Festival di Cannes 2009: Lars Von Trier difende Antichrist

“Non faccio film né per il pubblico né per i giornalisti. Li faccio per me. (…) In questo film non c’è nessuna logica, ma è solo un lungo sogno troppo nero su colpevolezza e senso di colpa. E allora secondo me la scena dell’infibulazione ci stava tutta. (…) Non volevo trasmettere nessun messaggio”.Così parla Lars

di carla

lars von trier 2f

“Non faccio film né per il pubblico né per i giornalisti. Li faccio per me. (…) In questo film non c’è nessuna logica, ma è solo un lungo sogno troppo nero su colpevolezza e senso di colpa. E allora secondo me la scena dell’infibulazione ci stava tutta. (…) Non volevo trasmettere nessun messaggio”.

Così parla Lars Von Trier dopo i fischi e le risate del pubblico e i commenti della critica che hanno visto Antichrist.

Ultime notizie su Cannes

Tutto su Cannes →