Stasera in TV, Ticker – Esplosione finale, su Rai 3, trailer e critica

Tom Sizemore, Dennis Hopper e Steven Seagal in un action movie adrenalinico ma un po’ scontato.

Un gran cast per un film già visto mille volte e grandi attori che si limitano a interpetazioni da sufficienza: Tom Sizemore fa il poliziotto nevrotico e dalla bottiglia facile, Dennis Hopper il bombarolo psicopatico dagli occhi di ghiaccio, Steven Seagal spezza gambe e braccia nemmeno fosse pagato a cottimo, per la serie “squadra che vince non si cambia.”

Cast

Tom Sizemore: Detective Ray Nettles
Steven Seagal: Frank Glass
Dennis Hopper: Alex Swann
Nas: Detective Art ‘Fuzzy’ Rice
Ice-T: Terrorist Commander
Jaime Pressly: Claire Manning
Kevin Gage: Pooch
Peter Greene: Detective Artie Pluchinsky
Chilli: Lilly

Trama

Il detective Ray Nettles (Tom Sizemore) è un poliziotto della narcotici sull’orlo del baratro: sua moglie e sua figlio sono morti tragicamente in un’esplosione e ora la sua vita è appesa alla speranza di trovare i colpevoli. Frank Glass (Steven Seagal) è un agente delle forze speciali specializzato in esplosivi e attacchi bomba, che si trova in prima fila quando un pericoloso terrorista dell’IRA, Alex Swann (Dennis Hopper) piazza una bomba in casa di un Senatore degli Stati Uniti. Le loro strade sono destinate ad unirsi, quando il pericoloso attentatore deciderà di far saltare niente meno che il municipio di San Francisco…

Critica

Che peccato! Arrivano i titoli di coda e uno pensa “ma era veramente necessario scomodare Dennis Hopper per questo film?”. Hopper è stato uno dei più promettenti artisti della sua generazione e oltre ad aver partecipato e diretto dei capolavori (Easy Rider in primis), è stato anche un grande fotografo, un pittore e un poeta di talento. Anche a causa dei suoi abusi e dei numerosi divorzi (si sposò ben cinque volte), la sua carriera prese una piega mediocre e per molti appassionati di nuova generazione il suo volto non era più noto per interpretazioni da Oscar come quelle di Apocalypse Now o Rumble Fish, ma per aver recitato il ruolo del cattivo (sempre rigorosamente psicopatico) in Speed o il cattivissimo (come sopra) in Water World.
Lo stesso si potrebbe anche dire per Tom Sizemore, un attore con una filmografia di tutto rispetto alle spalle, Strange Days e Black Hawk Down tanto per citare i primi due che vengono in mente, e altro grande tossico di Hollywood, con una discreta fedina penale sul groppone. Un ottimo attore, sprecato per un film come Ticker, in cui elicotteri ed esplosioni vanno a coprire le numerose magagne di una sceneggiatura già vista centinaia di volte. Poliziotto buono, poliziotto problematico e terrorista irlandese, classica equazione riutilizzata in decine di pellicola made in USA dagli anni ’80 in poi.
Su Steven Seagal poco da dire: all’epoca di Ticker era ancora in forma discreta e risulta ben più convincente rispetto alle produzioni cui ha partecipato negli ultimi anni e dove, francamente inizia a sfiorare il ridicolo. Consigliato solo ai maniaci dei film d’azione.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →