Maps To The Stars: parla John Cusack

Maps to The stars: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul dramma di David Cronenberg

E' uscito ieri nelle sale l'ultimo lavoro di David Cronenberg, l'atteso Maps to the stars. Dopo aver letto la nostra recensione dal Festival di Cannes 2014, oggi vi proponiamo una video intervista sottotitolata in italiano, inedita e in esclusiva, a John Cusack che nel film interpreta il Dottor Stafford Weiss. L'attore parla del suo personaggio e del modo di lavorare di Cronenberg.

Cannes 2014, Maps To The Stars: trailer italiano e locandina del nuovo film di David Cronenberg

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Disponibili il trailer italiano e una locandina di Maps to the Star, il nuovo film di David Cronenberg con Julianne Moore, Robert Pattinson, John Cusack e Mia Wasikowska.

Il film dopo aver fatto tappa in concorso al Festival di Cannes 2014 approderà nella sale italiane (21 maggio).

Maps to the Stars unisce la bellezza selvaggia della scrittura dello sceneggiatore Bruce Wagner all’avvincente regia di David Cronenberg e a un cast stellare, per osservare il lato tristemente comico di una famiglia di Hollywood che insegue la celebrità e si scontra con i fantasmi del passato. Il risultato mostra una moderna Hollywood gotica e allo stesso tempo il bisogno costante di fama e approvazione del Ventunesimo Secolo, descrivendo anche la debolezza e la fragilità che si nascondo nell’ombra.

David Cronenberg a proposito del film ha raccontato di averlo visto come un'altra opportunità di cambiare tutto completamente e cimentarsi in “un dramma familiare, solo non il solito tipo di dramma familiare”.

La famiglia Weiss, che è al centro della storia, comprende un padre guru nell’auto-aiuto, un figlio adolescente rubacuori con problemi di droga, una madre manager che intende mantenere il successo di suo figlio e una figlia, misteriosamente sfregiata, bandita e pericolosamente ossessionata dal voler rientrare a far parte della famiglia. Vivendo tra l’insaziabile desiderio di fama e ricchezza, i Weiss sono guidati e perseguitati da forze oscure a cui non sembra riescano a sfuggire come spiega lo stesso Cronenberg:

Certo una famiglia di Hollywood che ha ottenuto celebrità e successo agli occhi del pubblico, non potrà mai essere una normale famiglia. Il padre di Bruce era nel business ed è cresciuto in questa realtà, quindi penso che sia davvero in grado di esaltare la distorsione e la pressione di una famiglia che cerca di mettersi in gioco, l’aspetto per me più interessante della sceneggiatura di Bruce è la tensione che riesce a creare tra satira e un senso di realtà molto intenso.

Maps To The Stars: locandina italiana del nuovo film di David Cronenberg

Maps To The Stars: primo trailer senza censure per il nuovo film di David Cronenberg

Maps To The Stars: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul dramma di David Cronenberg.

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Finalmente disponibile un primo trailer senza censure di Maps to the Star, il nuovo film di David Cronenberg.

La trama segue le vicissitudini di vite vissute sullo sfondo di una Hollywood tanto fascinosa quanto emotivamente aleatoria. Il film ha un'impianto narrativo corale che include uno scrittore di manuali di auto-aiuto, la moglie di quest'ultimo che gestisce la carriera dei loro figlio, attore tredicenne. A loro si aggiungono Agatha in cura per un'insana passione per il fuoco e il suo potere purificatorio e l'attrice Havana che vuol rifare un film interpretato dalla madre ormai defunta, un remake e una figura materna che partoriscono ossessioni e incubi.

Un cast stellare per un primo trailer che si dipana con l'iter di uno psicodramma, per culminare in un crescendo di inquietudine tra psiche traumatizzate, desideri ossessivo-compulsivi, fughe dalla realtà e la costruzione di vite plastificate dalle fragili fondamenta, pronte a sgretolarsi di fronte ad uno tsunami emotivo che non lascia scampo.

Il cast del film, attualmente in post-produzione, include John Cusack, Julianne Moore, Mia Wasikowska, Robert Pattinson, Olivia Williams e Sarah Gadon.

La famiglia Weiss è l'archetipo della dinastia made in Hollywood: Il padre Sanford è un analista e allenatore che ha fatto una fortuna con i suoi manuali di auto-aiuto; la madre Christina segue soprattutto la carriera del figlio Benjie, 13 anni, un attore bambino.

Uno dei clienti di Sanford, Avana, è un'attrice che sogna di girare un remake del film che ha reso la madre, Clarice, una star negli anni '60. Clarice è morta, ma le visioni di lei perseguitano Havana di notte. Alla miscela tossica si aggiunge Benjie appena venuto fuori da un programma di riabilitazione in cui è entrato quando aveva 9 anni e sua sorella, Agatha, recentemente rilasciata da un instituto psichiatrico dove è stata curata per piromania.


Maps To The Stars - trama, cast e poster della ghost story di Cronenberg presentata a Cannes 2013


Maps To The Stars

Nuovo teaser poster tra le fiamme di Hollywood per Maps to the Stars, l'attesa storia di fantasmi e celebrità di David Cronenberg, presentata a Cannes 2013, con Julianne Moore, John Cusack, Robert Pattinson, Mia Wasikowska, Olivia Williams, Evan Bird.

La collina della star di Hollywood brucia, nel primo teaser poster di Maps to the Stars, l'attesa ghost story diretta da David Cronenberg che inizia le riprese il prossimo luglio a Toronto per poi spostarsi a Los Angeles, ma potrebbe svelare qualcosa di più la prossima settimana durante la presentazione alla 66a edizione del Festival di Cannes.

L'inquietante storia di fantasmi incentrata sulla vita di due attori-bambini rovinati da Hollywood, il feroce attacco alla società ossessionata dalla celebrità di Los Angeles, e la ricerca della fama a tutti i costi, prendono forma dalla sceneggiatura di Bruce Wagner, insieme al cast.

Un cast che rinnova la collaborazione di Cronenberg con Robert Pattinson nei panni di Jerome, e Sarah Gadon in quelli di Clarice, morta però, già diretti nel Cosmopolis presentato proprio a Cannes. Si arricchisce della presenza di Julianne Moore nei panni di Havana, e John Cusack in quelli di Sanford. Cresciuto di recente con la presenza del giovane Evan Bird nel ruolo di Benjie, una baby star con problemi di droga, Mia Wasikowska in quello della sorella Agatha, "schizofrenica e ossessionata dalla fama", e Olivia Williams in quello della madre Cristina, manipolatrice stella negli anni ’60.

Ottime premesse per un dramma indie molto atteso, prodotto dalla Prospero Pictures di Martin Katz, alla quarta collaborazione con il regista dopo Spider, A Dangerous Method e Cosmopolis. Un film prodotto con la SBS Productions di Saïd Ben Saïd, co-prodotto dalla Integral Films di Alfred Hürmer, con il produttore esecutivo Renee Tab della Sentient Entertainment.

Progetto co-finanziato con eOne Films International, che gestirà la distribuzione negli Stati Uniti, Canada, Regno Unito e Australia / Nuova Zelanda, la vendite in tutto il mondo, e il lancio del film per il mercato europeo al Festival di Cannes 2013.

"Guidati dalla ripugnante, ma anche divertente e commovente, giovane star Benjie, assistiamo al mondo contorto delle superficiali ed egoistiche celebrità e dei loro leccapiedi, che stanno tutti per essere manipolati e distrutti dalla giovane donna che letteralmente rappresenta il frutto del loro contorte macchinazioni, Agatha, la sorella tormentata, e a quanto pare psicotica, di Benjie. Per quanto si tratti di un tagliente e comico sguardo in un mondo vuoto e corrotto, Maps to the Stars è anche un’inquietante storia di fantasmi"

Dalla brochure di Cannes 2013 arriva anche la trama, con la conferma che colonna sonora torna ad approfittare delle doti di Howard Shore, l'artista premio Oscar responsabile delle atmosfere del visionario 'Cosmopolis'.

La famiglia Weiss è l’archetipo di una dinastia di Hollywood: Il padre Sanford è un analista e allenatore, che ha fatto fortuna con i suoi manuali di auto-aiuto; la madre Cristina per lo più cura la carriera del figlio Benjie, 13, un attore bambino.
Uno dei clienti di Sanford, Avana, è un’attrice che sogna di girare un remake del film che ha fatto sua madre, Clarice, una stella negli anni ’60. Clarice è morta e visioni di lei vengono a perseguitare Havana di notte … In aggiunta alla miscela tossica, Benjie ha appena terminato un programma di riabilitazione in cui è entrato quando aveva nove anni e sua sorella, Agata, è stata recentemente rilasciata da un sanatorio dove è stata curata per piromania criminale.

"Hollywood is a world that is seductive and repellent at the same time, and it is the combination of the two that makes it so potent". David Cronenberg

Via | Twitter - eOne Films International

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: