Brett Ratner dirigerà un documentario su Roman Polanski

Il recente arresto di Roman Polanski, ricercato a livello internazionale da oltre 31 anni per aver molestato una ragazzina di 13 anni, ha riportato alla luce fatti di antica data scatenando polemiche sulla necessità di dimenticare o meno un fatto così lontano nel tempo. Cavalcando l’onda della cronaca, il regista e produttore Brett Ratner ha

Il recente arresto di Roman Polanski, ricercato a livello internazionale da oltre 31 anni per aver molestato una ragazzina di 13 anni, ha riportato alla luce fatti di antica data scatenando polemiche sulla necessità di dimenticare o meno un fatto così lontano nel tempo.

Cavalcando l’onda della cronaca, il regista e produttore Brett Ratner ha dichiarato durante il talk show radiofonico Movie Geeks United di avere intenzione di mettersi al lavoro su un documentario dedicato proprio al regista di origini polacche. Il film dovrebbe essere inoltre una sorta di sequel di un fil realizzato nel 1977 da Marina Zenovich, dal titolo Roman Polanski: Wanted and Desired (vedi il trailer dopo il continua).

Come abbiamo letto nelle sue dichiarazioni, anche Samantha Geimer, la vittima dello stupro, che però sostiene che si tratti di un caso assurdo, di una ripicca legale voluta da un preciso procuratore americano. Ratner evidentemente sostiene le tesi della Geimer e prevede che il vero messaggio del documentario sarà legato proprio a questo tipo di assurdità del sistema legale.

Mentre nel film della Zenovich, Polanski aveva scelto di non apparire in prima persona, sembra che Ratner abbia già avuto l’approvazione a partecipare da parte del regista. Quando si dice essere “sul pezzo”!

Fonte: NY Post

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →