione della (prossima ex) moglie di Berlusconi nei panni di Jane, ex del protagonista: come molti altri personaggi del film, decisamente ambiguo fino all’ultimo.

Fino alla sua morte, ecco. Quella di Jane è senza dubbi la morte più atroce ed elaborata del film, esagerata e terribile: il geyser di sangue che esplode contro la parete, dipingendola quasi completamente, resta una dette trovate più allucinanti e sadiche della filmografia di Argento. Per la sua violenza, ovviamente, la scena venne censurata in tv (anche a notte fonda, certo, e immaginiamo i vari perché) e in alcune versioni in vhs del film.

Perché riproponiamo la scena? Ma perché è senz’altro quella più cult di Tenebre, cosa pensavate… niente a che fare con il divorzio da Silvio Berlusconi!

I Video di Cineblog