Un documentario open-source

Chuck Olsen, filmmaker indipendente con un blog pieno di cose interessanti, ha intrapreso ormai da qualche tempo l’idea di girare un cosiddetto blogumentario (blog + documentary = blogumentary), film che indaghi sulla scena internazionale dei blogger e ne carpisca i segreti più intimi e controversi: dalla scelta dell’anonimato a quella dell’iper-personalità (confusa), passando per uno

Chuck Olsen, filmmaker indipendente con un blog pieno di cose interessanti, ha intrapreso ormai da qualche tempo l’idea di girare un cosiddetto blogumentario (blog + documentary = blogumentary), film che indaghi sulla scena internazionale dei blogger e ne carpisca i segreti più intimi e controversi: dalla scelta dell’anonimato a quella dell’iper-personalità (confusa), passando per uno studio – attento e sicuramente esperto, vista la quantità di link e frequentatori del blog di Olsen – delle dinamiche di relazione tra i blogger, nella vita reale e in quella “virtuale”. Il progetto, di cui è disponibile un primissimo trailer, sarà rilasciato – una volta completato – secondo la filosofia open-source, cioè messo a disposizione del pubblico comprensivo di sorgenti, perché ciascuno possa spezzettarlo e rimontarlo a proprio piacimento.

I Video di Cineblog