I 5 film più disturbanti mai prodotti

1. August Underground Mordum. Uno snuff simulato, che ha la trama di un porno gonzo, ma che sostituisce in toto alle scene di sesso quelle di infanticidio, pedofilia, necrofilia. 2. Nekromantik. Rob Schmadtke e la sua amabile fidanzata lavorano allo sgombero delle scene dei delitti più efferati sulla scena del crimine tedesca degli anni ’80.


1. August Underground Mordum. Uno snuff simulato, che ha la trama di un porno gonzo, ma che sostituisce in toto alle scene di sesso quelle di infanticidio, pedofilia, necrofilia.
2. Nekromantik. Rob Schmadtke e la sua amabile fidanzata lavorano allo sgombero delle scene dei delitti più efferati sulla scena del crimine tedesca degli anni ’80. Salvo portarsi il lavoro in casa e farci teneramente l’amore.
3. Salò o le 120 giornate di Sodoma. Pierpaolo Pasolini riscopre le radici del messaggio sadiano di sofferenza e uccisione come affermazione del materialismo più sfrenato e anatomicamente completo.
4. Eraserhead. Senza dubbio il film più straniante e sconfortante di David Lynch: Henry Spencer ha un figlio mutante dalla fidanzata che lo lascia poco dopo la nascita del piccolo, la cui testa è deformata da ogni idea fastidiosa il regista riesca a rappresentare sullo schermo.
5. Audition. Un film placidamente romantico per la prima metà, con un secondo tempo a sorpresa, un po’ alla Dal tramonto all’alba. Solo che qui si scende veramente nel viscerale, e quando dico viscerale lo intendo proprio in senso letterale.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →